Home Bambino Tempo libero

La storia della Sirenetta, fiaba per bambini

di Francesca Demirgian - 08.09.2023 - Scrivici

la-sirenetta
Fonte: Shutterstock
Una delle fiabe più amate dai bambini è la storia della Sirenetta. Scopriamo tutto sulla storia di Andersen che Walt Disney ha reso famosa

In questo articolo

La storia della Sirenetta

La Sirenetta è una delle fiabe per bambini più famose e amate. Se molti hanno presente la versione romantica della Walt Disney, bisogna risalire al suo autore Hans Christian Andersen per conoscere la vera storia della Sirenetta.

Andersen, anche autore de "Il brutto anatroccolo", de "La principessa sul pisello" e di altre note fiabe, ha voluto affrontare - attraverso la storia della Sirenetta - temi forti quali il sacrificio, l'amore, la morte, l'anima.

Scopriamo tutto sulla famosa fiaba recentemente diventata un live-action per Disney +, diretto da Rob Marshall e in cui la sirenetta è interpretata da Halle Bailey.

La trama

La Sirenetta è una creatura che vive in fondo al mare con il Re del mare (suo padre rimasto vedovo), con la nonna e 5 sorelle maggiori. All'età di 15 anni, le viene concesso di nuotare fino alla superficie del mare per guardare cosa c'è fuori. Quando la sirenetta sale in superficie, però, vede una nave comandata da un bellissimo principe e se ne innamora.

Una tempesta fortissima si abbatte sulla nave, ma la Sirenetta riesce a mettere in salvo il principe portandolo sulla spiaggia. Quando il principe riprende conoscenza, la Sirenetta non c'è più e, dunque, lui non sa chi è la fanciulla che gli ha salvato la vita. 

La Sirenetta ritorna nei fondali ma non fa altro che pensare al principe e a desiderare di avere un'anima, una vita che va oltre la morte, possibilità che solo gli umani anno, mentre le sirene, una volta morte, si dissolvono in schiuma marina. 

Così, la Sirenetta va dalla Strega del Mare, questa, con una speciale pozione, le permette di avere le gambe come gli umani, in cambio della sua soave voce. Non solo: la Sirenetta, una volta resa umana, sentirà fortissimi dolori alle gambe, come se dei coltelli la trapassassero e non potrà più tornare ad essere una sirena.

Se il principe di innamorerà di lei, però, la Sirenetta otterrà un'anima e rimarrà per sempre con lui, se questo non avverrà, la Sirenetta morirà e si trasformerà in schiuma di mare. 

La Sirenetta decide di bere la pozione e di trasformarsi in ragazza per incontrare il suo amato principe. La strega, però, le ha tolto la voce e, dunque, il principe fatica ad innamorarsi di lei. Un giorno il principe va in un regno vicino per cercare moglie e scopre che la figlia del re è la ragazza che lo aveva trovato in spiaggia, così tutti i suoi ricordi si legano a quel volto di cui lui si innamora e che decide di sposare. 

La Sirenetta crede che per lei tutto sia finito, cade nella disperazione. Poi, nella notte delle nozze le sue sorelle maggiori le consegnano un pugnale magico che hanno comprato dalla Strega del Mare in cambio dei loro capelli. Se la Sirenetta ucciderà il principe con quel pugnale e bagnerà i piedi nel suo sangue prima dell'alba, tornerà ad essere una sirena e a vivere nei fondali marini. 

Ma la Sirenetta ama troppo il suo principe per fare una cosa del genere e getta il pugnale magico nel mare. Il suo gesto d'amore non passa inosservato ma viene premiato: la Sirenetta non muore ma diventa una figlia dell'aria, un essere invisibile, che dopo 300 anni di buone azioni potrà ottenere un'anima e volare in Paradiso. Non solo: per ogni bambino buono che incontrerà e a cui sorriderà le sarà scontato un anno, per ogni bambino cattivo, invece, piangerà e si aggiungeranno giorni secondo il numero di lacrime versate.

La Sirenetta della Walt Disney

La Sirenetta di Andersen fu pubblicata nel 1837, l'adattamento della Walt Disney, invece, risale al 1989.

Sicuramente il film d'animazione - che ha appassionato più generazioni - è molto diverso dalla versione originale. Più edulcorato, romantico, privo di quegli aspetti troppo cruenti (come il dolore delle gambe della Sirenetta, il pugnale magico in cambio dei capelli delle sorelle, etc.).

La Sirenetta nel film Walt Disney ha un nome, si chiama Ariel, aspetto non presente nella fiaba di Andersen, c'è il pesciolino Flounder, amico di Ariel, il pellicano Scuttle, il simpatico granchio Sebastian, la strega del mare è la malefica Ursula, il principe si chiama Eric e ha un cane di nome Max.

Ma a cambiare, ne La Sirenetta della Walt Disney, è soprattutto il finale: Ariel e Eric si sposano su una bellissima nave al cospetto di tutto il regno del mare. 

Cosa insegna la storia della Sirenetta

La Sirenetta, soprattutto la storia originale di Hans Christian Andersen, tocca tanti temi forti, profondi, da filtrare per rendere la fiaba alla portata dei bambini (come ha ben fatto la Disney).

Si pensa che nella storia della Sirenetta ci siano tanti aspetti autobiografici di Andersen. Lo scrittore e poeta, infatti, si sentì sempre inadeguato e diverso nella sua vita, il suo era un amore non corrisposto. Si pensa, per questo, che la voce tolta alla Sirenetta, il dolore inflitto alle sue gambe, il dolore di quell'amore per il principe che mai si innamorò di lei, rappresenti proprio la sua vita e i suoi stati d'animo.

Nella storia di Andersen c'è anche un aspetto religioso, si parla del post-mortem: Andersen mette a confronto gli umani, dotati di anima, che dopo la morte vanno in paradiso, con le sirene, senza anima, che una volta morte diventano schiuma di mare. La storia termina con una possibilità che, seppur ricca di ostacoli, viene data alla Sirenetta, quella di diventare una creatura dell'aria e di aspirare alla conquista di un'anima.

Nello spiegare la fiaba de La Sirenetta ai bambini, sicuramente i temi importanti da poter affrontare con loro sono la diversità, l'amore, il coraggio della sirenetta che per amore è disposta a lasciare tutto e a rischiare anche la vita. 

La Sirenetta, il live action di Disney +

Nel 2023 la storia della Sirenetta è stata ripresa e revisionata per essere resa un live action arrivato prima al cinema e ora su Disney +.

Una versione completamente diversa dalla Sirenetta a cui tutti siamo stati abituati, ma più fedele alla storia tradizionale di Andersen. La Sirenetta 2023 è stato diretto da Rob Marshall, con l'interpretazione di Halle Bailey ed è disponibile - dal 6 settembre 2023 - su Disney +. Una Sirenetta diversa che ha diviso le opinioni, tra chi l'ha amata e chi molto criticata. 

La Sirenetta di Copenaghen

A Copenaghen c'è una famosa opera d'arte ispirata alla Sirenetta, proprio per le origini danesi di Andersen e della sua fiaba. La statua si trova all'ingresso del porto di Copenaghen ed è sicuramente il principale simbolo della capitale danese.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli