Home Bambino Salute

Esaurimento da calore nei bambini: come riconoscerlo, cosa fare

di Ines Delio - 04.08.2023 - Scrivici

esaurimento-da-calore-nei-bambini
Fonte: Shutterstock
L'esaurimento da calore nei bambini è una malattia provocata dal caldo intenso: quali sono i sintomi, cosa fare, come prevenirlo

In questo articolo

Esaurimento da calore nei bambini

Il caldo intenso, associato ad altri fattori come umidità, scarsa aerazione, luoghi chiusi o vestiti non abbastanza leggeri, può causare patologie da calore, soprattutto in età pediatrica, tra cui l'esaurimento da calore nei bambini. In questo caso è importante imparare a riconoscerne i sintomi, per agire tempestivamente e non rischiare che si trasformi in qualcosa di più grave. Ecco quali sono e cosa fare.

Cos'è l'esaurimento da calore

Come si legge sul sito della Società Italiana di Pediatria (SIP), l'esaurimento da calore è una malattia da calore più grave che si manifesta quando un bambino non ha bevuto abbastanza liquidi in un clima torrido o in un ambiente molto caldo e chiuso. Il Manuale MSD specifica che comporta un'eccessiva perdita di perdita di sali e liquidi dovuta per l'appunto al caldo intenso, che determina una riduzione del volume di sangue provocando diversi sintomi, a volte anche svenimento o collasso.

Sintomi dell'esaurimento da calore nei bambini

In genere non è facile distinguere i segnali dell'esaurimento da calore da quelli di altre malattie, perché questi tendono a essere vaghi, per cui non sempre ci si può rendere conto che siano legati al caldo. I sintomi includono:

  • stanchezza
  • vertigini
  • mal di testa
  • sensazione di malessere
  • affaticamento
  • sudorazione eccessiva e pelle che diventa pallida e umida o eruzione cutanea
  • crampi alle braccia, alle gambe e allo stomaco
  • respiro o battito cardiaco accelerato
  • temperatura corporea elevata (generalmente non superiore a 40°C)
  • aumento della sete
  • debolezza
  • nausea e/o vomito

Possono, inoltre, insorgere crampi muscolari, anche se non sono frequenti. Può anche capitare di sentirsi mancare se non addirittura perdere coscienza quando si sta in piedi. I sintomi dell'esaurimento da calore sono spesso gli stessi negli adulti e nei bambini, anche se questi ultimi possono diventare irritabili. A differenza del colpo di calore, nell'esaurimento da calore non si manifestano confusione né incoordinazione.

Cosa fare in caso di esaurimento da calore nei bambini

Se un bambino ha un esaurimento da calore, seguite questi 4 accorgimenti:

  1. Portate immediatamente il bimbo in un luogo fresco e riparato dal sole
  2. Toglietegli tutti gli indumenti non necessari, come i calzini
  3. Dategli da bere acqua fresca o una bevanda reidratante contenente sali e zuccheri, come quelle sportive
  4. Raffreddate la pelle: spruzzate addosso al bambino dell'acqua fresca e ventilate, vanno bene anche impacchi freddi, applicati con un panno bagnato e messi sotto le ascelle o sul collo

Seguendo queste accortezze, il piccolo colpito da esaurimento da calore dovrebbe iniziare a raffreddarsi e a sentirsi meglio entro 30 minuti. In ogni caso, è bene chiamare il pronto soccorso o il pediatra di fiducia, soprattutto nel caso in cui il bambino sia troppo debole per bere e dovesse aver bisogno di idratazione per via endovenosa. Attenzione: se non trattato immediatamente, l'esaurimento da calore può progredire in un colpo di calore, una malattia molto più grave.

Come prevenire l'esaurimento da calore nei bambini

Il rischio di esaurimento da calore o di un colpo di calore è elevato durante la stagione calda o l'esercizio fisico.

Ecco come prevenirlo:

  • bere di più, soprattutto se si è attivi o si fa esercizio fisico
  • indossare abiti chiari e larghi
  • evitare il sole tra le 11.00 e le 15.00
  • evitare l'esercizio fisico estremo
  • se siete in casa in una giornata molto calda, chiudete le tende, le finestre se fuori fa più caldo che in casa e spegnete le apparecchiature elettriche e le luci che si surriscaldano

Con questi piccoli accorgimenti, si previene la disidratazione e si aiuta l'organismo a mantenersi fresco. Ricordate, infine, che i bambini, gli anziani e le persone che soffrono di patologie croniche sono più a rischio di esaurimento da calore o di colpo di calore.

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli