Home Bambino Salute

Tecarterapia nei bambini, si può fare? Tutte le informazioni

di Francesca Demirgian - 12.07.2023 - Scrivici

bambino-dal-dottore
Fonte: Shutterstock
Scopriamo tutto su "tecarterapia bambini". Che cos'è, quali sono i benefici ed è possibile svolgerla anche sui più piccoli? Le risposte

In questo articolo

Tecarterapia bambini: tutto quello che c'è da sapere

Si sente sempre più parlare di tecarterapia, di cosa si tratta? E' una terapia strumentale, utilizzata in fisioterapia in caso di infortuni sportivi o particolari patologie. Anche chiamata tecar, è rinomata per i benefici che apporta nel trattamento di infiammazioni e traumi. Ma vale anche per i bambini? 

In questo articolo cerchiamo di capire meglio come si svolge la tecarterapia e se sia adatta per tutte le fasce d'età o soltanto per alcune.

Che cos'è la tecarterapia

La tecarterapia non è un trattamento manuale ma si effettua attraverso degli apparecchi artificiali e, per questo, è anche definita "trattamento strumentale".

Il fisioterapista, in questo caso, si fa aiutare da una specifica tecnologia per trattare il paziente. Nello specifico, la tecarterapia si svolge con l'ausilio di diversi tipi di elettrodi: c'è l'elettrodo capacitivo, che interviene sui tessuti molli, dunque sui muscoli, sulla cute, etc. e poi c'è l'elettrodo resistivo che invece agisce su ossa, tendini, legamenti e articolazioni. Non sempre vengono utilizzati entrambi gli elettrodi, sarà direttamente il fisioterapista a decidere in base all'anamnesi del paziente. 

Inizialmente la tecarterapia veniva utilizzata solo come trattamento dei traumi sportivi, nel tempo, gli studi hanno portato a conoscere l'utilità di questa terapia strumentale anche in caso di infiammazioni di articolazioni e muscoli o di traumi dovuti a svariate motivazioni (non per forza conseguenze dello sport, insomma).

I benefici della tecarterapia

I benefici della tecarterapia sono molteplici: questo trattamento agisce da antidolorifico, antinfiammatorio, ha un effetto rilassante sulla muscolatora, agisce da biostimolante e ha addirittura un effetto drenante. In generale, la tecarterapia migliora il deflusso venoso linfatico e aiuta ad espellere le tossine.

Per tutti i benefici sopra elencati, la tecarterapia risulta fondamentale nel trattamento di diverse patologie e traumi come ad esempio:

  • contratture
  • stiramenti
  • contusioni
  • edema
  • lombalgie
  • dorsalgie
  • cervicalgie
  • tendinite
  • pubalgia
  • lesioni traumatiche dei legamenti crociati
  • fratture
  • distorsioni

Tecarterapia nei bambini

La Tecarterapia non ha particolari controindicazioni per gli adulti, mentre è sconsigliata per i bambini, almeno fino ad una determinata età.

I tessuti biologici, infatti, crescono insieme a noi e, in età infantile, sono ancora in sviluppo. E' questo il motivo per cui la tecarterapia è sconsigliata in età pediatrica e sostituita - quando necessario - da trattamenti manuali. In caso di traumi e infiammazioni è bene consultare il pediatra che individuerà e consiglierà la terapia migliore. 

A che età iniziare la tecarterapia

In generale la tecarterapia si può iniziare a partire dai 13-14 anni, ma solo in quei casi in cui sia certo che terapie alternative non sarebbero adeguate e non apporterebbero gli stessi benefici. 

Fonti: www.ospedalebambinogesu.it; www.auxologico.it; www.fisiocomputer.com; www.itechmedicaldivision.com.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli