Home Bambino Sport

Padel bambini: da che età praticarlo e quali sono i benefici

di Elena Berti - 11.11.2021 - Scrivici

padel-bambini
Fonte: Shutterstock
Scegliere lo sport per i figli: il padel bambini, vantaggi rispetto ad altri sport, benefici, che materiale serve e da che età praticarlo

Padel bambini: da che età praticarlo e quali sono i benefici

Ogni anno si presenta la questione per molti genitori: a che attività iscrivere i bambini quest'anno? L'offerta sportiva è molto ampia e accanto ai più classici danza, calcio e nuoto negli ultimi anni sono apparse molte altre attività. Per esempio il padel bambini è sempre più diffuso: ma da che età si può praticare e quali sono i benefici?

In questo articolo

Scegliere lo sport per i bambini

Scegliere lo sport da far praticare ai bambini non è semplice, perché bisogna pensare a diversi fattori: l'interesse dei piccoli, l'orario da incastrare con la scuola e i ritmi della famiglia, l'età, l'impegno… Il consiglio è di valutare prima quali sono gli sport che si adattano agli orari della settimana, poi tra questi far scegliere ai figli, senza complicarsi troppo la vita. Se però non avete problemi di organizzazione, via libera! 

Per chi va bene il padel

Il padel, che è molto simile al tennis, seppur diverso, è un ottimo sport da far praticare a bambini e ragazzi. Ma da che età è meglio cominciare? In linea teorica niente vieta di iniziare presto, a partire dai 5 anni, ma gli esperti consigliano di approcciarsi piuttosto verso i 7-8 anni, perché a quest'età si ha maggiori capacità di sostenere la racchetta in mano e di capire come funziona. Lo scopo è ovviamente colpire la pallina, ma i bambini troppo piccoli potrebbero non avere la coordinazione adatta e sentirsi frustrati per l'insuccesso (oltre alla fatica di tenere il peso della racchetta). 

I vantaggi del padel

Ci sono due grossi vantaggi del padel tennis rispetto ad altri sport. Innanzitutto si tratta di un'attività ancora poco praticata, per cui è molto più semplice farsi spazio ed emergere, partecipare a gare e competizioni in cui bambini e ragazzi possono divertirsi. Inoltre, si tratta di uno sport molto intuitivo e facile, si impara in fretta e le partite arrivano presto!

C'è anche un altro plus: chi pratica padel regolarmente assicura che sia uno sport in cui si fa subito amicizia, anche con l'avversario, perché a fine partita si trascorre sempre del tempo insieme!

Come si gioca a padel

Il padel è uno sport simile al tennis, ma presenta alcune differenze. Si gioca sempre in coppia, per esempio, perciò una partita è composta da quattro giocatori. Si gioca in diagonale (chi riceve è dalla parte opposta rispetto a chi batte) e prima di colpire la pallina in risposta alla battuta bisogna che rimbalzi una volta sul terreno. La grossa differenza col tennis, però, è che nel padel si possono usare le pareti del campo, quindi i terreni sono sempre chiusi: per questo è molto più facile! Per il resto, il punteggio funziona come nel tennis, con la differenza che nel caso in cui la palla tocchi due volte il terreno si perderà un punto.

I campi, che hanno appunto le pareti, sono molto più piccoli di quelli da tennis (si corre meno!) e possono essere all'aperto o al chiuso. 

Cosa serve a un bambino per giocare a padel

Siete intenzionati a iscrivere vostro figlio a padel, ha l'età giusta, gli piace e gli orari sono comodi? Non vi servirà molto. L'abbigliamento è un normale abbigliamento sportivo, pantaloncini (o anche pantaloni della tuta) e maglietta (o felpa), scarpe da ginnastica e, appunto, la racchetta. Questa però va scelta bene, perciò portate il bambino con voi per sceglierla, fatevi consigliare da qualcuno di esperto e valutatene peso e grandezza.

Il padel tennis è uno sport molto amato perfetto per i bambini, perché si impara velocemente, si fa squadra e ci si diverte, è competitivo ma non troppo e non richiede investimenti!

Aggiornato il 21.10.2021

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli