Home Bambino Salute

Vaccini anti-covid sui bambini: al via i test

di Penelope Greco - 29.03.2021 - Scrivici

vaccini-anti-covid
Fonte: Shutterstock
Iniziato il nuovo studio clinico dei vaccini anti-Covid di Pfizer-BioNTech dedicato ai bambini. Ad annunciarlo è stato il Ceo di Pfizer Albert Bourla

La Pfizer ha iniziato mercoledì 24 marzo i test clinici dei suoi vaccini anti-covid nei bambini sotto i 12 anni. Stessa cosa intrapresa anche da Moderna e AstraZeneca e a cui si prepara anche Johnson & Johnson, non appena saranno terminati i trial sugli adolescenti. Ad annunciarlo nei giorni scorsi è stato lo stesso Ceo di Pfizer Albert Bourla, attraverso un messaggio su Twitter: "Iniziamo lo studio clinico del nostro vaccino anti-Covid sui soggetti pediatrici tra i 6 mesi e gli 11 anni".

In questo articolo

Vaccini anti-covid sui bambini: Pfizer

L'azienda spera di avere i risultati di questo studio nella seconda metà del 2021 e il vaccino potrebbe essere autorizzato per i bambini sotto i 12 anni entro l'inizio del 2022.

La sperimentazione di Pfizer testerà tre diverse dosi di vaccino:

  • 10 microgrammi per iniezione
  • 20 microgrammi per iniezione
  • 30 microgrammi per iniezione

Le dosi verranno prima testate su bambini di età compresa tra 5 e 11, poi da 2 a 4 e infine da 6 mesi a 2 anni.

I bambini più piccoli, che costituiscono una parte significativa della popolazione globale totale, giocheranno un ruolo fondamentale nella continua lotta contro COVID-19. Lo studio di fase 1/2/3 arruolerà circa 4.644 bambini dai 6 mesi agli 11 anni negli Stati Uniti e in Europa.

Una volta che Pfizer avrà determinato la dose corretta per ogni fascia di età, l'azienda inizierà una sperimentazione su 4.500 bambini; due terzi riceveranno il vero vaccino e un terzo riceverà un placebo. Questo studio monitorerà la risposta immunitaria dei bambini al vaccino e cercherà gli effetti collaterali.

I bambini di età inferiore ai 15 anni rappresentano il 26% della popolazione mondiale. Ritengono quindi che vaccinare con successo i bambini contribuirà alla protezione contro COVID-19 se il vaccino si dimostrerà efficace in quella popolazione.

All'inizio di marzo, anche Moderna ha annunciato di aver avviato una sperimentazione del suo vaccino COVID-19 nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 11 anni. Pfizer ha una sperimentazione su bambini di età compresa tra 12 e 15 anni e Moderna ha una sperimentazione su bambini di età compresa tra 12 e 17 anni.

Secondo quanto riportato dalla CNBC, il dottor Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, ha affermato che prevede che gli studenti delle scuole superiori statunitensi potrebbero essere vaccinati in autunno e gli studenti delle scuole elementari e medie nel primo trimestre del 2022.

Come avvenuto per lo studio clinico sugli adulti, il vaccino sarà testato secondo un piano di somministrazioni che prevede l'inoculazione di due dosi a distanza di 21 giorni l'una dall'altra.

Anche AstraZeneca ha iniziato a testare sui bambini

AstraZeneca ha iniziato a testare il suo vaccino nei bambini/adolescenti tra i 6 e i 17 anni lo scorso febbraio. Lo studio è condotta dall'Università di Oxford e coinvolge altri tre siti nel Regno Unito, il St. George's University Hospital di Londra, l'University Hospital di Southampton e il Royal Hospital for Children di Bristol.

Lo studio, un trial clinico di fase II denominato COV006, prevede di coinvolgere complessivamente 300 bambini, di cui 240 riceveranno il vaccino anti-Covid e 60 un siero di controllo contro la meningite, chiamato MenB, con lo scopo di valutare sicurezza e risposta immunitaria in bambini e adolescenti sani. Il reclutamento avverrà per gradi, con la sperimentazione che inizierà con la somministrazione del vaccino agli adolescenti (12-17 anni) per poi passare alla fascia di età 6-11 anni.

Vaccini anti-covid: sui bambini: Moderna

La società farmaceutica Moderna ha avviato uno studio che testerà il suo vaccino Covid nei bambini sotto i 12 anni, compresi i bambini di sei mesi, ha detto la società. Si prevede che lo studio arruolerà 6.750 bambini sani negli Stati Uniti e in Canada. Secondo il New York Times, il portavoce Colleen Hussey di Moderna ha rifiutato di dire quanti si fossero già iscritti o abbiano ricevuto le prime dosi.

"C'è un'enorme richiesta di informazioni sulla vaccinazione dei bambini e su cosa fa", ha detto il dottor David Wohl, il direttore medico della clinica dei vaccini presso l'Università del North Carolina, che non è coinvolto nello studio.

In uno studio separato, Moderna sta testando il suo vaccino su 3.000 bambini di età compresa tra 12 e 17 anni e potrebbe avere risultati per quel gruppo di età entro l'estate. Il vaccino dovrebbe quindi essere autorizzato per l'uso nei bambini, quindi non sarebbe immediatamente disponibile.

Ogni bambino nello studio di Moderna riceverà due iniezioni, a 28 giorni di distanza. Lo studio si articolerà in due parti. Nella prima, i bambini di età compresa tra 2 anni e meno di 12 anni possono ricevere due dosi da 50 o 100 microgrammi ciascuna. Quelli sotto i 2 anni possono ricevere due dosi di 25, 50 o 100 microgrammi. 

In ogni gruppo, i primi bambini riceveranno le dosi più basse e saranno monitorati per le reazioni prima che ai partecipanti successivi vengano somministrate dosi più elevate. Quindi, i ricercatori eseguiranno un'analisi ad interim per determinare quale dose sia più sicura.

I bambini nella parte 2 dello studio riceveranno le dosi selezionate dall'analisi - o iniezioni di placebo costituite da acqua salata.

I bambini saranno seguiti per un anno, per cercare effetti collaterali e misurare i livelli di anticorpi che aiuteranno i ricercatori a determinare se il vaccino sembra fornire protezione. I livelli di anticorpi saranno l'indicatore principale, ma i ricercatori cercheranno anche infezioni da coronavirus, con o senza sintomi.

Il dottor Wohl ha detto che lo studio sembrava ben progettato e probabilmente efficiente, ma ha messo in dubbio il motivo per cui i bambini dovevano essere seguiti solo per un anno, quando gli adulti nello studio di Moderna sono seguiti per due anni

Johnson & Johnson ha anche affermato che testerà il suo vaccino contro il coronavirus su neonati e bambini piccoli dopo averlo testato prima nei bambini più grandi.

Fonti articolo: Pfizer, Astrazeneca, Moderna, covid19vaccinetrial

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli