Home Bambino Salute

Influenza del pomodoro: una nuova malattia esantematica colpisce i bambini in India

di Elena Berti - 31.08.2022 - Scrivici

12manipiedibocca.1500x1000
Fonte: Shutterstock
Dall'India arriva l'influenza del pomodoro, una malattia esantematica la cui origine è ancora incerta, ma sembra collegata alla mani-piedi-bocca

Influenza del pomodoro

Non si fa in tempo ad archiviare - si fa per dire, almeno nelle misure, per il momento - una pandemia mondiale che nuove altre minacce sanitarie sembrano fare capolino. Mentre il vaiolo delle scimmie sembra destare media preoccupazione soprattutto per il modo in cui si trasmette, dall'India arriva l'influenza del pomodoro, che colpisce i bambini. Ma di cosa si tratta?

In questo articolo

Una nuova forma influenzale

Non c'è motivo di scatenare il panico e nemmeno di pensare a qualcosa di grave, ma in India si sta diffondendo una forma influenzale che sembrerebbe colpire soprattutto i bambini con meno di 5 anni. Il contagio è stato soprannominato "influenza del pomodoro" perché causa dei rush cutanei, cioè delle macchie, rossi e pieni di liquido che arrivano ad avere la taglia di un pomodoro. Ma nonostante la malattia sia già stata dichiarata endemica nella zona in cui è stata scoperta, cioè nello Stato indiano del Kerala, le autorità non la considerano pericolosa per la vita, anche se è bene mantenerne circoscritta la sua diffusione.  

Influenza del pomodoro o mani-piedi-bocca?

I primi casi di questa particolare malattia esantematica sono stati registrati nel mese di maggio 2022. I contagi non si sono diffusi oltre lo Stato del Kerala, quello del Tamil Nadu e dell'Orissa, ma non è da escludere che si possa diffondere; per esempio, due bambini sono rientrati in Inghilterra dopo essere stati nella regione e presentavano i sintomi di questa forma influenzale, anche se poi sono risultati essere entrambi malati di mani-piedi-bocca.  

Si pensa infatti che l'influenza del pomodoro possa essere una complicanza di altre malattie virali, in particolare quelle trasmesse da zanzare infette come per esempio la chikungunya e la dengue. I sintomi sono molto simili anche a quelli del Covid, per questo c'è particolare attenzione nei casi che risultano presentarne la tipica sintomatologia.

In generale, si manifesta proprio come un'influenza, così come il Coronavirus o anche la dengue.  

Più in generale, comunque, il caso dei due bambini rientrati in Inghilterra sembrerebbe far propendere a un'evoluzione o conseguenza della mani-piedi-bocca, o comunque di una malattia esantematica dovuta da un virus già classificato. Per questo per adesso non c'è motivo di far scattare il panico o di parlare di una nuova influenza.  

La malattia ha in ogni caso un decorso semplice e senza complicanze, come la gran parte delle forme influenzali che colpiscono i bambini in tenerissima età.  

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli