Home Bimbi in viaggio In Piemonte con i bambini

Tour delle Panchine giganti nelle Langhe

di Penelope Greco - 30.04.2021 - Scrivici

langhe
Fonte: Shutterstock
Sono 8 le panchine giganti di Chris Bangle nelle Langhe, tutte con una vista spettacolare e una frase diversa da scoprire ed ammirare. Andiamo a scoprirle!

Chris Bangle , un designer americano che ha rivoluzionato le forme della Bmw, ha dato vita ad un percorso di panchine giganti tra le Terre delle Langhe e del Roero, creando poi il Big Bench Community Project con un obiettivo nobile e positivo: far ritornare bambini, rimanere di nuovo a bocca aperta, pieni di stupore come quando osservavamo le cose per la prima volta. 

Le panchine sparse oggi sono tutte con una vista spettacolare e una frase diversa da scoprire. E presto se ne aggiungeranno altre, per cui affrettatevi a vederle!

In questo articolo

Vedere le Langhe dalle panchine

I luoghi che ospitano le Panchine Giganti:

  1. Clavesana
  2. Farigliano
  3. Carrù
  4. Vezza d'Alba
  5. Santa Rosalia d'Alba
  6. Piozzo

A Clavesana ce ne sono tre: una rossa a borgata Gorrea, una blu a Lo Sbaranzo e una gialla a Borgata Palazzetto. Farigliano ha la sua panchina viola.  Carrù dove c'è la panchina dorata e cinque riproduzioni delle panchine giganti in formato bambino. S. Rosalia d'Alba si tinge di fucsia nella sua panchina. Vezza d'Alba c'è la panchina bianca. Piozzo chiude con la panchina gialla

La storia delle panchine giganti

Tutto è iniziato a Clavesana, nelle Langhe. Proprio in questo paese infatti, Chris Bangle ha deciso di installare nel 2010 la prima panchina gigante che è divenuta in poco più di un anno un'attrazione per i visitatori della zona.

L'intuizione ha dato il via in poco tempo al Big Bench Community Project, un progetto nato per sostenere le comunità locali e incentivare il turismo. Il cambio di prospettiva dato dalle dimensioni della panchina infatti fa sentire chi vi siede come un bambino, in grado di osservare la bellezza del paesaggio con uno sguardo nuovo e pieno di meraviglia. Il bello di questo progetto è che è rimasto assolutamente non profit, le nuove panchine giganti infatti devono essere poste in un punto panoramico ma su un terreno accessibile a tutti senza restrizioni.

Il progetto ha spopolato in Piemonte e si è esteso in varie zone del nord Italia, ad oggi le panchine giganti sono ben 132.

Queste installazioni si trovano infatti in luoghi particolarmente suggestivi ma fuori dalle rotte più spesso percorse dai turisti, diventando così un modo divertente per organizzare un insolito tour nelle Langhe.

Chris Bangle ha fornito gratuitamente disegni e indicazioni ai costruttori delle panchine, chiedendo come unica condizione che fossero poste in un punto panoramico, su un terreno accessibile al pubblico e che rispettassero lo spirito social con cui era nata la prima: non un'installazione privata, ma parte di un'esperienza collettiva che tutti possono condividere e sperimentare venendo in queste zone.

Gli itinerari

Iniziate il vostro tour da Monforte d'Alba, un piccolo borgo che è davvero un gioiello. All'Ufficio Turistico potrete ritirare il vostro passaporto delle panchine e vedere due delle panchine giganti di Monforte: quella viola e quella rosa. Da lì potrete proseguire verso le due panchine giganti di Alba e Diano d'Alba e la panchina di Vezza d'Alba fino alla panchina gigante di Neive. Per la panchina fuxia brillante dovete dirigervi verso la località Castelletto, con vista sui vigneti delle campagne di Monforte.

Altro itinerario, sempre da Monforte, è di dirigervi verso Monchiero, passare dalle piccole e grandi panchine di Carrù fino alle tre panchine giganti di Clavesana e alla panchina gigante di Dogliani,vicino al castello con posizione panoramica sui borghi e la campagna circostanti. La panchina è azzurra e rossa ed è facilmente raggiungibile, con parcheggio nelle vicinanze.

Alta Langa

Potrete salire fino in Alta Langa e vedere le panchine giganti di Niella Belbo, Paroldo, Auguello e Santo Stefano Belbo

Ma come trovarle tutte?

Esiste TabUi, una app delle Panchine Giganti delle Langhe, che riunisce informazioni e servizi del territorio di Langhe, Roero e Monferrato e indica anche la posizione delle panchine giganti e l'elenco dei luoghi in cui trovare timbri e passaporti. All'interno ci sono anche percorsi naturalistici, monumenti e tanto altro. Nel centro di Carrù si possono visitare le panchine più piccole di alcune di quelle giganti, copia delle sorelle più grandi.
Le mini panchine hanno una targa con l'indirizzo della relativa panchina gigante.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli