Home Bambino Salute

Long Covid e sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini

di Elena Berti - 11.12.2021 - Scrivici

long-covid-e-sindrome-infiammatoria-multisistemica
Fonte: Shutterstock
Long Covid e sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini : quali sono le conseguenze del Covid e perché vaccinare i bambini, parla l'esperto.

Long Covid e sindrome infiammatoria multisistemica

Inizialmente si pensava che il Covid-19 non riguardasse i bambini, considerati per lo più immuni o almeno asintomatici, dicerto non colpiti da forme gravi del virus. Col tempo però, si sono osservati gli effetti della pandemia sui più piccoli, come Long Covid e sindrome infiammatoria multisistemica.  

In questo articolo

Il Covid nei bambini

Anche se resta vero che buona parte dei bambini resta asintomatica o sviluppa sintomi molto lievi, è ormai appurato che molti di loro si portano dietro conseguenze a lungo termine dell'infezione dal virus. Con l'arrivo delle varianti, poi, sono la fascia di popolazione che sta subendo di più il contagio, anche complice la mancanza di un vaccino, fino a poco tempo fa, per la fascia di età al di sotto dei 12 anni.  

Long Covid e bambini

Quando si parla di Long Covid, si intende quindi un prolungamento nel tempo delle conseguenze della malattia. Non significa restare positivi più a lungo, ma sviluppare patologie serie come la Mis-C, la sindrome infiammatoria multisistemica. A dichiararlo è il professor Alberto Mantovani, direttore scientifico dell'Istituto Clinico Humanitas, che ha contribuito in maniera fondamentale alla ricerca immunologica in vari ambiti.  

Secondo Mantovani, in Italia ci sono stati molti bambini che hanno sviluppato una malattia grave come la sindrome infiammatoria multisistemica a causa del Covid. Molti sono finiti in terapia intensiva, e resta il rischio della miocardite, più frequente nei ragazzini di genere maschile. La miocardite, in genere, si risolve in maniera rapida e senza conseguenze, ma nel caso di quella da Covid, secondo il professore, non è così.

Cos'è il Long Covid

Per capire meglio cosa sia il Long Covid, vi consigliamo di ascoltare questo podcast, realizzato in collaborazione con Gruppo San Donato. Quali sono le conseguenze a lungo termine del Covid, una volta che ci si è negativizzati?

Interviene in particolare il chirurgo toracico Luigi Santambrogio, uno degli specialisti che si occupa di studiare gli effetti del Long Covid.

Vaccinare i bambini contro il Covid

È quindi importante, secondo gli esperti, iniziare a vaccinare anche i bambini di 5-11 anni come già fatto per i ragazzi più grandi. Non si tratta di un vaccino sperimentale: la tecnologia è la stessa dei vaccini a mRNA utilizzati per gli adulti, quindi Pfizer e Moderna, soltanto con una dose tre volte inferiore. Dopo l'ok dell'EMA è arrivato anche quello dell'AIFA, l'Agenzia Italiana del Farmaco, e la vaccinazione potrebbe iniziare già dal 16 dicembre 2021.  

È bene ricordare che, nonostante la vaccinazione sia raccomandata anche per i più piccoli al fine di preservare la loro salute, limitare il ricorso alla didattica a distanza e ai tamponi, i minori di 12 anni continueranno a non avere l'obbligo di Green Pass, nemmeno per recarsi al ristorante, fare attività sportiva o prendere i mezzi.  

È importante non sottovalutare le conseguenze a lungo termine del Covid: il mondo medico è concorde nell'affermare che anche qualora i sintomi non siano particolarmente importanti, molti soggetti possono subire effetti anche importanti dell'infezioni. In particolare i bambini sono soggetti a miocardite e sindrome infiammatoria multisistemica, per questo è importante preservare la loro salute vaccinandoli.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli