Home Bimbi in viaggio In Puglia con i bambini

I borghi più belli da visitare in Puglia con i bambini

di Sara De Giorgi - 26.07.2021 - Scrivici

locorotondo
Fonte: Shutterstock
La Puglia è una splendida regione ricca di borghi unici, vere e proprie "perle" tra natura, storia e cultura. Vediamo quali sono i borghi da visitare in Puglia con i bambini.

La Puglia offre un paesaggio ricco di meraviglie naturali e storiche. È una regione nella quale è possibile coniugare relax e divertimento, cultura ed esperienze uniche. Non solo spiagge bianchissime e scogliere affascinanti: ci sono anche borghi unici, nei quali il tempo sembra sospeso e la luce abbaglia e fa risplendere gli antichi edifici. 

Vediamo quali sono i borghi da visitare in Puglia con i bambini.

In questo articolo

Alberona

Detta anche "borgo delle Cento fontane", Alberona è un borgo affascinante in provincia di Foggia, caratterizzato da meraviglie architettoniche e aree naturalistiche splendide, come Tuoro, Mezzana, Argario, Guerrana, ricche di flora e fauna.

Alberona offre costantemente acqua di sorgente fresca e trasparente, grazie alle fontane che sono nel paese e nei dintorni. 

Il "canale delle teglie" è un luogo da non perdere, ricco di piccole cascate. Significative e belle sono le antiche case gentilizie di campagna e le masserie. Sulle orme dei Templari, è possibile visitare la chiesa madre e scoprire antiche piazze e vicoli. 

Locorotondo

Locorotondo (in provincia di Bari) è veramente caratteristica. Ricco di case bianche con tetti aguzzi, vicoli stretti e di balconcini pieni di fiori, questo borgo ha nei dintorni un paesaggio quasi magico, composto da affascinanti vigneti e possenti ulivi.

Spiccano antichi trulli (antiche costruzioni con il tetto a forma di cono) e cummerse (abitazioni rettangolari che hanno tetti spioventi), tra lecci, orti, muretti a secco, masserie e chiesette. 

In una delle suggestive contrade di Locorotondo, detta Marziolla, si trova uno dei trulli più antichi di Puglia, risalente al 1559 (la data è incisa sull'architrave della porta).

Cisternino

Cisternino, nel cuore della Valle d'Itria, è suggestiva e possiede il più grande bosco della provincia di Brindisi: sono 200 ettari di macchia mediterranea e pineta.

Il borgo è caratterizzato dalle "chianche", ossia lucide pietre bianche sul pavimento. Il centro medievale è ricco di palazzi e di chiese. È possibile inoltrarsi nei quartieri interni, scoprendo le casette bianche e le stradine ricche di scale, archi, fiori.

Numerose sono le masserie e i trulli. 

Specchia

Specchia si trova in Salento ed è un bellissimo borgo. Caratterizzata da antichi palazzi in pietra leccese, case a corte e da splendidi e suggestivi vicoli, è in terra di Leuca.

Vi sono varie botteghe artigianali, che testimoniano la lavorazione del ferro, del legno d'ulivo, del rame battuto, del giunco, della paglia e della pietra leccese. Tanti sono gli antichi frantoi ipogei, importanti per la produzione dell'olio. 

Otranto

Otranto, in Salento, è davvero suggestiva. Cittadina sul mare, offre un panorama incredibile ai visitatori per l'incredibile colore dell'Adriatico che bagna le coste otrantine. Il borgo è caratterizzato da tipiche casette e strade bianche, tra le quali spicca la cattedrale romanica, nella quale c'è un unico pavimento a mosaico medievale del XII secolo che raffigura l'albero della vita. 

Bellissimo anche il Castello aragonese con il fossato. Da non perdere i negozi di souvenir tipici degli artigiani locali. 

Disclaimer: alcuni luoghi e attrazioni citati nell'articolo potrebbero essere chiusi o aver subito variazione d'orario per l'emergenza Covid-19. Consultare sempre i siti di riferimento per verificare prima di mettersi in viaggio con i bambini. Il nostro intento è quello di svelare luoghi nascosti dell'Italia, borghi e località sconosciute per viaggiare in prossimità quando si potrà farlo con maggiore leggerezza. Per questo continueremo a dare dei consigli in merito alle famiglie che non vedono l'ora di ricominciare!

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli