Home Bimbi in viaggio

5 itinerari con i bambini da fare in treno e a piedi

di Federica Baroni - 20.05.2014 - Scrivici

bernina.180x120
Il mezzo più affascinante per un bambino è il treno e ancora di più se è un trenino di montagna o addirittura una funicolare. Annalisa Porporato e Franco Voglino nel loro libro "Piccoli viaggiatori a piedi e in treno" propongono 30 brevi escursioni la cui base di partenza si raggiunge su rotaia. Eccone 10 tratte dal libro.

Annalisa Porporato e Franco Voglino sono due fotografi appassionati di trekking e dopo la nascita della loro bambina Nora, si sono specializzati in camminate adatte alle famiglie. Nel libro "Piccoli viaggiatori a piedi e in treno", edito da Terre di Mezzo, propongono 30 itinerari da fare usando il treno. "Questa scelta" dicono gli autori " è stata fatta perché volevamo sensibilizzare le famiglie sull'uso di questo mezzo ecologico e affascinante. E proprio per stupire i bambini abbiamo selezionato per la maggior parte dei percorsi trenini di montagna o funicolari. Salire su queste carrozze vale la gita!".

1) La via Julia Augusta (Liguria)

In treno

Il punto di partenza è Albenga si raggiunge con uno dei treni che viaggiano sulla ferrovia ligure (la tratta che va da Genova a Ventimiglia). Poi prevede un tratto a piedi lungo la storica via Julia Augusta, arrivo ad Alassio e ritorno in treno.

A piedi

partenza: stazione di Albenga

arrivo: stazione di Alassio

difficoltà: media

dislivello: 340 metri

distanza: 8 km

tempo: 3 ore

passeggini: solo con passeggini di tipo sportivo

Parchi per bambini: ad Albenga si trovano dei parchi giochi sulla passeggiata lungomare e un grande parco in via Dalmazia.

Ad Alassio potete trovare un bel parco giochi nel giardino davanti alla stazione.

Indirizzi utili

Ufficio Iat Albenga: piazza del Popolo 11, tel. 0182-55.84.44,albenga@inforiviera.it

Comune di Albenga: www.comune.albenga.sv.it

Ufficio turistico di Alassio: piazza Paccini 28, tel. 0182-60.22.53, turismo@comune.alassio.sv.it

Comune di Alassio: www.comune.alassio.sv.it

Alassio turismo: www.alassio.eu

2) Alla Basilica di Superga con la tranvia Sassi-Superga (Piemonte)

In treno

Per questa gita alla Basilica di Superga si consiglia di prendere la funicolare (detta anche dentiera) che parte dalla stazione Sassi di Torino (merita la visita per il suo stile liberty). Il viaggio dura 18 minuti e il dislivello totale è di 425 metri con pendenza media del 13,5%. Arrivati sulla collina si raggiunge facilmente la Basilica.

A piedi

partenza: stazione della tranvia a Superga

arrivo: Basilica di Superga

difficoltà: facile

dislivello: salita 100 m

distanza: 1,5 km

tempo: 30 minuti

passeggini: solo con passeggini di tipo sportivo

Indirizzi utili

Turismo Torino e Provincia: www.turismotorino.org

Tranvia a “dentiera” Sassi-Superga: www.gtt.to.it

Basilica di Superga: www.basilicadisuperga.com

3) Funicolare Como-Brunate e passeggiata al Faro voltiano (Lombardia)

In treno

Si parte dalla stazione liberty di Como, affaccia sul Lungo Lario Trieste si, dove si prende la funicolare che porta a Brunate (494 metri di dislivello poco più di 1 km di distanza in 7 minuti) . Arrivati a Brunate ci si incammina per la passeggiata pedonale al Faro voltiano. Il ritorno alla funicolare si può fare a piedi o prendendo un autobus: linea T3 Cao-Faro voltiano-Brunate Funicolare.

A piedi

partenza: Stazione della funicolare a Brunate

arrivo: Faro voltiano

difficoltà: facile

dislivello: 195 metri

distanza: 1,5 km solo andata

tempo: 1 ora andata

passeggini: adatto a tutti i passeggini, anche se in alcuni punti la via è un po' sconnessa.

Parco giochi: alla base del Faro voltiano. Altri parchi a Como, uno per piccini presso la chiesa di San Fedele, uno per tutti vicino al Tempio voltiano sul Lungo Lario Mafalda di Savoia.

Indirizzi utili

Provincia di Como, Assessorato al turismo: www.lakecomo.it

 

Assessorato al turismo di Como: www.comotourism.it/como/

 

Ufficio Iat: piazza Cavour 17, tel. 031-26.97.12

 

Funicolare: www.funicolarecomo.it

 

Brunate: www.comune.brunate.co.it

 

4) Gita al lago di Costalovara e ritorno con il trenino del Renon (Alto Adige)

Aggiornato il 27.04.2018

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli