Bimbi in viaggio

Campania: gita coi bambini ad Agropoli e a Paestum

Di Nostrofiglio Redazione
panorama-agropoli404.jpg.1500x1000
3 dicembre 2012
Scopri Agropoli nel Cilento e i famosi templi di Paestum insieme alla nostra famiglia reporter campana. Dove pernottare, che cosa visitare: il tutto a misura di bambino

 

Questo fine settimana, complici le belle giornate e le miti temperature, abbiamo deciso di fare una fine settimana al mare e il Cilento è un posto bellissimo.

 

Si parte di primo mattino, giusto il tempo di una veloce colazione, poi tutti in macchina verso il mare.

 

Sonia, da quando gliel'abbiamo comunicato, è tutta eccitata al pensiero.

 

La distanza da percorrere in macchina non è tanta , giusto un'oretta e dieci senza soste.

 

Per intrattenerla durante il viaggio tutte le sue canzoncine preferite.

 

Autostrada Napoli - Salerno - Reggio Calabria uscita Eboli direzione Agropoli.

 

 

 

Ad accoglierci all'arrivo, il dolce viso sorridente della nostra amica Caterina che con la sua squisita famiglia, gestisce un b&b Anna (Via S. Marco, 32 84043 Agropoli (SA) Tel. 0974-823763 http://www.bbanna.it/ con specializzazione nella cucina senza glutine) sul lungomare di Agropoli.

 

Ci sistemiamo nella camera spaziosa con aria condizionata al primo piano con affaccio sul mare e la piccola scalpita per andare in spiaggia (ottimo durante l'estate perché dalla spiaggia praticamente si deve solo attraversare la strada e si è arrivati. se solo penso alle cose che porta con se la piccola secchielli palette ecc.).

 

Appena apriamo il balcone, lo sguardo si disperde nell'immensità del mare che con le sue onde ti rigenerano l'anima.

 

Quindi in spiaggia di corsa percorrendo la discesa che facilita l'accesso a carrozzine e altro.

 

Al solito si inizia tutti belli vestiti e si finisce senza scarpe e zuppi fino alle ginocchia. Ma vuoi mettere il piacere di sabbia e mare il mese di ottobre?

 

Una corsa in camera per asciugarsi ed è ora di pranzo. La sig. Anna, donna che ai fornelli ha pochi rivali, ci delizia con manicaretti di cucina locale.

 

Pieni fino a scoppiare andiamo a riposare. Ma con la piccola che ti salta sullo stomaco il riposo diviene utopia, forse è meglio andare a fare un giro.

 

 

 

La cittadina di Agropoli si divide in due zone: il lungomare s. Marco e il centro del paese.

 

Ci dirigiamo quindi verso il centro.

 

Parcheggio orario e via quattro passi a piedi.

 

Percorsa una stradina in salita ci si immerge in una bellissima piazza con un lungo viale alberato.

 

Ai lati bar e negozietti rendono piacevole shopping e pausa relax mentre l'area completamente interdetta la traffico diventa un immensa zona giochi per i bambini che corrono e giocano osservati dallo sguardo tenero degli anziani.

 

Percorso tutto il viale si arriva davanti ad una scalinata che porta al piccolo borgo antico della cittadina con tanto di chiesa e castello.

 

 

 

 

 

E' piacevole anche con i bambini perché le ampie scale rendono agevole la salita anche per loro (volendo ci si può anche arrivare con l'auto!).

 

Sulla sommità delle scale un caratteristico arco ci da il benvenuto e ci accoglie in una piazzetta con una bellissima chiesa e una stupenda terrazza che ci fa godere lo spettacolo della costa e lo strapiombo sul mare.

 

Si scorge anche un angolo del porto! Ci addentriamo nei vicoletti a ciottoli deve l'architettura dei palazzi perfettamente conservati,ospitano abitanti e negozi di artigianato.

 

Fino ad arrivare al castello. Breve giro all'interno tra terrazze e vecchi cannoni, che spesso ospitano durate l'estate spettacoli e serate di teatro all'aperto.

 

Bè però ora l'arietta si fa un poco freschetta. Ci conviene rientrare.

 

Il tempo di riporre macchina fotografica e a cena. Sig. Domenico (maestro e docente all'Accademia del gusto Ra) ci ha promesso la sua ottima pizza e Sonia non mancherebbe all'appuntamento per nulla al mondo.

 

 

 

Ad Agropoli si gode uno dei tramonti più belli che abbia mai visto. Il sole all'orizzonte si tuffa nel mare in una marea di sfumature di rosso arancio bellissime. Buonanotte!

 

 

 

Paestum

Stamattina niente spiaggia, ma si corre a visitare i famosi templi di Paestum.

 

 

 

Colazione e salutiamo Caterina confermando l'appuntamento a pranzo.

 

Via in macchina.

 

Una strada che prima costeggia il mare poi l'entroterra della zona, dopo pochi minuti ci porta ai templi.

 

Parcheggiare è semplice e ci tuffiamo nella storia.

 

Un lungo viale costeggia l'area dove l'accesso è consentito solo dopo aver fatto la coda alla biglietteria.

 

Per la piccola più che un luogo quasi sacro, è come stare al parco giochi. Salta corre gioca a nascondino tra le rovine. La Basilica e Tempio di Nettuno, l'Anfiteatro, il Tempio di Cerere.

 

 

 

Speriamo non faccia cadere nulla!!!!

 

Usciti dal parco archeologico, ad un negozio di souvenir acquistiamo la tipica maglietta con la scritta Paestum e la raffigurazione del tempio di Nettuno.

 

Se capitate al tramonto vi assicuro che è magico vedere il sole tra queste rovine. Dà l'idea di eternità.

 

Torniamo verso l'albergo perché bisogna fare i bagagli.

 

Mentre papà e Sonia restano a giocare in spiaggia, sistemare tutto in una valigia crea sempre una strana atmosfera. Le onde che si infrangono sulla sabbia, le risate di Sonia in sottofondo, il profumo che viene dalla cucina, fanno venir voglia di non andar più via. Ma già è tanto essere venuti.

 

Dopo pranzo salutiamo Caterina e lei ci coccola fino in fondo con un buon caffè e un calorosissimo abbraccio.

 

A presto ci siamo detti, e così sarà. Appena possibile torniamo!

 

Sicuramente il Cilento è un'area molto vasta e bellissima da visitare. Ma la prossima volta ci concederemo qualche giorno in più per andare a Capaccio, S.Maria di Castellabate, ecc.

 

La famiglia reporter

Buongiorno siamo la famiglia Caccia, mamma Lisa di 40 anni, papà Dino di 43 anni e la piccola Sonia di 3 anni. Viviamo a Napoli che è anche la nostra città natale. Papà si occupa di informatica, la mamma fino a prima che nascesse la piccola lavorava come assistente in uno studio odontoiatrico, dopo la nascita di Sonia è mamma a tempo pieno.

Papà aspirante tennista, mamma aspirante fotografa e Sonia aspirante strega! Adoriamo viaggiare e ogni momento è buono per partire. Altro componente della famiglia è il nostro piccolo gattino che ci segue ovunque.

Ci siamo divertiti tutti insieme in questa avventura.

 

Gli itinerari fatti dalla famiglia Caccia in Campania:

 

Guarda gli itinerari delle altre famiglie nella sezione bimbi in viaggio

 

Entra nel forum - sezione tempo libero e discuti di viaggi con gli altri genitori