Home Bambino Salute

Leishmaniosi nei bambini: come si cura

di Viola Stellati - 12.07.2023 - Scrivici

leishmaniosi-nei-bambini
Fonte: Shutterstock
Letale per i nostri cani, la leishmaniosi nei bambini è una malattia che può destare preoccupazioni: tutto ciò che occorre sapere

In questo articolo

Leishmaniosi nei bambini

La bella stagione, più di altre, ci mette di fronte alla possibilità di contrarre più facilmente alcune malattie. Se di mezzo ci sono i nostri figli, la preoccupazione aumenta. È il caso della leishmaniosi nei bambini, una malattia che colpisce anche i nostri amici a quattro zampe. Ma da cosa dipende? Che rischi si corrono? E come va trattata?

Leishmaniosi nei bambini: cos’è esattamente

Come riporta il Ministero della Salute, la leishmaniosi nei bambini è una malattia infettiva di origine parassitaria che viene causata da protozoi del genere Leishmania, vale a dire un parassita intracellulare obbligato del sistema reticolo-istocitario dell'uomo e di altri mammiferi, trasmesso da agenti vettori, che colpisce sia gli animali domestici e selvatici che l'uomo.

In sostanza, quindi, si tratta di una malattia causata dalla puntura di alcuni insetti. La buona notizia è che la leishmaniosi nei bambini provoca delle lesioni cutanee che spesso guariscono spontaneamente, mentre la brutta è che in alcuni casi si possono avere forme più gravi mucocutanee e viscerali.

Sintomi di un’infezione

Come spiega sul suo sito l'Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, negli uomini - quindi anche nei bambini - la leishmaniosi può presentarsi in due forme principali diverse:

  • leishmaniosi cutanea: con ulcere alla pelle e con una percentuale di guarigione prossima al 100%;
  • leishmaniosi viscerale: malattia grave e fatale se non curata, colpisce gli organi vitali del corpo ed è caratterizzata da febbre, perdita di peso, ingrandimento della milza e del fegato e anemia.

Come si cura

Fortunatamente curare la leishmaniosi nei bambini è piuttosto semplice - sempre che non preveda forme particolarmente gravi. Stando a quanto si legge sul Manuale MSD versione per professionisti, la terapia farmacologica dipende dalla sindrome clinica e da altri fattori

Per la leishmaniosi cutanea è sufficiente un trattamento locale da effettuare attraverso l'uso di creme o iniezioni cutanee. Nell'eventualità di leishmaniosi viscerale è invece indicata l'amfotericina B liposomiale (Ambisome) per infusione endovenosa.

Fermo restando che deve essere il medico a prescrivere il trattamento più adatto alla propria circostanza, è opportuno sapere che vengono utilizzati anche altri farmaci utili al trattamento della leishmaniosi che comprendono la miltefosina, l'amfotericina deossicolato, lostibogluconato sodico, la pentamidine e gli "azoli" per via orale (ketoconazolo, itraconazolo, e fluconazolo).

È possibile prevenirla?

Considerando che in estate passiamo molto tempo all'aria aperta, è giusto domandarsi se è possibile prevenire la leishmaniosi nei bambini.

Come riporta il sito dell'Ospedale Bambino Gesù, purtroppo non esiste ancora un vaccino e quindi il modo migliore per evitare l'infezione è proteggersi dai morsi dei flebotomi (pappataci) con:

  • riduzione al minimo delle attività notturne all'aperto;
  • uso di indumenti con maniche lunghe e pantaloni;
  • applicazione di repellenti per insetti sulla pelle esposta;

Altri ottimi consigli per la prevenzione sono:

  • apporre alle finestre zanzariere dalle maglie fitte;
  • utilizzare insetticidi ambientali per uso domestico;
  • ostacolare la diffusione di pappataci mantenendo puliti giardino e cortile;
  • eliminare gli accumuli di materiale organico;
  • se ci sono animali in casa, è opportuno prestare molta cura alla pulizia della cuccia o degli spazi frequentati dall'animale;
  • adottare queste misure anche in viaggio e soprattutto nei Paesi dove la malattia è più diffusa che sono centro e sud America, Medio oriente, India, Asia centrale, Africa dell'est e bacino del Mediterraneo;
  • se avete un cane in casa, sappiate che per loro esiste un vaccino anche perché per i nostri amici a quattro zampe è una malattia molto grave e spesso mortale.

La leishmaniosi nei bambini, quindi, può spesso risolversi anche spontaneamente, ma nei casi più gravi è importante ricorrere al trattamento farmacologico più opportuno per interromperne il decorso e ridurre il rischio di morte. Per i vostri cani, invece, è caldamente consigliato ricorrere al vaccino.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli