Nostrofiglio

POSTI IN LIGURIA DA VEDERE CON I BAMBINI

Gita fuori porta in Liguria: sei mete originali da scoprire con i bambini

Di Gabriella Lanza
family-1517192_640

26 Dicembre 2017
Dimenticate le solite mete turistiche: la Liguria è ricca di posti incantati da scoprire con i nostri figli. I bambini che amano l’avventura, il mare e la storia non resteranno delusi: ecco sei mete consigliate dalle Guide Turistiche Liguria. 

Facebook Twitter Google Plus More

Storia, natura e parchi divertimenti: la Liguria è una regione da visitare tutto l’anno, non solo d’estate.

 

Oltre alle mete più gettonate come Genova, nasconde dei veri e propri tesori da scoprire insieme ai propri figli. Le Guide Turistiche Liguria hanno selezionato sei località per una gita fuori porta a portata di bambini: i borghi medievali e marinari di Albenga, Noli, Finalborgo e Varigotti, l’antica via Julia Augusta immersa nella macchia mediterranea e il parco Solleone.
 

1. Albenga 


Vivere per un giorno come un antico romano: è l’avventura che potranno vivere i bambini ad Albenga. All’interno del centro storico, infatti, sono organizzati dei percorsi ludici in cui bambini di tutte le età vanno alla ricerca di sculture, frammenti di epigrafi, antiche anfore disseminati per le strade: lo scopo è di far capire attraverso il gioco come vivevano gli antichi romani.

 

Per completare la gita si può visitare il Museo Navale Romano, in cui sono esposti i reperti di navi affondate, gli antichi dadi da gioco dell’equipaggio, le nocciole del I sec. a.C. e un fedele modellino della nave. Sulla torre civica comunale, invece, tutto l’anno sono allestite delle mostre.

 

 

2. La via Julia Augusta

 

Costruita nel 13 a.C. dall’imperatore Augusto per collegare Roma alla Gallia meridionale, la via Julia Augusta rappresenta uno dei percorsi storico naturalistici più suggestivi della Liguria. È la meta ideale per tutta la famiglia perché è facilmente percorribile da persone di tutte le età: i piccini potranno scoprire i colori, gli odori e gli animali tipici della macchia mediterranea. Lungo tutta la via, si può ammirare anche la sagoma a forma di tartaruga dell’isola Gallinaria, così chiamata dai Romani per la presenza di galline selvatiche. 

 

3. Finalborgo

Finalborgo, in provincia di Savona, è entrato pieno titolo nel novero dei “Borghi più belli d’Italia”. Per le vie del centro sono organizzati dei percorsi didattici in cui è possibile ammirare dipinti, sculture, intarsi che raffigurano leoni, conigli, lumache, farfalle, porcospini. Ad ogni animale sono collegati simboli e leggende antiche che affascineranno grandi e piccoli. Se i vostri figli amano l’avventura, una tappa obbligata è il Castel Gavone, distrutto nel 1713: i suoi resti conservano tutto il fascino di un tempo lontano.

 

A conclusione della gita fuori porta possiamo portare i nostri bambini a visitare il Museo Archeologico, dove è conservato lo scheletro dell’orso delle caverne con il suo cucciolo. È possibile anche partecipare a laboratori didattici di archeologia sperimentale, di pittura sulle parete, di ceramica e di tessitura. 

 

 

4. Noli

Torri, castello, case-forti, cinta muraria: largo alla fantasia a Noli, la quinta repubblica marinara che non lascerà delusi i vostri bambini. Le costruzioni erano utilizzate per difendere la popolazione da nemici e pirati. Nel centro storico medievale si può ammirare il palazzo Viale Salvarezza, casa Pagliano, la torre del Canto e quella del Comune, il castello di monte Ursino del XII secolo, che, secondo la leggenda, ispirò a Dante la descrizione del Purgatorio e la cattedrale di San Paragorio. Le reliquie di Sant’Eugenio, patrono della città, sono conservate nella duecentesca cattedrale di San Pietro insieme al tesoro. 

 

5. Parco avventura Solleone

Per una gita fuori porta all’insegna dell’avventura la scelta giusta è il parco Solleone ad Alassio. Vi aspettano tre diversi percorsi acrobatici sugli alberi, caratterizzati da diversi livelli di difficoltà: si passa dal tracciato verde per i più piccoli, a quello blu per tutte le fasce di età, fino al percorso “top” rosso adatto per i più esperti.

 

È possibile avventurarsi tra ponti tibetani, reti verticali, liane e teleferiche e concedersi un meritato momento di relax nelle aree attrezzate del parco. Per i più coraggiosi c’è anche la parete di roccia artificiale su cui arrampicarsi. Si può decidere di proseguire percorso verde a piedi o in mountain bike per godere della vista sul golfo di Alassio e di Laigueglia tra pini marittimi ed uliveti secolari. 

 

 

6. Varigotti 


Alla scoperta dei fondali marini a Varigotti, un borgo marinaro nascosto tra gli ulivi. Sono molte le attività pensate per i più piccoli: tra le antiche case dei pescatori affacciate sulla spiaggia i bambini impareranno a riconoscere i principali organismi marini. Con matite colorate, scotch, vinavil, colla, forbici i bambini potranno costruire un piccolo acquario. Sul fondale incolleranno sassolini, sabbia, conchiglie, alghe raccolti in spiaggia, mentre disegneranno le sagome di pesci, stelle marine e cavallucci.