Home Bambino Salute

Quando portare un bambino dal dentista per la prima volta

di Elena Berti - 17.03.2022 - Scrivici

dentista-bambini-quando-andare
Fonte: Shutterstock
Dentista bambini: quando andare la prima volta, ogni quanto programmare le visite, quando compaiono le carie e quando mettere l'apparecchio.

Dentista bambini: quando andare la prima volta?

Tra le tante questioni di cui i genitori devono occuparsi ci sono ovviamente le visite mediche, e non solo quelle dal pediatra. A parte alcune straordinarie, come può essere quella endocrinologica, altre dovrebbero avere una cadenza regolare a partire da una certa età. Stiamo parlando del dentista bambini: quando andare la prima volta?

In questo articolo

Dentista bambini: quando andare per il primo controllo

L'idea di portare il proprio bambino dal dentista potrebbe preoccupare molti genitori, o stupirne altri. Da una parte si ha timore che il piccolo possa spaventarsi (soprattutto se mamma e papà hanno paura!), dall'altra si tende a rimandare perché tanto finché ci sono i denti da latte non è importante. Vi ritrovate in una di queste due categorie? 

In ogni caso, è importantissimo far visitare i bambini dal dentista già molto piccoli, appena sono spuntati tutti i denti, quindi già verso i due anni. Questo permette di valutare la crescita dei denti e a diagnosticare per tempo alcune anomalie che potrebbero interessarli, ma è utile anche per normalizzare questo tipo di visita e per avere consigli su come mantenere sana la dentatura dei piccoli. 

Anche per il lavaggio dei denti, molti genitori sottovalutano l'importanza di iniziarlo precocemente, e quindi di spazzolare i primi dentini dal momento in cui spuntano. Andare dal dentista può servire anche a capire quale sia il miglior modo di farlo (spesso è il medico che lo spiega ai bambini) e per ricevere qualche consiglio, per esempio, su spazzolino e dentifricio. Molti dentisti sconsigliano l'uso dello spazzolino elettrico nei primi anni perché risulta pesante per i bambini, che si scoraggiano subito. È importante comunque che i denti vengano lavati regolarmente perché le carie attaccano anche i denti da latte e compromettono quelli futuri. 

Ogni quanto portare i bambini dal dentista?

Dopo aver chiarito che la prima visita dal dentista deve svolgersi intorno ai due anni, è bene specificare che poi i controlli devono essere regolari. Questo servirà ad abituare il bambino, ma soprattutto a valutare lo stato di salute dei denti e il modo in cui crescono, per poi poter intervenire tempestivamente nel caso in cui si debba, per esempio, mettere l'apparecchio. 

In linea di massima, si può vedere il dentista ogni anno, senza dimenticare che tra i 4 e i 6 anni sarebbe meglio far controllare i denti anche da un ortodontista (se il dentista da cui andate non lo è) per capire se ci sono malocclusioni o anomalie nella crescita ossea, e quindi se bisogna intervenire con un apparecchio. 

La valutazione della necessità o meno di un apparecchio dentario è questione che riguarda l'ortodontista, perché ha a che fare con la struttura ossea della bocca. Il dentista però, se non lo fosse, può accorgersi di eventuali anomalie e indicarvi un collega a cui rivolgervi. 

È importante fare una valutazione prima dei sei anni, ma in genere si aspetta la comparsa dei primi denti permanenti per fare una radiografia dentaria e capire se c'è spazio. Se non ci fosse, potrebbe rendersi necessario un apparecchio per allargare il palato e fare in modo che i denti scendano. Più avanti, potrebbe invece essere utile un altro tipo di apparecchio, che raddrizza i denti. 

È comunque fondamentale che i bambini prendano confidenza col dentista fin da piccolissimi, in modo da sapere che si tratta di visite necessarie e regolari proprio come quelle col pediatra. Inoltre, vedere il dentista sarà uno stimolo per prendersi cura dei denti con più costanza ed provare così a evitare la comparsa di tartaro e carie

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli