Home Bambino Tempo libero

Come funziona e come si attiva il parental control per iPhone?

di Penelope Greco - 18.08.2021 - Scrivici

parental-control-per-iphone
Fonte: Shutterstock
Il parental control per iPhone è uno strumento utilissimo per proteggere i nostri bimbi dai pericoli della rete (e non solo). Ecco come funziona

Viviamo in un mondo destinato a diventare sempre più connesso e non è affatto raro che i nostri bambini abbiano tra le mani uno smartphone di ultima generazione. Da bravi genitori, però, sappiamo bene che affidare uno strumento del genere ai piccoli può essere pericoloso: ecco, allora, venirci in aiuto il parental control per iPhone.

Si tratta di una funzione (anzi, di una modalità d'uso) perfetta per limitare i bambini senza però togliere loro le gioie e il divertimento di un dispositivo elettronico. Vediamo nel dettaglio a cosa serve e come attivarla.

In questo articolo

Che cos'è il parental control per iPhone?

Il parental control (supervisione genitoriale) per iPhone è uno strumento che permette alle mamme e ai papà di impostare una serie di controlli finalizzati a impedire ai piccoli l'accesso a contenuti inappropriati, non idonei o a pagamento.

L'evoluzione del parental control su iPhone va di pari passo con i progressi dei dispositivi: più diventano avanzati, più è possibile svolgere azioni di limitazione su contenuti e applicazioni. In generale, il parental control per iPhone permette di:

  • Impedire l'accesso a tutti i contenuti espliciti;
  • Controllare e classificare i contenuti web (browser, Siri, musica, app, libri e film);
  • Impedire gli acquisti su iTunes e App Store;

Com'è possibile capire da questa panoramica, dunque, il parental control fa sì che i più piccoli possano utilizzare il dispositivo in tutta sicurezza.

Come si attiva il parental control su iPhone?

Come abbiamo appena visto, dunque, il parental control si muove su più livelli. Per rendere più facile la sua attivazione, divideremo le procedure funzione per funzione.

C'è un passaggio comune, però, che va ripetuto ogni volta: andare su Impostazioni, toccare Tempo di utilizzo e poi toccare Restrizioni Contenuto. Qualora fosse impostato, il dispositivo potrebbe richiedere il codice d'accesso.

Come impedire l'accesso ai contenuti espliciti?

Se sul nostro smartphone c'è qualcosa cui il bambino non deve accedere, bastano pochi tocchi. Una volta giunti su Restrizioni, occorrerà toccare Restrizioni Contenuto e selezionare ciò che si desidera limitare.

Nello specifico, si potrà impedire l'accesso a:

  • Contenuti di uno specifico paese d'origine;
  • Video musicali;
  • Film e programmi tv;
  • Musica, podcast e notizie;
  • Libri;
  • Applicazioni.

 

Controllare e classificare i contenuti web

Il procedimento è del tutto simile al precedente. Una volta su Restrizioni contenuto sarà possibile scegliere le impostazioni desiderate. Basterà selezionare manualmente i contenuti ritenuti inappropriati, di qualsiasi genere essi siano.

C'è da aggiungere che il parental control per iPhone permette anche di filtrare automaticamente i contenuti dei siti web per evitare che il bimbo ci "inciampi" mentre usa i motori di ricerca. Per attivare questo tipo di filtraggio occorrerà accedere, sempre da Restrizione Contenuto, alla sezione Contenuto Web e scegliere tra Limita siti web per adulti o Accedi solo a siti web consentiti.

Sempre per ciò che riguarda l'accesso al, è possibile limitare anche Siri: partendo, come abbiamo già detto, da Restrizione Contenuto, basterà toccare la sezione Siri per impedirle di fare ricerche web o di reagire ai linguaggi espliciti.

 

Impedire gli acquisti su iTunes e App Store

Sì, è possibile anche impedire l'acquisto (o l'installazione gratuita) di musica e applicazioni. Dalla consueta sezione Restrizioni Contenuto occorre semplicemente accedere a Privacy e toccare Acquisti iTunes e App Store. In quest'area sarà possibile inibire diverse azioni, dall'acquisto all'installazione, passando per gli acquisti in-app, fino ad arrivare all'eliminazione delle app già presenti sullo smartphone.

Su quali dispositivi si può attivare il parental control?

Può sembrare un approfondimento banale, ma in realtà non lo è: il parental control per iPhone, infatti, non funziona soltanto sui melafonini. Le modalità d'attivazione sono le stesse anche per iPod Touch, per iPad e per iPad Touch.

Ciò significa che se il piccolo ha accesso ai dispositivi in questione basterà imparare la procedura e ripeterla per ogni dispositivo, replicandola passo per passo. Nel caso in cui si fosse in possesso di uno dei più recenti iPhone, inoltre, la faccenda sarebbe persino più semplice: basterebbe sincronizzare le impostazioni per evitare il reiterarsi del procedimento manuale.

Screen Time, essenziale per il controllo delle attività del bambino su iPhone

Il Parental Control per iPhone non è tutto qui. C'è un ulteriore funzione, utilissima specie se il nostro bambino si trova già in quella fase nella quale distingue le funzioni dello smartphone e sa perfettamente come utilizzare il dispositivo.

Si tratta dell'impostazione del passcode Screen Time. In sostanza, toccando Impostazioni e poi Tempo d'Utilizzo, si potrà impostare un codice unico che servirà per impedire che il bambino cambi le modifiche esistenti alla privacy, alle impostazioni e alle altre funzionalità: un codice che eviterà, insomma, l'aggiramento dei nostri sistemi di sicurezza.

Per creare il passcode occorre cliccare su Dispositivo di... e poi toccare Usa passcode Screen Time. Una volta fatto, occorrerà inserire la mail e la password del proprio ID apple (per eventuali reimpostazioni).

Il codice correttamente impostato alzerà il livello di sicurezza: se, per esempio, decidiamo di impostare un limite al volume o di attivare la modalità Non disturbare per un certo lasso di tempo, il nostro bambino non sarà in grado di disattivare queste funzioni. Lo stesso vale per eventuali modifiche ai dati, ai servizi di localizzazione, ai contatti, alle foto, e al calendario.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli