Home Bambino Salute

Ipertensione nei bambini e negli adolescenti: cosa c'è da sapere

di Francesca Demirgian - 30.12.2022 - Scrivici

ipertensione-bambini-e-adolescenti
Fonte: shutterstock
Quando si parla di ipertensione bambini e adolescenti? Cosa è bene sapere? Come intervenire? Ecco le risposte alle domande più comuni

In questo articolo

Ipertensione bambini e adolescenti

Si parla di ipertensione quando i valori della pressione arteriosa sono più alti del normale, in relazione a età, sesso e statura.

Questa patologia può interessare anche bambini e ragazzi, va tenuta sotto controllo e curata adeguatamente. Ma come ci si può accorgere che si soffre di ipertensione e quando bisogna rivolgersi al pediatra?

Scopriamo tutto su "ipertensione bambini e adolescenti": sintomi, cause, cure. La guida completa

Che cos'è l'ipertensione

Come già accennato, per ipertensione si intende il riscontro di valori di pressione arteriosa superiori alla norma. La pressione va misurata, da seduti, al braccio destro (vale per gli adulti, per gli adolescenti e anche per i bambini) e deve rientrare in alcuni parametri che fanno riferimento all'età, al sesso e alla statura del singolo soggetto.

Il fenomeno dell'ipertensione nei più piccoli è un problema che sta aumentando nel tempo e che i pediatri stanno sempre più tenendo sotto controllo. Un'alterazione della pressione arteriosa, sin da bambini, infatti, nel tempo può avere conseguenze negative sul cuore, sul rene, anche sugli occhi e sul cervello. 

Secondo le linee guida del 2017 - pubblicate dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - "si stima una prevalenza di ipertensione arteriosa di circa il 3,5% nei bambini e adolescenti in apparente buona salute. La prevalenza aumenta sino al 25% se si considerano i pazienti sovrappeso e obesi. A seconda delle varie casistiche si stima che nel 50-85% dei casi l'ipertensione dipenda da cause secondarie renali, endocrinologiche o da malformazioni vascolari arteriose".

Sempre secondo le stelle linee guida esiste anche un 15-30% di casi in cui non è possibile individuare la causa dell'ipertensione: in queste situazioni si parla di ipertensione essenziale. "Anche la prematurità e il basso peso alla nascita - spiega il Bambino Gesù - possono essere causa di ipertensione arteriosa con una prevalenza di circa il 7,5%".

I sintomi dell'ipertensione in bambini e adolescenti

Ci sono alcuni sintomi che, in particolar modo, devono allarmare perchè sono i tipici segnali dell'ipertensione.

Si tratta di:

  • vertigini
  • ipereccitabilità
  • cefalea

Nel caso in cui i bambini espongano ai genitori questi fastidi, con una certa regolarità, sarà preferibile parlarne con il pediatra e tenere sotto controllo con una certa periodicità la pressione arteriosa.

Come scoprire l'ipertensione in bambini e adolescenti

La diagnosi dell'ipertensione può essere fatta eseguendo questi tre controlli:

Se ci sono dei dubbi, dovuti dalla comparsa dei sintomi più comuni (prima elencati), questi esami li chiariranno, diagnosticando o meno l'ipertensione nel bambino e nell'adolescente.

Se il sospetto sarà confermato, la pressione arteriosa inizierà ad essere controllata per 24 ore, seguirà un test da sforzo, un ecocardiogramma e un eco-doppler. Il medico potrà richiedere anche alcuni accertamenti ematici (per controllare la funzionalità di reni e ormoni). Una volta eseguiti tutti questi controlli, lo specialista potrà prescrivere una terapia adeguata.

Conseguenze e pericoli dell'ipertensione

L'ipertensione è una patologia da non sottovalutare, anche perché, se riconosciuta, può essere curata con terapie mirate anche in età giovane. Le alterazioni della pressione arteriosa, infatti, se non controllate e curate, possono portare alterazioni anche ad altri organi quali il cuore, il rene, gli occhi e il cervello. 

Le alterazioni più frequenti provocate dall'ipertensione sono:

  • ipertrofia ventricolare sinistra
  • insufficienza renale
  • tortuosità dei vasi retinici
  • infarto del miocardio
  • ictus cerebrale in età adulta

Come prevenire l'ipertensione

Si può prevenire l'ipertensione, anche in bambini e adolescenti. Come?

Praticando attività fisica con regolarità, proponendo un alimentazione sana, equilibrata, evitando in questo modo di aumentare eccessivamente il peso corporeo (tra le cause dell'ipertensione, non a casa, c'è anche l'obesità). E', inoltre, importante la riduzione del consumo di sodio ed evitare alcolici e tabacco (questo soprattutto per gli adolescenti che si avvicinano a questo tipo di sostanze).

Fonti: www.ospedalebambinogesu.it

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli