Home Bambino Salute

Le regole del buon sonno per i bambini

di Sara De Giorgi - 15.10.2020 - Scrivici

bambino-dorme
Fonte: Shutterstock
Come e quante ore devono dormire i più piccoli? Quali sono le conseguenze della carenza di sonno per i bambini? Come far capire l'importanza del sonno ai nostri figli? Lo abbiamo chiesto alla psicologa Maria Costanza Cipullo, autrice del libro Sei Gufo o Allodola? – Guida al buon sonno per bambini e adulti consapevoli (AG Book Publishing).

Quanto devono dormire i bambini? Quali sono le conseguenze di un sonno insufficiente? Come si può aiutare i piccoli a comprendere l'importanza del sonno? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Maria Costanza Cipullo, psicologa e docente comandata presso il Ministero dell'Istruzione in qualità di referente per la salute e la promozione dei corretti stili di vita. 

La dottoressa Cipullo è autrice del libro Sei Gufo o Allodola? – Guida al buon sonno per bambini e adulti consapevoli (AG Book Publishing), con le illustrazioni di Giuseppe Fedeli e la prefazione del Dott. Pierluigi Innocenti, neurologo.

Questo libro ha lo scopo di favorire una maggiore conoscenza del sonno e delle sue funzioni e di promuovere degli stili di vita adeguati in un'ottica di prevenzione. Dedicato ai bambini, ma indirizzato anche ai genitori e agli insegnanti, illustra come e per quanto tempo dormono alcuni animali. Nelle ultime pagine sono presenti dei disegni e un breve questionario che permetterà a ciascun bambino di scoprire, in base alle proprie abitudini, a quale animale somiglia di più.

In questo articolo

Perché è importante che i bambini dormano bene?

"L'importanza di un buon sonno sin dalla nascita è elemento fondamentale per la nostra salute e per il nostro benessere, le società sviluppate stanno dando sempre meno importanza al sonno, riducendo negli ultimi 50 anni di circa 2 ore, le ore dedicate al sonno.

La riduzione di sonno ha riguardato non solo la popolazione adulta ma anche le giovani generazioni, con importanti conseguenze per la loro salute. Nei bambini e negli adolescenti la riduzione di ore dedicate al sonno determina una riduzione della produzione dell'ormone della crescita (GH), ormone indispensabile per il loro sviluppo fisico e mentale", chiarisce la dottoressa Cipullo. 

Quante ore devono dormire i bambini fino ai 12 anni e come?

"I bambini fino a 12 anni hanno bisogno da dormire tra le 10 e le 11/12 ore circa a notte. Naturalmente queste possono leggermente variare da persona a persona. Più i bambini sono piccoli, più hanno bisogno di dormire. Ma oltre alla quantità è importante considerare la qualità del sonno che deve riguardare alcune regole come ad esempio:

  1. Cenare almeno un'ora e mezza prima di andare a dormire. Andare a dormire a stomaco pieno non aiuta né la digestione, né il sonno.
  2. Non bere bibite eccitanti (ad es. coca-cola, cioccolato o tè) prima di andare a dormire, ma assumere camomilla o tisane rilassanti con l'aggiunta di miele preferibilmente di acacia.
  3. Spegnere tablet e cellulari prima di andare a dormire: la luce blu interferisce con il sonno.

Queste sono solo alcune delle regole da rispettare per dormire bene. Altre sono elencate nel libro", specifica l'autrice del libro.

Quali sono i disturbi che possono insorgere nei bambini a causa di un sonno scarso?

Secondo la dottoressa Cipullo la mancanza di sonno aumenta la possibilità di sviluppare

  • diabete,
  • ipertensione,
  • infiammazione cronica 
  • patologie cardiocircolatorie anche nei giovani.

"Basti dire che tra le cause di esplosione dell'obesità a livello mondiale la deprivazione di sonno è considerato un elemento fondamentale. E' poi dimostrato che la deprivazione di sonno riduce il rendimento scolastico con deficit di attenzione, di concentrazione e di memoria, è frequentemente responsabile di disturbi del comportamento con agitazione ed irrequietezza tanto che molti di questi bimbi vengono etichettati come socialmente difficili.

Nonostante le importanti conseguenze sulla salute, molti bambini invece di dormire e soddisfare il proprio fabbisogno di sonno, passano le serate davanti a devices digitali (computer, tablet, smartphone, play station) i quali, non solo attivano la mente e quindi non favoriscono l'addormentamento, ma emettono una luce ad onda blu che inibisce la secrezione di melatonina, ormone indispensabile per il sonno".

Consigli per aiutare i bambini a dormire bene

"Per aiutare i bambini a dormire bene si consiglia, oltre a quanto indicato anche sopra, di:

  1. Far ascoltare la lettura di una favola o di una musica rilassante prima di addormentarsi.
  2. Far andare a letto i bambini ad orario rendendoli stabili.
  3. Non interrompere bruscamente il sonno del bambino".

"Sei gufo o allodola?", il libro

"L'idea del libro Sei gufo o allodola?, illustrato da Giuseppe Fedeli, nasce dall'incontro con il Dott. Innocenti, fondatore di Assirem (Associazione Italiana per la Ricerca e l'Educazione nella Medicina del Sonno) che si occupa da anni dei temi del sonno e dell'importanza di un buon sonno per la salute e il benessere di grandi e piccini.

Il titolo del libro è stato scelto proprio perché il gufo e l'allodola sono comunemente associati ai ritmi del sonno: animale notturno il gufo, mattiniera l'allodola. Questo libro nasce dalla consapevolezza che, se si parte sin dall'infanzia, molto si può fare per insegnare ai piccoli quali siano le buone abitudini da apprendere e praticare anche da adulti.

Attraverso gli animali, che i bambini amano, e ai quali il libro è dedicato, si è voluto sottolineare che il sonno è un elemento imprescindibile, di cui avere cura e rispetto, che caratterizza non solo gli esseri umani, ma che appartiene con modalità diverse anche ad altre specie viventi. Indirizzato ai più piccoli, ma dedicato anche ai genitori e ai docenti, questa guida al buon sonno intende essere uno strumento di prevenzione dei disturbi della salute e, nel contempo, di promozione di corretti stili di vita sin dall'infanzia".

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli