Home Bambino Salute

Feci nere (melena) nel neonato e nel bambino

di Francesca Capriati - 21.12.2022 - Scrivici

feci-nere-neonato-e-bambino
Fonte: shutterstock
Feci nere neonato e bambino: Quando preoccuparsi delle feci del neonato, cosa significano le feci molto scure nei bambini e cosa vuol dire

In questo articolo

Feci nere neonato e bambino

Il colore della cacca dei bambini può dirci molto sia della sua alimentazione che della sua salute. Tendiamo a preoccuparci spesso per la cacca: il bambino è stitico, oppure si libera troppo spesso, la cacca è troppo dura o, al contrario, troppo liquida. Ma cosa possono indicare le feci nere nel neonato e nei bambini? Cosa si intende per melena e quando è il caso di preoccuparci e contattare il pediatra?

  • Di norma i bambini allattati al seno hanno feci di color giallo vivo, con piccoli grumi biancastri, di consistenza molto morbida;
  • i bambini allattati hanno feci di un colore più scuro, che tende al marrone, e che diventa un marrone più deciso quando comincia ad assumere cibi solidi;
  • feci di colore verdastro non hanno significato clinico se il bambino sta bene ed evacua normalmente, se invece si associano a diarrea, potrebbero essere il segnale di una gastroenterite acuta. Nei bambini già svezzati la cacca può tendere al verde dopo un pasto ricco di alimenti verdi;
  • feci di colore biancastro possono capitare nei primi giorni di vita, vanno comunque segnalate al pediatra;
  • feci nere possono essere causate dall'assunzione di ferro oppure dopo il consumo di alcune verdure, ma se sono molto scure, potrebbero essere causate da sangue digerito (melena).

Sangue nella cacca del bambino

Se notiamo la presenza di striature di colore rosso, si tratta di sangue proveniente dall'intestino o dal colon retto, la causa più comune può essere una piccola ragade anale. Se il sangue ha origine più in alto, verso lo stomaco, allora sarà più scuro e le feci saranno di colore nero o marrone molto scuro.

Feci molto scure nei bambini

Quando preoccuparsi per le feci scure? Innanzitutto facciamo mente locale su cosa abbia mangiato il bambino, ad esempio se ha mangiato mirtilli o fagioli neri potremmo soprassedere e aspettare la cacca successiva, ma se le feci sono decisamente nere è bene rivolgersi al pediatra perché potrebbe esserci un sanguinamento del tratto digestivo.

Cos'è la melena

Si tratta della presenza di sangue ingerito nelle feci: il colore molto scuro è dovuto all'ossidazione del ferro dell'emoglobina. La melena può essere causata un sanguinamento nelle prime vie digestive, come duodeno, esofago oppure stomaco, ma il sangue può provenire anche dalle prime vie respiratorie oppure dalla bocca.

E' importante capire quale sia la causa e l'origine della presenza del sangue nelle feci.

Innanzitutto si esegue un esame delle feci - basterà portare in laboratorio un campione raccolto a casa - per confermare la presenza di sangue nelle feci, dopidiche il pediatra ci indicherà quali esami effettuare per capire l'origine della melena.

Le cause della melena

Le cause della melena possono essere diverse.

Nel neonato

Il sangue digerito può deirvare da una ragade al seno della mamma e quindi è stato ingerito durante l'allattamento. Una condizione tipica dei neonati ospedalizzati è la gastrite da stress.

Nei primi mesi di vita

Le cause di sanguinamento del primo tratto digestivo possono essere ricondotte a disturbi della coagulazione e anomalie congenite, come duplicazione intestinale o malformazioni vascolari. 

Nel bambino

Nei bambini la melena può essere legata ad un sanguinamento dall'esofago infiammato e/o ulcerato, oppure da varici esofagee. In questi casi la melena si accompagna spesso a vomito con sangue, definito "ematemesi". Infine un sanguinamento digestivo può essere provocato dall'ingestione accidentale di sostanze corrosive.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli