Sicurezza

Bambini sugli sci: 12 regole di sicurezza

sicurezzasciamsi1
19 Dicembre 2016
Le vacanze di Natale sono alle porte: avete intenzione di trascorrerle sulla neve insieme ai vostri bambini? Dall'A.M.S.I, associazione maestri sci italiani, 12 regole di buon comportamento per grandi e piccini da tenere sulle piste.
Facebook Twitter More

Il Natale si sta avvicinando, l'inverno è alle porte. Con le temperature che si sono abbassate e diversi allerta meteo e neve su Alpi e Prealpi, si può pensare di programmare un bel fine settimana sulla neve insieme ai bambini. Oppure approfittare delle vacanze natalizie. (Leggi anche le linee guida per sciare in sicurezza.)

 

Come riporta l'Ente Italiano di Normazione (Uni), organismo che ha contribuito alla creazione delle regole in materia di sci, in Italia i monti ricoprono il 50% della penisola, sono circa 2.300 gli impianti di risalita con più di 300 stazioni sciistiche di rilievo, 7.800 km di piste da sci alpino e 13.400 km di piste da fondo. E gli sciatori che praticano sono oltre 3,5 milioni.

 

Come districarsi in questa giungla di sciatori? Tenendo un comportamento corretto e seguendo alcune regole riguardo a precedenze, velocità, direzione e valutazione degli altri sciatori sulle piste.

L'A.M.S.I, associazione maestri sci italiani, ha stilato 12 regole di buona condotta da insegnare anche ai più piccini. Vediamo insieme quali sono.

 

1. Rispetto per gli altri. Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo
la persona altrui o provocare danno.


2. Padronanza della velocità. Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento
adeguati alla propria capacità, nonché alle condizioni generali e del tempo.


3. Scelta della direzione. Lo sciatore a monte il quale, per la posizione dominante, ha la
possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.


4. Traiettorie. Bisogna prestare attenzione alle traiettorie degli sciatori in considerazione del
tipo di sci: utilizzato, snowboard, telemark, carving.


5. Sorpasso. Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte che a valle, sulla destra o sulla
sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore sorpassato.


6. Spazio minimo per il sorpasso a bordo pista. È buona norma che lo sciatore non curvi
sul bordo della pista, ma lasci sempre uno spazio sufficiente per agevolare il suo sorpasso.


7. Attraversamento e incrocio. Lo sciatore che si immette su una pista o attraversa un
terreno di esercitazione, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di
poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Lo stesso comportamento deve essere tenuto dopo ogni sosta.


8. Sosta. Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità, sulle piste
e specie nei passaggi obbligati o senza visibilità. In caso di caduta lo sciatore deve sgombrare
la pista il più presto possibile.


9. Salita e discesa a piedi. Lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di
essa ed è tenuto a evitare ciò in caso di cattiva visibilità. Lo stesso comportamento deve
tenere lo sciatore che discende a piedi la pista.


10. Rispetto della segnaletica. Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica delle piste.


11. In caso d’incidente. Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.


12. Identificazione. Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a dare le proprie generalità.

 

Per avvicinare i più piccini a queste regole, l'A.M.S.I ha anche realizzato una brochure con Leo Monthy sulla neve, la simpatica mascotte della Scuola Italiana Sci e i suoi inseparabili amici. 

sicurezza sci
| Credits: © A.M.S.I.