Viaggi in famiglia

Genova e dintorni, itinerario per i bambini

Di Ettore Pettinaroli
palazzo_ducale.jpg
16 Aprile 2014
L’Acquario e Galata il Museo del mare sono le massime attrazioni di Genova per i bambini. Per tutta la famiglia ci sono anche i caruggi, il palazzo Ducale, la Lanterna, il museo di storia naturale e la casa natale di Cristoforo Colombo. Poi un tuffo al mare alle Cinque terre
Facebook Twitter Google Plus More

 

C'è un solo luogo in Italia dove il mare è protagonista assoluto di ogni momento della vacanza anche se le spiagge sono lontane, scomode e comunque non reggono il paragone con altre mille: Genova. Il capoluogo della Liguria non solo vive di mare e da questo si fa accarezzare e coccolare tutti i giorni. Ma gli ha dedicato monumenti di volta in volta straordinari e sorprendenti, che ne valorizzano ogni aspetto.

L'Acquario, il più grande d'Italia, è solo la punta di diamante. Ci si può dedicare un'intera giornata senza che i piccoli si possano annoiare. Ma perché accontentarsi se nel raggio di poche centinaia di metri si possono visitare un autentico sottomarino e lo straordinario Galata, il Museo del Mare che custodisce imbarcazioni di ogni epoca e di immediato impatto, ma allo stesso tempo ospita una interessante esposizione permanente dedicata alle migrazioni: sia quelle effettuate dai nostri nonni e bisnonni alla volte delle Americhe, che quelle in direzione contraria compiute dagli odierni migranti che vedono nell'Europa la loro Terra Promessa.

Non basta. Racconta storie di navigazione in mari lontani la Casa natale di Cristoforo Colombo, mentre la Lanterna – simbolo della città – continua a svolgere il suo compito e indica la giusta rotta alle navi in arrivo. Recentemente restaurata, si può nuovamente visitare. E come dimenticare i caruggi, il labirinto di vicoli, a volte strettissimi, appena dietro al porto dove vivevano i pescatori o si aprivano le taverne in cui i marinai festeggiavano il ritorno a casa? Quante storie hanno sentito raccontare quelle mura, quante ne hanno viste quei balconi. Da non dimenticare, infine, il quartiere di Quarto dei Mille, con il monumento che ricorda che proprio da qui salpò Garibaldi al comando di quel manipolo di coraggiosi che contribuirono in modo decisivo all'Unità d'Italia.

Quando arriva il momento di infilare il costume e buttarsi in acqua ci si sposta lungo la Riviera di Levante fino a Bonassola, tranquillo borgo marinaro con una comoda spiaggia, lunga e profonda, e un centro pianeggiante, a misura di passeggino. Bonassola è anche il comodo trampolino di lancio per andare alla scoperta delle Cinque Terre, ovvero quella manciata di borghi marinari che tutto il mondo ci invidia per la loro bellezza.

1) Acquario e il museo del mare

L'Acquario è una calamita irresistibile. Si trova nell'Area del Porto Antico e regala il più straordinario viaggio nel mondo marino che si possa effettuare nel nostro Paese. Vari percorsi portano alla scoperta dei diversi ecosistemi: dietro alle vetrate si ammirano di volta in volta i dolcissimi delfini, i temibili squali, le trasparenti meduse e i simpaticissimi pinguini: ve li immaginavate così piccoli? Le razze si possono perfino accarezzare. Non manca nessuno e tutti i loro segreti vengono raccontati dalle guide. Di fronte all'Aquario si trova la Biosfera, un'enorme palla di vetro di 20 metri di diametro al cui interno si trova un autentico giardino tropicale con piante e fiori rari e tanti uccelli e farfalle dagli splendidi colori.

Bastano pochi passi per raggiungere Galata Museo del Mare, interamente ispirato al tema dei viaggi per mare: si può ammirare un'antica galea, passeggiare sul ponte di un brigantino del XIX secolo, rivivere i viaggi dei nostri connazionali che emigravano verso le Americhe, come osservare imbarcazioni utilizzate oggi dei migranti che cercano di raggiungere l'Italia. All'uscita del Galata è ormeggiato il sommergibile Nazario Sauro. Anche questa è una visita indimenticabile: ma come facevano tante persone a vivere qui dentro per mesi interi? E' tutto così stretto e basso, tanto che bisogna indossare un caschetto per non farsi male picchiando la testa! Sembra realizzato a misura di bambino.

Info: Acquario di Genova, Area Porto Antico, Ponte Spinola; tel. 010 2345678; www.acquariodigenova.it

Biosfera, Area Porto Antico, via al mare Fabrizio de Andrè, www.biosferagenova.it

Galata Museo del Mare, Via Calata Dei Mari 1, tel. 010 2345655; www.galatamuseodelmare.it

Volete far vivere ai bimbi un'emozione indimenticabile? Prenotate la “Notte con gli squali”. L'esperienza è riservata ai ragazzi da 7 a 13 anni che, una volta al mese, potranno dormire all'interno dell'Acquario di fronte alla Vasca degli squali. Info: tel. 010.2345666.

 

 

 

2) Caruggi e Palazzo Ducale

Alle spalle dell'Acquario e del Porto Antico si distende un intricato labirinto di strettissime viuzze dove è divertente passeggiare e dove è facilissimo perdersi. Sono i caruggi, i famosi vicoli di Genova che risalgono dal mare fino al centro cittadino. Un tempo erano abitati da marinai e pescatori, oggi sono pieni di negozi e ristorantini, ma il fascino è rimasto quello del tempo. Anzi, le insegne spesso aiutano a orientarsi. e centro storico cittadino.

D'un tratto si sbuca nell'ampio piazzale davanti a Palazzo Ducale, uno dei più bei edifici della città. La struttura ospita ogni anno mostre di artisti famosissimi che anche i bimbi possono apprezzare nel corso di visite studiate apposta per stuzzicare i loro interesse. Tutte le settimane a Palazzo Ducale si svolgono laboratori didattici in tema artistico: i piccoli da cinque a 11 anni possono sperimentare tecniche e linguaggi espressivi ispirandosi alle mostre in corso, o a quelle più recenti, e alla storia di Palazzo Ducale.

INFO: Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9, Genova, tel. 0105574000; www.palazzoducale.genova.it

 

 

 

3) La Lanterna

Impossibile resistere al fascino della Lanterna, il monumento simbolo di Genova. Altrimenti che faro sarebbe? Quella che si ammira oggi è la ricostruzione cinquecentesca dell'originaria struttura distrutta nel corso di una battaglia tra genovesi e francesi. Ma è bellissima lo stesso e da pochi mesi è di nuovo possibile raggiungere la terrazza posta quasi in cima (solo sabato e domenica). Da lassù il panorama sul porto è davvero speciale!

Si raggiunge solo a piedi lungo una comoda passeggiata che parte da via Milano. Nelle fortificazioni sabaude ai piedi della torre (alta 77 metri) si trova anche un piccolo museo che racconta anche attraverso interessanti filmati la storia di Genova e dei Genovesi. Tutto intorno c'è un piccolo giardino: è il luogo migliore per fare merenda.

INFO: Lanterna, tel. 010.5499411; www.liguri.org/lanterna

 

 

 

4) Museo di Storia Naturale Giacomo Doria

Al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria (www.museidigenova.it) sembra di entrare a Jurassic Park: lo scheletro di mammuth è davvero impressionante! A fare compagnia al gigante ci sono migliaia di animali impagliati, alcuni dei quali ormai estinti. Bella anche la collezione ornitologica.

 

 

 

 

I consigli di nostrofiglio.it

1. GenovaPass è il nome del pacchetto proposto dalla AMT , l'Azienda Mobilità e trasporti del capoluogo ligure. Comprende un biglietto valido 24 ore (su tutta la rete Amt e Trenitalia in ambito urbano) e una guida tascabile con 8 itinerari a tema, di cui cinque particolarmente adatti ai bambini. Si può acquistare sul sito di Amt (www.amt.genova.it) e in 35 punti vendita situati nelle zone più frequentate dai turisti.

2. Pippo è il trenino che accompagna i bambini (e i loro genitori) nel loro primo viaggio di scoperta di Genova. Il circuito parte e arriva in Piazza Caricamento (di fronte all'Acquario) e tocca tutti i luoghi più significativi della città, aiutando così nella scelta delle attrazioni da visitare successivamente. Il capotreno dà il via al convoglio tutti i giorni dalle 10 alle 17 (weekend estivi fino alle 19). Info: tel. 010 4076391; www.treninopippo.it

3. La “Cinque Terre Card Treno” consente un numero illimitato di viaggi ferroviari tra Levanto e La Spezia, l'accesso ai centri di osservazione naturalistica e ai vari “musei del territorio”, l'utilizzo dei trasporti sostenibili del Parco (soprattutto bus navetta) e l'accesso a percorsi e aree attrezzate. Valida uno o due giorni, si acquista presso i centri di accoglienza del Parco (www.parconazionale5terre.it/centri-di-accoglienza.asp). Tariffe speciali per famiglie.

 

5) Casa Natale di Cristoforo Colombo

La Casa natale di Cristoforo Colombo, lo scopritore delle Americhe, si trova accanto a Porta Soprana. Probabilmente si tratta di una ricostruzione, ma è suggestiva e ospita un piccolo museo su due piani: sotto la bottega del papà del navigatore, sopra l'abitazione (tel. 010 2465346).

 

 

 

6) Quarto e il monumento dei Mille

Sulla costa di Levante della città, il quartiere di Quarto dei Mille fa felici bambini e genitori. Innanzitutto perché è uno dei più verdi e tranquilli di Genova. Poi perché proprio da qui, nella notte fra il 5 e il 6 maggio 1860, salparono le navi dei Mille, i volontari condotti da Garibaldi diretti in Sicilia che svolsero un ruolo decisivo nell'unificazione dell'Italia. Proprio in memoria di quell'evento, l'antica Quarto al Mare è stata ribattezzata con l'attuale nome. Sullo scoglio che domina la baia da dove salparono le navi garibaldine c'è un bel monumento rievocativo, rimesso a nuovo proprio in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia.

Da qui si ammirano anche le spiagge dove recarsi a fare il bagno. Oppure senza fare troppa fatica si raggiunge il tranquillo Parco di Villa Spinola. Nell'edificio, che ospitò lo stesso Garibaldi la notte prima della partenza, si trova il Museo Garibaldino con armi, divise, oggetti personali dell’eroe dei due Mondi, e numerosi oggetti appartenuti ai suoi compagni di avventura.

 

 

 

7) Bonassola e le Cinque Terre

La baia di Bonassola, con la sua bella spiaggia e il paesino in gran parte pianeggiante e con una vasta area pedonalizzata è perfetta per una pausa balneare a misura di bambino. Non c'è ressa, non ci sono scalinate, l'arenile è spazioso e si può giocare senza dare fastidio. Il paese è dominato dai resti del Castello cinquecentesco, ma la passeggiata più piacevole porta alla chiesetta della Madonnina della Punta posta in cima a un promontorio ultra panoramico.

Da Bonassola si raggiunge in pochi minuti il Parco Nazionale delle Cinque Terre. Occorre andarci in treno, però. E' più comodo e accompagna fino dentro ai magnifici borghi affacciati sul mare. Manarola, Corniglia, Vernazza, Riomaggiore e Monterosso al mare sono gioiellini che sembrano rubati da un presepio per rendere ancora più bello questo tratto della costa ligure. C'è tutto quello che serve per trascorrere una giornata meravigliosa, tra spiaggette, focaccerie, ristorantini.

I più sportivi possono passeggiare nell'entroterra tra vigneti e ulivi, i pigroni possono affittare una barca e farsi condurre verso le baie più belle della costa. Capita perfino di avvistare branchi di delfini. Centri accoglienza visitatori si trovano in tutte le stazioni ferroviarie dei paesi del Parco.

Info: Pro Loco Bonassola, via F.lli Rezzano, Bonassola (Sp); tel. 0187.813500; www.prolocobonassola.it

Parco nazionale Cinque Terre, tel. 0187 762600; www.parconazionale5terre.it

Per ammirare le Cinque Terre dal mare, comodi i traghetti che fanno la spola da un borgo all'altro. Le corse sono frequenti (sette al giorno nei due sensi), così si può decidere di sbarcare per visitare un paese o per un tuffo e poi ripartire con il traghetto successivo. Info: Consorzio Marittimo Turistico 5 Terre - Golfo dei Poeti, tel. 0187 732987.

 

 

 

 

Informazioni

IAT Genova, via Garibaldi, Genova; tel. 010 5572903,

oppure Piazza Caricamento, tel. 010.5574200; www.genova-turismo.it

Agenzia Regionale Promozione Turistica "In Liguria", Via Roma, 11/3, Genova; tel. 010 530821; www.turismoinliguria.it

Parco divertimento

La città dei bambini e dei ragazzi

Magazzini del Cotone 1, area Porto Antico, Genova; tel. 010 2475702; www.cittadeibambini.net

Collocata proprio di fronte all'Acquario di Genova, è la più grande struttura italiana dedicata a gioco, scienza e tecnologia. Si estende per circa 3 mila mq con 11 isole tematiche e 90 elementi gioco per bambini e ragazzi tra due e 12 anni.

 

Leggi anche la leggenda della Via dell'albero d'oro

Stampa gratis il disegno di Genova

Leggi tutti gli itinerari delle famiglie in giro per l'Italia nella sezione bimbi in viaggio