Home Bambino Salute

Denti e bambini: 5 consigli a prova di sorriso

di Lorenza Laudi - 30.06.2021 - Scrivici

denti-bimbo
Fonte: Shutterstock
Denti e bambini: quali sono le regole d'oro per bambini a prova di sorriso? In una top 5 i preziosi consigli di Clotilde Austoni, "The Smiling Doctor"

Denti e bambini: consigli

Chi non vorrebbe un bel sorriso. Quando poi si parla dei bambini, non c'è neppure da chiederselo. Un bel sorriso ci consente di condividere il nostro buon umore e di esprimere l'aspetto più armonioso del nostro volto. Sorridere fa bene: stimola le endorfine, le sostanze che aiutano a sentirsi bene e, allo stesso tempo, riduce gli ormoni dello stress nel corpo - il cortisolo del 39%, l'epinefrina del 70% e la dopamina del 38% - e aiuterebbe persino a dimagrire

Una buona prevenzione e una corretta igiene dentale si imparano e si impostano soprattutto da piccini. Quali sono quindi le regole d'oro per bambini a prova di sorriso? In una Top 5 i preziosi consigli di Clotilde Austoni – alias "The Smiling Doctor" - Odontoiatra Specialista in Chirurgia Odontostomatologica e Responsabile COIR - Servizio di Odontostomatologia - Università degli Studi di Milano - all'Istituto Ortopedico IRCSS Galeazzi di Milano.

In questo articolo

Controllo dal dentista ogni 6 mesi

Da quanto tempo i vostri bambini non fanno una visita di controllo? Se sono passati più di sei mesi è arrivato il momento. Nell'ultimo anno abbiamo rimandato tanti check-up, all'inizio per il timore di uscire di casa, poi forse per pigrizia. La prevenzione è, però, fondamentale per prevenire tutte le patologie, anche quelle della bocca.

Quando fare la prima visita?

La prima visita per i più piccoli andrebbe fatta prestissimo, a 18-24 mesi. Lo scopo? Prendere confidenza con il dentista e l'ambiente, scoprire quali sono le cattive abitudini da evitare e intercettare qualunque problema in fase iniziale.

Combattere placca e tartaro

I bambini e i ragazzi devono fare la pulizia dei denti? Certo, esattamente come gli adulti, una volta ogni 6 mesi. Anzi, soprattutto a quest'età è fondamentale controllare che siano in grado di mantenere una buona igiene orale. È il momento in cui si perdono i denti da latte e si mettono i denti definitivi: in entrambi i casi dobbiamo prendercene cura e per questo è importante rimuovere placca e tartaro che causano infiammazione.

Come evitare la carie

Come evitare che i bambini sviluppino la carie? Lavare i denti nel modo e nei tempi corretti è senza dubbio il primo passo. Sono sufficienti tre minuti almeno due volte al giorno, mattina e sera. Vanno bene sia lo spazzolino elettrico che quello manuale, sarà il dentista a consigliare il migliore in base alle diverse esigenze.

Mai far mancare ai più piccoli il filo interdentale, che è "obbligatorio" almeno la sera, perchè le setole dello spazzolino non arrivano tra un dente e l'altro. Ma non solo. Il dentifricio deve contenere fluoro: 1.000 ppm sotto ai 6 anni e 1.450 ppm sopra ai 6 anni. 

Importantissimo: lo spazzolino si cambia ogni 3 mesi.

No alle bevande zuccherate

Sicuramente sono al Top fra le preferenze dei più piccoli, che le assumerebbero anche a colazione… ma cibi e bevande acide come le spremute di agrumi, le bevande al gusto di cola e in generale i soft drinks, corrodono i denti. Ma ammettiamolo, rinunciarci, soprattutto d'estate non è semplice. Per questa ragione subito dopo averli assunti, raccomandiamo ai bambini di bere un bicchiere di acqua e aspettiamo 20-30 minuti prima di lavare i denti. In questo modo la saliva avrà il tempo di riequilibrare il pH della bocca e di ridurre il rischio di erosione.

Non esagerare con caramelle e dolci

Gli alimenti con forte presenza di zuccheri semplici - saccarosio, glucosio e fruttosio ad esempio - sono il cibo preferito dei batteri responsabili della carie. 

Il trucco? Non esagerare con la frequenza. Se i vostri bambini fanno merenda ogni mezz'ora con gelati e merendine, la loro bocca è costantemente sotto l'attacco di acidi prodotti dai batteri (e quindi i denti si cariano più facilmente). Meglio una sola merenda! 

Poi se potete, alternate con frutta fresca non acida, mandorle, noci e nocciole.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli