Home Bambino Tempo libero

Perché scegliere una babysitter straniera

di Elena Berti - 22.08.2022 - Scrivici

babysitter-consigli-per-gestire-il-colloquio-di-scelta-e-che-domande-fare
Fonte: Shutterstock
Babysitter madrelingua straniera: pro e contro nella scelta di una tata che parla un'altra lingua da insegnare ai bambini e non conosce l'italiano

Babysitter madrelingua straniera: pro e contro

Il momento di scegliere la babysitter è un momento importante: dove trovarla? Con quali referenze? Quali dovranno essere i suoi compiti? Se poi cercate qualcuno che insegni a vostro figlio una lingua straniera, la cosa si complica. Parliamo della babysitter madrelingua straniera, pro e contro di assumere una persona che parli soltanto un'altra lingua!

In questo articolo

Perché assumere una babysitter straniera?

Qual è il motivo per cui dovremmo assumere una babysitter madrelingua straniera? In genere, i genitori vogliono una ragazza che parli un'altra lingua perché la insegni al proprio bambino. Il più delle volte si tratta di persone che parlano inglese, di modo che il piccolo possa familiarizzare fin da subito con questa lingua.  

I vantaggi dell'apprendimento delle lingue straniere fin da piccolissimi sono molti: primo su tutti, i bambini imparano molto più in fretta e, se diventano bilingue o quasi da piccoli, avranno più facilità nell'imparare altre lingue successivamente. Per questo assumere una babysitter madrelingua straniera può avere diversi vantaggi, ma quali sono gli svantaggi?

Vantaggi di assumere una babysitter madrelingua straniera

Iniziamo coi vantaggi. Assumere una babysitter straniera ha molti risvolti positivi, perché non solo permette a vostro figlio di imparare un'altra lingua ma anche di confrontarsi con una cultura e abitudini diverse. Per quanto possano essere vicine a noi (per esempio una francese, una spagnola o un'inglese) molte abitudini sono davvero diverse e non faranno che arricchire i bambini.  

Il vero vantaggio è la possibilità di imparare una nuova lingua, e se questo è il vostro obiettivo ecco qualche consiglio: 

  • affidatevi a un'agenzia di babysitting internazionale o, se volete una ragazza che viva in casa, di au pair
  • preferite una ragazza che non parla l'italiano: in questo modo sarà una full immersion per tutti
  • la lingua che scegliete non è importante, ovviamente l'inglese è più utile perché apre molte porte, ma niente vieta per esempio di prendere una ragazza cinese o russofona!

Più piccolo è vostro figlio, più sarà facile per lui adattarsi a qualcuno che non parla italiano.

Nel giro di pochissimo tempo imparerà a capire e a farsi capire. Se vostro figlio è più grande e la tata parla anche italiano, correte il rischio che non si sforzi mai per parlare nella lingua della babysitter.  

Babysitter madrelingua: i contro

Scegliere una babysitter madrelingua straniera, come dicevamo, ha il grande vantaggio di insegnare a vostro figlio una lingua nuova e di fare in modo che si confronti con una nuova cultura. Ma proprio quest'ultimo punto potrebbe creare qualche piccolo attrito o fraintendimento: se parlate bene la lingua della tata non ci saranno problemi di comprensione, ma le sue abitudini potrebbero essere molto diverse dalle vostre e per questo si potrebbero creare incomprensioni.  

Per risolvere questo problema, fate in modo che le regole siano chiare fin dall'inizio (per questo meglio parlare bene la lingua).  

Inoltre, un altro svantaggio è rappresentato dal tempo: se intende fermarsi per un po' di tempo in Italia, magari per studiare o per vivere, potrebbe imparare presto l'italiano e cercare un lavoro più stabile se con voi sta poco tempo. Se invece è già in Italia, con molte probabilità parla già italiano e rischiate che vostro figlio ne approfitti per non parlare nella sua lingua.  

Insomma, probabilmente la soluzione migliore per trovare una babysitter madrelingua straniera è affidarsi a ragazze che arrivano in Italia per un breve periodo e cercano un lavoretto. Certo, in questo caso vostro figlio dovrebbe abituarsi sempre a una ragazza nuova, ma fa parte della scoperta! 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli