Gardaland

A Gardaland con tre bambini? Si può! 15 cose da sapere: attrazioni e consigli

26 Ottobre 2016
Corre veloce verso la scintillante giostra carosello, posta subito dopo l’entrata del parco divertimenti più famoso d’Italia, Gardaland. “Tutto è magico!”, esclama mia figlia, 9 anni, prendendo d’assalto anche lei la prima attrazione, insieme ai fratelli, 2 e 4 anni. Anche io mi ritrovo in un’atmosfera di Halloween resa ancor più magica da zucche, ragnatele e streghe. Avete qualche dubbio sulla possibilità di godersi le attrazioni con bambini, magari di pochi anni, al seguito? Bene, metteteli da parte e seguitemi. 
 
Facebook Twitter Google Plus More
1gardaland

1) MAPPA DEL PARCO
Il consiglio più importante prima di parlare di attrazioni e spettacoli è sicuramente munirsi di piantina del parco e pianificare cosa vedere e dove andare. Temete che il limite di altezza minima precluda buona parte del divertimento? Date un’occhiata alla mappa e alla lista delle attrazioni: noi, pur avendo un bimbo di poco più di un metro (il biglietto si paga dal metro in su), non siamo nemmeno riusciti a sperimentare tutto quello che c’era in formato famiglia. Lasciando quindi il parco con la fatidica domanda: “Quando torniamo ai giochi?”.

2zucca

2) ATMOSFERA DI HALLOWEEN
Gardaland vale sempre una visita, ovvero non c’è solo l’estate. Noi siamo capitati in un fine settimana di ottobre, durante un periodo comunque fantastico: le code c’erano ma con attese limitate (il massimo i 25 minuti per l’OrtoBruco). L’atmosfera di Halloween abbraccia “funestamente” tutto il parco: dalle attrazioni a fantasmi, streghe, scheletri e maghi che girano più divertendo che spaventando.

3giostra

3) GIOSTRA CAROSELLO
Lo so, per molti è una semplice attrazione per bambini, io la adoro. Pensavo di essere salita (ebbene sì!) sulla più bella in Francia, anni fa in Normandia. Ebbene, la giostra dei Cavalli gardesana, che pare uscita dal tempo medioevale di cavalieri e dame, le fa di certo concorrenza. Segnate: vale un giro per tutti.

4castello

4) REGNO DI PREZZEMOLO
Bimbi di due anni o poco meno? Ci pensa Prezzemolo. Il Regno di Prezzemolo, poco distante dall’entrata, è uno spazio dedicato ai più piccoli, ma dove anche i più grandicelli ci passano volentieri del tempo. Ci sono giochi come macchine volanti, torri e un piccolo planetario e un colorato castello medioevale dove, se capitate d’estate, dovete prestare attenzione a difendervi dalle cannonate di acqua. I miei si sono divertiti a fare una serie di salti in alto sulle piccole colline salterine, prima di lasciarsi convincere a proseguire.

7doremifarm

5) TRANSGARDALAND EXPRESS
“Mamma il trenooooo!”. Ecco, grazie al treno abbiamo salutato le colline salterine e, arrivati in una stazione dell’800, siamo saliti sul TransGardaland Express, per un giro panoramico del parco. Il trenino ha sempre il suo fascino, soprattutto se come questo passa accanto a vecchi giochi e in una Galleria della Fantasia con personaggi fantastici proprio come in una favola tra luci e canzoni!

6fantasykingdom

6) FANTASY KINGDOM
Siete appassionati del Paese delle Meraviglie? Anche Gardaland ha il suo. Si chiama Fantasy Kingdom. Noi ci abbiamo passato un po’ di tempo perché ci sono tante attrazioni adatte ai più piccoli. I bambini sono rimasti incantati, col naso all’insù, dal maestoso Albero di Prezzemolo, proprio al centro di quest’aerea, puntando poi decisamente verso Volaplano. Tutti piloti in volo.

5treno

7) FATTORIA DOREMIFARM
Nel Fantasy Kingdom siamo saliti nuovamente su un trenino, il Funny Express, con cui si entra nel mondo degli elfi, anche se abbiamo preferito i divertenti trattori della fattoria Doremifarm: l’aspetto da cartoon e gli animali da fattoria tutti intorno con i loro versi hanno sempre il loro fascino con l’atmosfera da “Nella vecchia fattoria”.

8magichouse

8) BABY PILOTA, BABY CANOE E BABY CAVALLI
Avventura in formato baby? Segnate: Baby pilota, Baby Canoe e Baby Cavalli. Noi qui ci siamo separati e mentre il più piccolo viaggiava con papà, le bimbe ed io siamo letteralmente discese nella Magic House di Prezzemolo, per affrontare la sorprendente magia del mago.

9galeonespagnolo

9) GALEONE SPAGNOLO
Noi, a casa, amiamo molto corsari e pirati. Non potevamo mancare il favoloso galeone spagnolo del villaggio dei corsari. E devo ammettere che è stata una del nostre attrazioni preferite, anche questa in formato famiglia. Saliti sul nostro barcone, a 14 metri sottoterra, accompagnati da un pappagallo chiacchierone, siamo stati catapultati nel mondo piratesco, fra battaglie, tesori e mostri marini.

10scialuppa

10) VASCELLO DI CAPTAIN HOOK
A proposito di corsari, abbiamo volteggiato accanto al vascello di Captain Hook, proprio come novelli Peter Pan. Anche questa attrazione accessibile per tutti, naturalmente i bambini più piccoli devono essere accompagnati. Segnate: scialuppa Peter Pan.

11monorotaia

11) MONOROTAIA
Per conoscere l’altra parte del parco ci siamo affidati alla Monorotaia, un giro rilassante, senza grosse emozioni ma utile per dare un’occhiata al resto delle attrazioni.

12magiccircus

12) SPETTACOLI
Spettacoli, spettacoli e ancora spettacoli (perfetti anche per riposare le gambe). Noi siamo riusciti a vederne un paio: Orribelissimo al Gardaland Theatre, durante il quale mostri e zombie festeggiano il Dracula di casa con balletti, numeri acrobatici e canti e i Magic Circus, con esibizioni circensi fantastiche in stile Halloween. A secondo le periodo gli spettacoli cambiano (date un occhio al programma sul sito), ricordate che durante la giornata solitamente si ripetono.

13egizi

13) ALTRI SPETTACOLI E MONDO DEGLI EGIZI
Potendo entrare con tutti e tre i bambini abbiamo sperimentato anche Ramses:il risveglio, più per la location, dalla facciata esterna del tempio egizio all’interno con sculture, tombe, piramidi e robot usciti dal futuro.

14ortobruco

14) ORTOBRUCO
Voglia di emozione a piccola velocità? Noi abbiamo ammirato da lontano le grida provenienti da Oblivion, Raptors e Blue Tornado, ma abbiamo avuto anche noi le nostre Montagna Russe formato bruco. La discesa in OrtoBruco più che promossa.

15fame

15) FAME, FAME E ANCORA FAME.
Chioschi e ristoranti tematizzati sono tanti, veramente tanti. Potete scegliere se entrare in un saloon o sedervi al kenten per un sushi express. Noi abbiamo accompagnato l’arrivederci al parco con l’intramontabile (a quale bambino non piace?) zucchero filato. Per ulteriori informazioni e offerte (ci sono biglietti famiglia) visita il sito del parco http://gardaland.it

1) MAPPA DEL PARCO
Il consiglio più importante prima di parlare di attrazioni e spettacoli è sicuramente munirsi di piantina del parco e pianificare cosa vedere e dove andare. Temete che il limite di altezza minima precluda buona parte del divertimento? Date un’occhiata alla mappa e alla lista delle attrazioni: noi, pur avendo un bimbo di poco più di un metro (il biglietto si paga dal metro in su), non siamo nemmeno riusciti a sperimentare tutto quello che c’era in formato famiglia. Lasciando quindi il parco con la fatidica domanda: “Quando torniamo ai giochi?”.
Facebook Twitter Google Plus More