Home Bambino Salute

Vaccino COVID-19, arriva l'autorizzazione per i bambini al di sotto dei 5 anni

di Francesca Capriati - 22.06.2022 - Scrivici

vaccino-covid-bambini-sotto-i-5-anni
Fonte: shutterstock
Vaccino Covid bambini sotto i 5 anni: la FDA ha autorizzato la somministrazione del vaccino contro il COVID-19 per i bambini dai 6 mesi ai 4 anni di età

Vaccino Covid bambini sotto i 5 anni

Negli Stati Uniti la Food and Drug Administration ha autorizzato la somministrazione del vaccino anti-Covid sui bambini al di sotto dei 5 anni. La raccomandazione della FDA è giunta pochi giorni fa: l'agenzia ha reso noto ufficialmente "che i benefici noti e potenziali dei vaccini anti-Covid messi a punto da Pfizer-BioNTech e Moderna superano i rischi noti e potenziali nelle popolazioni pediatriche".

Nella nota della FDA, ha riferito il commissario Robert Califf, spiega:

Molti genitori, operatori sanitari e medici stavano aspettando un vaccino per i bambini più piccoli e questa azione aiuterà a proteggere i bimbi di età superiore ai 6 mesi. Come abbiamo visto con i gruppi di età più avanzata, ci aspettiamo che i vaccini per i bambini più piccoli forniscano protezione dagli esiti più gravi di Covid-19, come il ricovero e la morte

Quali vaccini sono stati autorizzati?

L'autorizzazione è stata firmata all'unanimità dai consulenti vaccinali dei Centers for Disease Control and Prevention sabato scorso.

La raccomandazione della FDA riguarda i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna. In particolare:

  • il vaccino di Moderna può essere somministrato ai bambini di età compresa tra 6 mesi e 17 anni;
  • il vaccino Pfizer-BioNTech era già stato autorizzato per i bambini con più di 5 anni e adesso potrà essere somministrato anche ai più piccoli: nella fascia 6 mesi-4 anni.
 

Leana Wen, medico di emergenza e professore di politica e gestione della salute presso la George Washington University Milken Institute School of Public Health, ha spiegato alla CNN che la FDA e i suoi consulenti esterni sono passati attraverso un processo rigoroso e hanno condotto analisi indipendenti dei dati presentati da Pfizer/BioNTech e Moderna.

Hanno concluso che tre dosi del vaccino Pfizer e due dosi del vaccino Moderna sono sicure e producono una forte risposta immunitaria, alla pari con la risposta anticorpale osservata nei giovani adulti. Hanno anche osservato che entrambi i vaccini hanno ridotto l'infezione sintomatica in questa fascia di età.

Come verrà effettuata la vaccinazione anti Covid per i bimbi sotto i 5 anni

  • Il vaccino Moderna viene somministrato in due dosi, a distanza di un mese, a soggetti di età compresa tra 6 mesi e 17 anni. C'è anche l'autorizzazione per una eventuale terza dose di richiamo da fare almeno un mese dopo la seconda dose.
  • Il vaccino Pfizer-BioNTech viene somministrato in tre dosi, in cui le due dosi iniziali vengono somministrate a tre settimane di distanza, seguite da una terza dose somministrata almeno otto settimane dopo la seconda dose.

E in Italia?

Quali sono i dati dell'epidemia Covid in Italia?

Il Report esteso settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità rileva alcuni punti chiave:

  • l'efficacia del vaccino nel periodo di prevalenza di Omicron, quindi dal 3 gennaio 2022, nel prevenire casi di malattia severa è del 69% nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni, 68% con ciclo completo da 91 e 120 giorni, 71% in chi ha completato il ciclo vaccinale da oltre 120 giorni, 87% per i vaccinati con booster.
  • Nella prevenzione del contagio l'efficacia è pari al 41% entro 90 giorni dal completamento del ciclo vaccinale, 32% tra i 91 e 120 giorni, e 46% oltre 120 giorni dal completamento del ciclo o pari al 55% con dose booster.
  • Aumentano i casi di reinfezione: nell'ultima settimana la percentuale di reinfezioni sul totale dei casi segnalati risulta pari a 7,4%, quindi un dato in aumento. Più a rischio sono il personale sanitario, i giovani di età compresa tra 12 e 49 anni e le donne (un dato "probabilmente dovuto alla maggior presenza di donne in ambito scolastico dove viene effettuata una intensa attività di screening e al fatto che le donne svolgono più spesso la funzione di caregiver in ambito familiare").

Cosa ci aspetta nei prossimi mesi?

Probabilmente dopo la decisione della FDA il vaccino per i bambini sotto i 5 anni verrà autorizzato anche dall'Ema e quindi in Europa.

Come riporta l'ANSA, secondo il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri "Avremo vaccini aggiornati e un passaggio del virus che fra persone vaccinate determinerà pochissimi danni". Si tratterà, quindi, di vivere "un passaggio dalla pandemia all'endemia e, come accade per i virus influenzali, vi saranno delle epidemia come avviene nel periodo invernale per l'influenza e avremo delle recrudescenze in una popolazione che però è largamente protetta".

Il consiglio resta sempre lo stesso: mantenere la mascherina nei luoghi affollati e dove ci sia assembramento.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli