Home Bambino Salute

Anche i bambini hanno il tartaro, ecco come prevenirlo

di Elena Berti - 18.07.2022 - Scrivici

come-controllare-che-i-bambini-si-siano-lavati-bene-i-denti
Fonte: Shutterstock
Tartaro bambini: come prevenirlo ed evitarlo, pulire i denti correttamente mattina e sera per evitare l'insorgere di carie anche sui denti da latte

Tartaro bambini: come prevenirlo ed evitarlo

Avete mai fatto caso a cosa succede quando un bambino "finge" di lavarsi i denti. Soprattutto i più grandicelli, quando sono autonomi e ci si aspetta che si lavino da soli, e poi per pigrizia non lo fanno. Smascherarli è facile, perché i denti diventano subito sporchi! Il tartaro bambini è una realtà anche per i più piccoli, ma bisogna prevenirlo per evitare problemi.  

In questo articolo

I denti vanno puliti correttamente sin da bambini

I denti non si lavano, ma si puliscono: bisogna spazzolarli correttamente, passarci in mezzo, eliminare ogni residuo di cibo, altrimenti si fa in fretta a ritrovarsi dal dentista. È importante che i bambini capiscano la necessità di una corretta igiene orale fin da piccoli, e la pulizia dei denti è una di quelle questioni su cui non si dovrebbe transigere, anche verificando che effettivamente si lavino. Questo perché il tartaro bambini, che si deposita ogni volta, può essere causa di carie e altri problemi.  

Come si deposita il tartaro sui denti dei bambini

Come dicevamo, non è difficile accorgersi se un bambino salta il lavaggio serale dei denti: subito sulla dentatura si deposita una patina. Il tartaro è placca calcificata, la placca è il risultato di batteri e residui di cibo che si depositano sui denti. Se la placca non viene spazzolata via, in meno di un giorno si trasforma in tartaro, in pratica un rave party di batteri e sporcizia che ballano sui denti (non è una bella immagine ma potrebbe essere utile per convincere i bambini a lavarsi!).  

Per questo, se vedete che i denti dei vostri figli sono sporchi, significa che non se li lavano da molte ore! 

Conseguenze del tartaro bambini

Se i vostri figli non si sono convinti con la descrizione dei balli scatenati di batteri e sporcizia sui loro denti, potete passare alla fase successiva. Il tartaro sui denti dei bambini, anche quelli da latte, può provocare numerosi disturbi, tra cui il più comune sono le carie.

Le carie necessitano di anestesia (puntura nella gengiva) e trapano, che non piacciono a nessuno. In realtà, si tratta pur sempre di bambini, quindi ironia a parte è bene verificare, come genitori, che puliscano correttamente i denti almeno la sera, quando c'è tutto il tempo per farlo. Se sono troppo stanchi, fate in modo che non arrivino stanchi all'ora della nanna o anticipate un pochino il lavaggio dei denti, l'importante è non consumare niente dopo, nemmeno latte.

Prevenire il tartaro sui denti dei bambini

L'avrete capito, l'unico modo per prevenire il tartaro è pulire accuratamente i denti. Questo va fatto due volte al giorno almeno. In genere i bambini piccoli hanno i denti molto separati tra loro (sono solo venti quelli da latte) e non serve il filo, ma è importante insegnare loro a spazzolare in senso verticale, dalla gengiva, per almeno due minuti (20 secondi metà arcata interna, 20 esterna, ecc, per otto volte). Lo spazzolino ideale è quello elettrico, ma fate attenzione al peso quando sono troppo piccoli perché potrebbero stancarsi in fretta e spazzolarsi meno a lungo.

Il tartaro può infiammare le gengive, scegliete quindi setole morbide che non provochino irritazioni.  

Anche la gomma da masticare dopo pranzo può aiutare a tenere i denti puliti, purché sia senza zucchero!

Il tartaro bambini si forma molto facilmente perché i piccoli sono meno inclini a lavarsi regolarmente e correttamente i denti. Ma è bene informarli sui rischi perché siano consapevoli che tutti quei batteri potrebbero dar vita a carie e altri problemi.  

Aggiornato il 01.07.2022

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli