Estero

I 5 zoo più belli d'Europa

Di Chiara Rosati, www.bimboinviaggio.com
bambinizoo
30 Marzo 2015
Vienna, Berlino, Londra, Dublino e Valencia. La redazione di www.bimboinviaggio.com ha selezionato i 5 migliori zoo d’Europa in altrettante città ognuna dal fascino particolare e dal grande interesse storico-culturale, quindi ideali anche per un rapido “city-break” con tutta la famiglia.
Facebook Twitter More

I bambini adorano gli animali, li vedono come piccoli amici, si avvicinano a loro senza alcun tipo di timore, li toccano e li accarezzano. La primavera è perfetta per trascorrere una giornata allo zoo insieme alla famiglia e sono certamente le due stagioni più miti, ovvero primavera ed estate, ad offrire le premesse climatiche migliori per una visita.

 

Abbiamo selezionato cinque zoo europei che si trovano in altrettante città ognuna dal fascino particolare e dal grande interesse storico-culturale, quindi ideali anche per un rapido “city-break” con tutta la famiglia: Vienna, Berlino, Londra, Dublino e Valencia.

 

Vienna – Giardino zoologico di Schönbrunn

 

L’antica Menagerie dell’imperatore è oggi il Giardino zoologico di Schönbrunn, ultramoderno e apprezzato in tutto il mondo. Insieme all’omonimo, famosissimo, castello e al parco, lo zoo è tra le attrazioni culturali e ricreative più visitate non solo della capitale austriaca, un tempo anche cuore dell’Impero asburgico, bensì di tutta l’Austria. Fondato nel 1752, è con i suoi 250 anni lo zoo più antico del mondo e nel 2008-2010 è stato eletto migliore zoo d’Europa. Schoenbrunn è inoltre Patrimonio Mondiale dell’Umanità. 


Su una superficie di 17 ettari convivono animali provenienti da tutti i continenti. In un ambiente parzialmente barocco si possono incontrare panda giganti, koala, rinoceronti, leoni, scimmie amazzoniche, elefanti, foche, giraffe, fino al mondo degli oranghi nell’Orangery. Il giardino zoologico ospita oltre seicento specie animali, alcune delle quali a grave rischio di estinzione: con ogni visita infatti si sostengono i progetti di tutela delle specie a cura dello zoo di Schönbrunn che contribuisce così alla sopravvivenza di molte specie animali minacciate.


Aperto 365 giorni all’anno, la struttura presenta delle interessanti oasi tropicali: l’acquario-terrario con la barriera corallina, la voliera Vogelhaus e la serra della foresta pluviale che riproduce una giungla del sud-est asiatico.


È possibile visitare lo zoo a bordo di trenini giallo-verdi che consentono di raggiungere comodamente tutti i punti principali del parco del castello di Schönbrunn e il giardino zoologico (aprile – ottobre ogni giorno dalle ore 10 alle 18, novembre – marzo su richiesta). Nel centro del parco vi aspetta il Padiglione imperiale, un gioiello barocco del XVIII secolo che ospita un caffè-ristorante, mentre la trattoria “Tirolergarten” vi trasporterà nel mondo alpino, proponendovi la cucina tradizionale austriaca. 

Per maggiori informazioni www.bimboinviaggio.com 


Berlino – Tierpark Berlin

 

Due riunificati proprio come la città che li ospita. Il Tierpark Berlin è insieme al Zoologischer Garten Berlin uno dei due giardini zoologici della capitale tedesca e con i suoi 160 ettari è il più grande zoo d’Europa. 


Sono presenti più di 7.500 animali e circa 1.000 specie diverse, dall’orso malese alla volpe volante gigante indiana, che vivono in ambienti naturali ricreati. Tra le aree da segnalare vi sono la casa dei colibrì e del coccodrillo, il padiglione tropicale, l’Afrikanum, la fattoria dei serpenti e il Vari-Wald dove è possibile passeggiare nel bosco abitato dai simpatici lemuri bianchi, neri e rossi. Il Tierpark Berlin è sorto durante la divisione della città in due zone in seguito alla Seconda Guerra Mondiale, affinché anche nella parte est fosse presente uno zoo. Venne aperto nel 1955, nello Schlosspark (Parco del castello) del quartiere Friedrichsfelde che prende il nome dal castello edificato nel 1695. 

Per maggiori informazioni www.bimboinviaggio.com 


Londra – ZSL London ZOO

 

Lo zoo della capitale britannica, lo ZSL London ZOO, è il più antico zoo scientifico del mondo. Fu inaugurato il 27 aprile 1828 e la sua funzione originaria era proprio quella di ospitare animali a scopo scientifico. Successivamente, nel 1847, lo zoo venne aperto al pubblico. Ad oggi ospita 760 specie diverse e rappresenta uno dei maggiori parchi faunistici del Regno Unito. Situato a Regent’s Park, dispone anche della più antica casa dei rettili, la Reptil House (1849), dove vedrete alcuni dei serpenti più grandi e velenosi della Terra, della vasca per pinguini più grande d’Inghilterra, dei più rari esemplari di tigrotti e dei primi cuccioli di coccodrilli delle Filippine in UK, nonché del più antico acquario (1853) e zoo per bambini (1938), il Children’s Zoo, un’area che ospita piccoli animali in libertà.


Lo zoo è suddiviso in tre padiglioni: nel primo è possibile ammirare pesci d’acqua dolce in un ambiente ricreato con fiumi e laghi, nel secondo spalancherete gli occhi davanti a barriere coralline mozzafiato, mentre nel terzo sono conservati pesci in via d’estinzione come il “Pupfish” del Messico e il “Killfish” greco. Il Gorilla Kingdom è invece il regno di scimmie e gorilla. Un ambiente naturale e coinvolgente che ospita esemplari in via d’estinzione provenienti dalle foreste pluviali dell’Africa centrale. Nel Tiger Territory, tutto in vetro, potrete incontrare le due tigri di Sumatra, Melati e Jae Jae, nascoste nella vegetazione indonesiana, mentre la grande voliera del Blackburn Pavilion è il teatro in cui si muovono variopinti uccelli esotici, liberi in una meraviglioso habitat tropicale. Una curiosità: nella Reptil Haouse è stata girata una famosa scena della saga di Harry Potter. Lo zoo offre numerosi spettacoli e attrazioni a cui si può partecipare durante la visita.

Per maggiori informazioni www.bimboinviaggio.com 


Dublino – Dublin Zoo

 

Aperto nel 1831 come Giardino zoologico si estende per 28 ettari all’interno del Phoenix Park, nel cuore della città ed è al momento il quarto zoo più grande al mondo e uno dei più antichi d’Europa: oltre 600 specie popolano il Dublin Zoo, nelle nove aree in cui è suddiviso, con 90 specie di animali liberi di circolare per il parco che rappresenta così un luogo perfetto per conoscere gli animali selvatici e quelli in via di estinzione. Una di queste aree, l’African Savanna, è un’occasione meravigliosa per assaporare l’esperienza di un safari in un ambiente che ricrea quello tipicamente africano fatto delle grandi pianure erbose della savana. Altrettanto interessante è la zona delle Asian Forests ispirata alle foreste di Gir in India e di Sumatra in Indonesia con un fiume e un laghetto dove le tigri possono muoversi liberamente e dove è possibile scorgere leoni e macachi neri crestati. Per maggiori informazioni www.bimboinviaggio.com 

 

Valencia – Bioparco di Valencia

 

Non è uno zoo tradizionale, al Bioparco di Valencia, aperto nel 2008, non troverete gabbie. Si tratta di un innovativo parco zoologico in cui gli animali vivono in totale libertà nel proprio habitat naturale su una superficie di 100.000 metri quadrati all’interno del Parco de Cabecera, lungo il vecchio letto del fiume Turia. È suddiviso in 4 diverse zone tutte da scoprire, dalla Savana alla foresta equatoriale, passando per il Madagascar e le zone umide tra 1.300 animali.

 

La peculiarità della struttura è proprio quella di permettere al visitatore di entrare nell’habitat dove vivono gli animali e rappresenta così una vera esperienza “full immersion” con l’obiettivo di promuovere il rispetto degli animali, rendere le persone più consapevoli  verso le tematica ambientale ed educarle alla tutela e al rispetto degli animali. Leopardi, lemuri, leoni, giraffe, gorilla, rinoceronti, ippopotami, porcospini, struzzi, elefanti convivono in un mondo zoologico che offre esperienze emozionanti e la sensazione di trovarsi in un “pezzo d’Africa” in quanto a flora e fauna pur rimanendo all’interno del continente europeo. 

Per maggiori informazioni www.bimboinviaggio.com 

 

Leggi anche altri articoli con tema: vacanze e famiglia

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. I 10 zoo più belli in Italia