Home Bambino Salute

Metapneumovirus nei bambini, cos'è e quali sono i sintomi

di Francesca Capriati - 11.11.2022 - Scrivici

metapneumovirus-nei-bambini
Fonte: shutterstock
Metapneumovirus nei bambini: quali sono i sintomi e come si cura. Quanto dura e quanto tempo ci vuole per guarire. Cos'è il virus sinciziale

Metapneumovirus nei bambini

Il metapneumovirus umano (hMPV) è, insieme al virus sinciziale, una delle principali cause di infezione respiratoria acuta. È stato identificato per la prima volta nel 2001 da scienziati nei Paesi Bassi e si diffonde per stretto contatto con un individuo infetto o entrando in contatto con un'area contaminata o attraverso goccioline di secrezioni respiratorie (droplet) emesse nell'aria. Vediamo quali sono i sintomi del metapneumovirus nei bambini e come si cura.

In questo articolo

I sintomi

Il metapneumovirus umano (hMPV) di solito provoca sintomi simili al comune raffreddore che durano circa 2-5 giorni e scompaiono da soli. Una percentuale tra il 5 e il 16% dei bambini svilupperà un'infezione del tratto respiratorio inferiore come la polmonite.

Più nel dettaglio i principali e più comuni sintomi sono:

  • Tosse
  • Rinorrea o congestione nasale
  • Mal di gola
  • Mialgia
  • Febbre

Nei casi più gravi, i bambini possono manifestare una dispnea, difficoltà respiratorie e riacutizzazioni dell'asma. In caso di respiro sibilante, febbre molto alta e difficoltà respiratoria va consultato rapidamente un medico.

Il Metapneumovirus umano può causare un'infezione delle vie respiratorie superiori e inferiori in pazienti di tutte le età. Tuttavia, è più comune nei bambini piccoli (età inferiore ai 5 anni) e negli anziani nei quali è più probabile che si sviluppi in bronchiolite, bronchite o polmonite.

Come si cura

Dal momento che l'infezione da Metapneumovirus umano spesso si risolve da sola, il trattamento è principalmente orientato ad alleviare i sintomi. In genere, quindi, il pediatra potrà prescrivere farmaci da banco come paracetamolo e ibuprofene che hanno lo scopo di far scendere la febbre, laddove sia alta, e tenere sotto controllo il mal di gola.

Al tempo stesso può prescrivere un decongestionante nasale: ricordate che i mucolitici e le gocce nasali decongestionanti non sono indicate nei bambini, quindi si possono fare dei lavaggi nasali oppure utilizzare argento proteinato o argotone.

Particolare attenzione ai bambini asmatici: se manifestano tosse persistente, respiro sibilante e asma è importante rivolgersi subito al medico che valuterà la necessità di prescrivere un inalatore, come un corticosteroide oppure il prednisone per via orale.

Quanto dura

L'infezione da Metapneumovirus umano nella maggior parte dei casi si risolve spontanemente nel giro di pochi giorni. Nei casi più seri, quando degenera in una bronchiolite o una polmonite può rendersi necessario il ricovero e una terapia specifica.

Se ci sono segni di insufficienza respiratoria è bene rivolgersi al pronto soccorso

Alcuni studi hanno evidenziato che il metapneumovirus umano (Hmpv) è la seconda causa più comune di bronchiolite nei bambini piccoli ed secondo solo al virus respiratorio sinciziale (Rsv) come responsabile della bronchiolite.

Ma come riconoscere i sintomi del virus respiratorio sinciziale?

  • naso che cola,
  • faringite,
  • febbre,
  • tosse,
  • respiro sibilante,
  • distress respiratorio nei casi più gravi.

Domande e risposte

Esiste un vaccino contro il Metapneumovirus umano?

Al momento non esiste un vaccino che possa proteggere dall’infezione.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli