Home Bimbi in viaggio In Sardegna con i bambini

I borghi più belli da visitare in Sardegna con i bambini

di Sara De Giorgi - 04.08.2021 - Scrivici

castelsardo
Fonte: Shutterstock
La Sardegna è una splendida isola, ricca di storia, di natura e di cultura. Ecco i borghi più belli da visitare in Sardegna con i bambini.

La Sardegna è un'isola meravigliosa che racchiude storia, cultura, natura e divertimento. Tra spiagge cristalline, tracce della civiltà nuragica e splendide riserve naturali, è possibile visitare anche i borghi sardi più caratteristici, all'insegna del relax e della bellezza. 

Ecco quali sono i borghi più particolari della Sardegna da visitare con i bambini. 

In questo articolo

Atzara

Atzara è uno splendido borgo in provincia di Nuoro. Borgo abitato già dal neolitico, comprende testimonianze della civiltà nuragica. Vivace anche nel periodo medievale e nel Cinquecento, nel 1900, grazie ad alcuni pittori spagnoli, diviene la sede della "scuola di Atzara". Si trova nella regione del Mandrolisai, ricca di dolci colline coperte da vigneti.

La chiesa gotico-aragonese di Sant'Antioco è assolutamente da vedere, così come la chiesa di San Giorgio. Dla punto di vista archeologico, nei dintorni vi sono i resti di domus de janas (località di Corongiu Senes), delle "tombe dei giganti" e il nuraghe di Abbagadda ("Acqua calda"), con torre centrale di 6 m di altezza. Sono presenti anche altri nuraghe. 

Le persone di Atzara sono accoglienti oltre misura, orgogliose delle tradizioni e del vino tipico.

Bosa

Bosa è un borgo in provincia di Oristano. Nei dintorni di Bosa vi sono oltre 40 chilometri di coste incontaminate, di acque trasparenti e cristalline che lambiscono insenature e spiagge. Qui è possibile fare esplorazioni subacquee, vela, bird watching, gite sul fiume, ecc.

Nei pressi di Bosa è presente anche il sito archeologico S'Abba Druche, che testimonia un insediamento che va dall'epoca nuragica all'età romana imperiale. E' possibile visitare anche la domus de janas di Coroneddu e la necropoli ipogeica di Chirisconis.

Ricchissima di storia, di cultura e di bellezze naturalistiche, Bosa può essere la meta ideale per una vacanza con i bambini. Ottimo anche il piatto tipico locale, ossia la zuppa d'aragoste.

Castelsardo

Castelsardo si trova in provincia di Sassari. Questo borgo, sulla costa settentrionale della Sardegna, è compreso nei parchi nazionali dell'Asinara e dell'Arcipelago della Maddalena ed è ideale per una vacanza in famiglia.

Nell'entroterra c'è uno splendido parco archeo-botanico, nel quale è possibile visitare siti megalitici e nuragici, domus de janas e in particolare la "Roccia dell'Elefante".

Nel comune di Santa Maria Coghinas, a pochi chilometri da Castelsardo, sono presenti le terme sulfuree di Casteldoria, indicate per le patologie respiratorie ed articolari.

Invece, a 10 chilometri di distanza, vi sono i resti dell'abbazia di Tergu, simbolo del romanico-pisano diffuso nell'isola.

Posada

Posada è un bellissimo borgo in provincia di Nuoro, sulla costa orientale sarda. Il territorio si presta allo svolgimento di sport nella natura incontaminata: trekking, mountain bike, pesca, ecc.

È circondato da una pianura attraversata e arricchita dal fiume Rio Posada, che garantisce un'ottima produzione di ortaggi e di frutti.

Posada è uno dei centri sardi più antichi in assoluto, ricchissimo di luoghi d'interesse storico e culturale, di riserve naturali e di spiagge cristalline. È un luogo ottimo per una vacanza con i bambini.

Sadali

Sadali è un borgo della provincia del Sud Sardegna. Il centro storico si sviluppa intorno alla chiesa di San Valentino, patrono di Sadali. Questa chiesa ha attraversato quattro fasi diverse, dal romanico fino ai rimaneggiamenti di età moderna.

Nei dintorni c'è la cascata di San Valentino, con acqua che viene da sorgenti e che ha accanto un mulino ad acqua del Seicento,  adoperato per duecento anni per la macinazione del grano.

Nel punto più basso del centro storico, a Mesu Idda, si trova una voragine naturale, Sa Ucca Manna ("la grande bocca"), in grado di raccogliere le acque delle varie sorgenti. 

Disclaimer: alcuni luoghi e attrazioni citati nell'articolo potrebbero essere chiusi o aver subito variazione d'orario per l'emergenza Covid-19. Consultare sempre i siti di riferimento per verificare prima di mettersi in viaggio con i bambini. Il nostro intento è quello di svelare luoghi nascosti dell'Italia, borghi e località sconosciute per viaggiare in prossimità quando si potrà farlo con maggiore leggerezza. Per questo continueremo a dare dei consigli in merito alle famiglie che non vedono l'ora di ricominciare!

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli