Home Bambino Tempo libero

Giro giro tondo tra le canzoni per bambini più note: testo e storia

di Simona Bianchi - 16.06.2024 - Scrivici

giro-giro-tondo-tra-le-canzoni-per-bambini-piu-note-testo-e-storia
Fonte: Shutterstock
Giro giro tondo è una canzone che sicuramente tutti conosciamo ma non nella sua interezza. Curiosità e come è nato il brano per bambini

In questo articolo

Giro giro tondo, una delle canzoni per bambini più note

Giro giro tondo è sicuramente una delle canzoni per bambini più diffuse. I piccoli amano molto cantarla con il relativo gioco del prendersi la mano e girare in tondo. Pochi però la conoscono per intero e non sanno neanche quale sia la sua origine e il suo significato. Il ritornello Giro giro tondo ha ispirato anche diversi film e cortometraggi. Oggi il brano rappresenta un momento di divertimento e di unione, ma la storia su come è nato è molto interessante. 

Cosa significa Giro giro tondo

Come riporta l'enciclopedia Treccani, il Giro giro tondo è un "gioco fanciullesco molto diffuso, consistente nel girare intorno tenendosi per mano e cantando una filastrocca che comincia con le parole giro giro tondo e séguita in modo vario da regione a regione. La versione più diffusa è: giro giro tondo, casca il mondo, casca la terra, tutti giù per terra. I bambini mentre la cantano si tengono per mano in cerchio e girano per poi buttarsi a terra nel finale.

Come è nata Giro giro tondo

La nostra Giro giro tondo, in realtà, è una variante della canzone inglese "Ring a ring o roses" che risale al 1665 quando in Gran Bretagna era scoppiata una grave epidemia di peste. Il testo descriverebbe proprio i sintomi della malattia e le abitudini dell'epoca: un rossore diffuso sul corpo, una tasca piena di fiori, gli starnuti e la caduta a terra, ossia la morte che infine sopraggiunge. Il verso intero è infatti "Ring a ring o roses a pocket full of posies. A-tishoo! A-tishoo. We all fall down". A causa dei molti corpi deceduti e rimasti in strada, infatti, la gente della città usava andare in giro con dei sacchetti di petali di Rosa, per resistere al cattivo odore e per omaggiare le vittime di quella terribile epidemia. E fu proprio dalle strade che si levò questo canto, diventato poi un inno all'infanzia, alla vita e alla libertà.

Dietro alla sua origine c'è proprio il tentatovp di accettare la morte e soprattutto di aiutare i bambini a comprenderla.

Il testo di Giro giro tondo

Giro giro tondo ha diverse versioni che variano da regione e regione, una delle più diffuse ha il seguente testo (la prima strofa è uguale ovunque e di solito è l'unica che viene cantata più volte):

  • Giro girotondo,
casca il mondo,
casca la terra,
tutti giù per terra!
  • Giro girotondo
Il mare è fondo,
tonda è la terra,
tutti giù per terra!
  • Giro girotondo
L'angelo è biondo,
biondo è il grano,
tutti ci sediamo!
  • Giro girotondo
Il pane è cotto in forno,
buona è la ciambella,
tutti giù per terra!

Altre canzoni da far cantare ai bambini

Oltre a Giro giro tondo ci sono tantissimi brani che sono stati tramandati per secoli e ancora oggi sono tra i più amati dai piccoli. Per esempio, un classico senza tempo è "La bella lavanderina che lava i fazzoletti per i poveretti della città", una canzone nata in Francia nel XV secolo: era in origine un antico ballo rinascimentale. Un'altra filastrocca che viene dalle antiche tradizioni è "Piove piove, acqua di lmone. Si avvende una candela, si dice buonasera". Impossibile poi non citare il brano che arriva dal palco dello Zecchino d'Oro del 1968, cantato dall'allora piccolissima Cristina D'Avena, "Il valzer del moscerino": "Un lalla, un lalla, un lallalà. Questo è il valzer del moscerino. Un lalla, un lalla, un lallalà. Questo è il valcer che fa lallalà". Sempre dalla stessa edizione della kermesse canora per bambini si è diffuso anche "Quarantaquattro gatti" che il critico musicale Mario Luzzatto Fegiz ha definito "L'unica canzone di protesta del '68 che abbia avuto un successo duraturo".

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli