Home Bambino

Asilo nido e spannolinamento: come fare

di Elena Berti - 01.09.2022 - Scrivici

spannolinamento-difficile
Fonte: Shutterstock
Togliere il pannolino al nido: come fare lo spannolinamento quando i bambini frequentano l'asilo, in accordo con le educatrici

Togliere il pannolino al nido

È arrivato il momento tanto atteso dello spannolinamento ma no, non siamo in estate e non siete in vacanza. Non volete più aspettare, o forse non vuole vostro figlio o vostra figlia, e così vi chiedete: ma come si può togliere il pannolino al nido? Quando i bambini frequentano una struttura è infatti importante condividere le scelte che lo riguardano con chi se ne occupa. Vediamo come.  

In questo articolo

Si può togliere il pannolino al nido?

Molti genitori scelgono di avviare lo spannolinamento in estate, magari durante le vacanze, complici gli abiti leggeri, il caldo, le docce frequenti. C'è chi ci riesce in tre giorni e chi, nonostante tutta la buona volontà, impiega un po' di più. Non dipende - non solo - dai genitori, ma anche dal bambino. Non è detto, quindi, che serva per forza attendere l'estate. Un bambino può essere spannolinato, in particolare a partire dai due anni, anche durante il resto dell'anno, e certo, si può togliere il pannolino al nido. Quel che bisogna fare, ovviamente, è parlarne con le educatrici.  

Spannolinamento all’asilo: come fare

La prima cosa da chiarire con le educatrici è se il bambino è pronto: bisogna innanzitutto fidarsi del loro parere, non solo perché vedono il piccolo ogni giorno per diverse ore, ma anche perché sono abituate a gestire molti bambini e ne riconoscono i segnali delle diverse tappe. Per essere pronti a togliere il pannolino, infatti, non è sufficiente aver raggiunto i due anni di età, ma piuttosto altri traguardi come sapersi esprimere correttamente, saper riconoscere i propri bisogni, capire determinati messaggi. Per questo il primo step fondamentale è confrontarsi con le sue tate e decidere insieme il da farsi.  

Pronto per togliere il pannolino al nido

Se le educatrici confermano che il bambino sembra pronto, è importante stabilire delle regole insieme.

Lasciatevi consigliare, soprattutto se è la prima volta, e chiedete aiuto se necessario. Il personale che lavora negli asili è abituato non solo a "pulire i disastri", ma soprattutto a organizzare il tempo dei piccoli. Dato che in genere sono raggruppati per età, potrebbero aspettare il momento in cui un grande numero di bambini è pronto per togliere il pannolino, così da impostare degli orari in cui invitare tutti ad andare in bagno. Non fate di testa vostra ma accordatevi con loro, quindi, per organizzare al meglio il momento in cui vostro figlio si presenterà senza pannolino. In genere, anche se non coinvolge tutti i bambini del gruppo, le tate si occupano di preparare i piccoli con letture e giochi appositi, introducendo l'argomento.

E se le educatrici non vogliono occuparsene?

È raro trovare educatrici che non vogliono condividere lo spannolinamento, una tappa obbligata per tutti i bambini prima, generalmente, dell'ingresso alla materna. Ma proprio per evitare disguidi e inconvenienti, è meglio chiarirsi fin da subito. Se decidete che è arrivato il momento di togliere il pannolino, fatelo quando avete almeno 2-3 giorni a disposizione a casa, in modo da "avviare" lo spannolinamento. Se invece le educatrici per vari motivi non possono occuparsene, provate a farlo avendo più giorni a disposizione, in modo che il piccolo rientri al nido già preparato e a buon punto. Un piccolo incidente non causerà nessun problema! 

Togliere il pannolino al nido è una tappa normale della crescita dei bambini ed è condivisa, il più delle volte, con le educatrici, che sono preparate e sanno gestire anche le difficoltà. Per questo è bene confrontarsi con loro e, se necessario, chiedere consiglio: se vi dicono che non è pronto (o al contrario, che lo è) ascoltatele! 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli