Home Bambino Salute

Primo caso di influenza 2020: un bimbo di 9 mesi

di Lorenza Laudi - 29.09.2020 - Scrivici

nove-mesi
Fonte: shutterstock
In anticipo rispetto alla stagione influenzale, è stato identificato il primo caso di influenza. Identificato il ceppo di tipo A in un bimbo di 9 mesi.

In lieve anticipo rispetto agli anni scorsi, è stato identificato il primo caso di influenza stagionale.

Possiamo dunque dire che è iniziata la stagione influenzale in Italia.

Il primo caso in un bimbo di 9 mesi

L'isolamento del ceppo influenzale è avvenuto a Parma, da parte dell'equipe della direttrice della Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia dell'ateneo parmense Adriana Calderaro. Si tratta di un bambino di 9 mesi e l'isolamento ha evidenziato un virus influenzale del ceppo A sottotipo H3N2. 

Un virus non nuovo, "rispetto al quale una gran parte della popolazione adulta ha dunque già sviluppato gli anticorpi" ha dichiarato all'ansa Adriana Calderaro. Questo, sottolinea, "lascia ben sperare sul fatto che si possano venire a determinare meno sovrapposizioni con la sintomatologia da Covid". Non vale lo stesso perà per i bambini.

Il ceppo è comunque ricompreso nella formulazione del vaccino antinfluenzale di quest'anno.

Le raccomandazioni sulla stagione influenzale 2020-2021

Riportiamo le indicazioni già emanate dal ministero della Salute lo scorso giugno con la circolare per la stagione influenzale 2020-21, in cui si raccomanda la vaccinazione antinfluenzale innanzitutto alla fasce fragili della popolazione, come anziani e malati cronici, e si estende la raccomandazione ad effettuare la vaccinazione anche ai bambini da 6 mesi a 6 anni ed ai soggetti dai 60 anni in su.

Vaccinazione e Covid-19

Dal momento che nella prossima stagione influenzale 2020-2021, non è esclusa una co-circolazione di virus influenzali e SARS-CoV-2, si sottolinea l'importanza della vaccinazione antinfluenzale, in particolare nelle persone ad alto rischio di tutte le età, per semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra COVID-19 e Influenza. 

Vaccinando contro l'influenza, inoltre, si riducono le complicanze da influenza nei soggetti a rischio e gli accessi al pronto soccorso. La vaccinazione antinfluenzale può essere offerta gratuitamente nella fascia d'età 60-64 anni.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli