Home Bambino Salute

Ortodonzia nei bambini al tempo del covid

di Sara Sirtori - 25.11.2020 - Scrivici

ortodonzia
Fonte: Shutterstock
Consigli e raccomandazioni utili per la cura e la salute orale dei bambini in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo.

L'ortodonzia dei bambini

L'Associazione Specialisti Italiani in Ortodonzia (ASIO), raccomanda di fissare la prima visita dentistica per i bambini tra i 4 e i 7 anni di età. Spesso, dopo la prima visita non sarà necessario alcun trattamento ortodontico e verranno programmati una serie di controlli, semestrali o annuali, per seguire il bambino nel corso della crescita e della permuta dei denti da latte.
Purtroppo però con questa seconda ondata di pandemia, molte persone hanno rinunciato ai controlli e alle visite programmate perché costrette a casa in quarantena cautelativa, sia perché in isolamento, sia per paura.

Ecco i consigli di ASIO per le persone che sono momentaneamente in isolamento o quarantena per controllare l'igiene orale, l'igiene alimentare e la manutenzione degli apparecchi ortodontici dei più piccoli.

Consigli per la salute dentale per chi è costretto a casa

Va sempre considerato che l'educazione alla salute dentale parte innanzitutto dagli adulti. Cerchiamo, quindi, di essere preparati anche in questo difficile momento. Ecco alcuni consigli per l'igiene orale e la manutenzione degli apparecchi ortodondici:

  1. Perdita precoce o tardiva di denti da latte. Nel primo caso, succede in genere a causa di processi traumatici o patologie dentali come la carie, che provocano di conseguenza una caduta anticipata e innaturale.Tale caduta precoce può ripercuotersi negativamente nel lungo termine, causando problemi di allineamento/occlusione nella bocca del futuro paziente adulto. Nella perdita tardiva invece, la presenza dei denti decidui può ostacolare il corretto sviluppo dei denti permanenti, turbando l'armonia all'interno della cavità orale e possibilmente provocando complicazioni.

  2. Masticare o mordere con apparecchio ortodontico. In corso di trattamento ortodontico è suggeribile evitare o limitare l'uso di cibi particolarmente rigidi e croccanti. Questi difatti possono provocare il distacco di parti dell'apparecchio o interferire con il corretto andamento della terapia. Evitare urgenze e distacchi consente una terapia più lineare ed efficiente, ed è un aspetto particolarmente importante in un momento come quello attuale in cui i movimenti sono limitati.

  3. Digrignamento o serramento dei denti,soprattutto di notte o nelle attività che richiedono concentrazione, può essere fisiologico oppure un aspetto che necessita di approfondimenti. E' sempre utile riferirlo al proprio specialista.

  4. Respirazione attraverso la bocca, oltre a causare problemi respiratori connessi alla maggiore frequenza di infiammazioni delle vie aree e problemi gengivali dovuti a secchezza della bocca, causa anche una postura errata della lingua che non può correttamente esercitare la sua funzione di naturale stimolo alla crescita del mascellare superiore.

  5. Succhiamento del pollice dopo i 5 anni, o di penne, cuscini, matite o altro, se prolungato nel tempo può causare una asimmetria nella posizione dei denti ed una difficoltà delle arcate dentarie a combaciare correttamente.

  6. Denti affollati o fuori posto. Gli affollamenti dentari appartengono tecnicamente alle malocclusioni dentarie. Curare un affollamento dentario prevedel'utilizzo dell'apparecchio ortodontico. È bene notare però che il caso clinico è tanto più complesso quanto più tardiva è la sua diagnosi. 

  7. Una mascella che è troppo in avanti o troppo indietro, può provocare un aspetto del viso sbilanciato. Per questo è necessario una prima visita per capirne la causa e intervenire con gli specialisti giusti.

  8. Utilizzo corretto dello spazzolino o degli strumenti per l'igiene orale della bocca e del proprio apparecchio ortodontico. E' fondamentale insegnare al bambino le corrette procedure di spazzolamento, così da farle divenire man mano un meccanismo automatico che il bambino porterà con sé anche in età adulta. Il lavaggio dei denti dovrebbe normalmente avvenire dopo i pasti (con particolare attenzione alla sera) e dopo aver mangiato cibi che possono causare la carie. Prestare maggiore attenzione nella pulizia dell'apparecchio, poiché soprattutto quello fisso non facilita la corretta pulizia, per questo va fatto con molta cura e più spesso del normale, ogni volta che si è mangiato.

Fonte per questo articolo:

ASIO e Gli Specialisti del Sorriso

Domande e risposte

Quando spuntano i denti ai neonati?  

L’eruzione dei denti da latte inizia intorno ai 6 mesi di vita e si completa verso i 36 mesi.

Come alleviare il dolore della crescita dei denti ai bambini?  

Prima o durante la comparsa dei denti da latte può essere utile far mordere al bambino giocattoli specifici che massaggiano le gengive e hanno un lieve effetto anestetico.

A cosa serve il fluoro per i nostri bambini?   

Il fluoro è una sostanza fondamentale per i dentini dei bambini in crescita! Crea uno scudo a protezione dei denti da latte e permanenti e si applica localmente.  

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli