Home Bambino Sport

È vero che i bambini non sanno più correre?

di Viola Stellati - 05.07.2023 - Scrivici

bambini-non-sanno-piu-correre
Fonte: Shutterstock
I bambini non sanno più correre, così sostengono gli esperti del settore, ma è davvero così? Scopriamolo insieme

In questo articolo

I bambini non sanno più correre

Come evidenzia l'Istituto Superiore di Sanità, svolgere attività fisica con regolarità promuove la crescita e lo sviluppo nell'infanzia, con molteplici benefici per la salute fisica, mentale e cognitiva. Tuttavia, stando a quanto emerge secondo diversi esperti del settore, oggigiorno i bambini non sanno più o correre. È vera questa affermazione e, soprattutto, da cosa dipende e cosa fare?

Perché i bambini non sanno più correre

Per i nostri figli correre è un'attività innata e spontanea eppure i ragazzi di oggi sembrerebbero mostrare una certa pigrizia, soprattutto quelli che vivono in città. Una condizione che, stando a quanto si legge su La Repubblica, ha delle conseguenze già ben visibili: quando corrono sono meno coordinati rispetto ai loro genitori o nonni.

Sul quotidiano è riportato che Tonino Andreozzi, vice direttore tecnico per la nazionale under 23, 20, 18 della Fidal e da quarant'anni nel mondo dell'atletica, sostiene che lo sviluppo delle capacità motorie di base si è praticamente ridotto.

In sostanza, non è che i bambini non sanno più correre, lo fanno male perché non lo fanno quanto dovrebbero.

Quanto è importante l’attività fisica per i bambini

L'attività fisica per i bambini è importantissima: secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, bambini e adolescenti tra i 5 e i 17 anni dovrebbero dedicare almeno 60 minuti al giorno all'attività fisica.

Sapere che i bambini non sanno più correre, quindi, è quasi un dramma perché perdono qualcosa di prezioso per la loro crescita. Con la corsa, infatti:

  • l'attività aerobica migliora le capacità cardiovascolari e il metabolismo degli zuccheri;
  • si rafforzano i muscoli;
  • migliora l'umore e il sonno;
  • aiuta la memoria e la concentrazione.

Cosa si può fare?

Se è vero che i bambini non sanno più correre, è altrettanto reale che bisogna intervenire in qualche modo. Per esempio, è importante educarli allo sport e al movimento fin dalla più tenera età.

I genitori, dal canto loro, dovrebbero incoraggiare i propri figli a svolgere attività all'aria aperta, come camminare, correre o giocare.

Come è possibile immaginare, è essenziale anche provare a ridurre il tempo che i nostri figli trascorrono sui tanti dispositivi elettronici che ci sono attualmente a disposizione.

La scuola non basta

È abbastanza evidente che se i bambini non sanno più correre vuol dire che la scuola non basta. O meglio, il ruolo dell'istituzione è importante, ma i nostri figli devono necessariamente svolgere attività fisica anche al di fuori di essa.

Come si può leggere sul sito di Fondazione Umberto Veronesi, nonostante le scuole abbiano a cuore il benessere mentale e fisico dei ragazzi, fino a non troppo tempo fa nel nostro Paese le ore di ginnastica nelle scuole elementari erano facoltative. Una differenza sostanziale rispetto a tanti altri Paesi d'Europa.

Tra i sei e gli undici anni, momento importantissimo per la loro formazione fisica, la lezione di motoria era praticamente subordinata alla disponibilità delle maestre e alla presenza delle palestre.

Per ovviare a questa problematica, è stato finalmente introdotto l'obbligo di svolgere educazione fisica anche nelle scuole elementari, dove gli insegnanti devono essere debitamente formati e specializzati.

Ciò non toglie che una delle più grandi preoccupazioni dei genitori sia quella di riuscire a far conciliare lo sport con un buon rendimento scolastico, ma la verità è che l'attività fisica non solo fa bene, contribuisce persino a farli andare meglio a scuola .

I motivi di tutto ciò sono i seguenti:

  • aiuta lo sviluppo cognitivo, sociale e affettivo;
  • favorisce un maggior livello di attenzione e un minore assenteismo;
  • accresce l'autostima;
  • un miglioramento del rendimento scolastico è spesso in relazione all'aumento dell'attività sportiva.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli