Home Bimbi in viaggio Nel Veneto con i bambini

Parco Sile: a spasso nella natura

di Penelope Greco - 04.06.2021 - Scrivici

parco-sile
Fonte: Shutterstock
Il Parco Sile si estende all'interno di 11 territori comunali distribuiti nelle province di Padova, Treviso e Venezia. Andiamo a scoprirlo!

Il Parco Naturale Regionale del fiume Sile si estende su una superficie di 4.152 ettari, compresa all'interno di 11 territori comunali distribuiti nelle province di Padova, Treviso e Venezia. Il Parco Sile è stato istituito nel 1991. Si tratta di una fascia che costeggia il percorso del fiume dalle sue sorgenti, nella zona delle risorgive o fontanassi tra Piombino Dese e Vedelago, sino alla foce in laguna. Andiamo alla scoperta di questo luogo naturale.

In questo articolo

Parco Sile: dove andare

Il fiume Sile nasce a Vedelago (Tv) e compie un percorso di 95 km che lo porta a sfociare prima nella laguna di Venezia ed infine nel Mare Adriatico: si tratta del fiume di risorgiva più lungo d'Europa.

Il Parco Naturale del Sile sorge proprio qui lungo il tracciato di questo unico e particolare fiume di risorgiva ed è ricco di fontanilipiccoli laghipaludi e boschi, ma pure di ville nobiliari, mulini - Treviso di fatto era soprannominata il 'Granaio della Repubblica' - e fornaci a testimonianza della presenza e delle opere idrauliche che la Serenissima realizzò fra XV e XVIII secolo (ma sono stati rinvenuti anche reperti di un'importante cultura palafitticola).

Le tappe obbligatorie: le risorgive tra Casacorba e Torreselle, i fontanili, laghetti, aree paludose, pianure torbose, l'oasi di Santa Cristina, Villa Barbaro-Battaglia a Silea, Villa Cervellini a Cedon, Villa Mantovani, Villa Dall'Aglio-Gabbianelli a Lughignano e il Mulino Cervara.

Parco Sile: i percorsi

  • La greenway del Parco del Sile: Una striscia di verde lunga 130 km, che potrete percorrere sia a piedi sia in bicicletta.
  • Anello dei Borghi Fluviali e della Via Claudia Augusta: Il percorso dell'antica strada imperiale romana si snoda per 20,8 km tra gli affascinanti borghi fluviali che si affacciano sul fiume Sile: Musestre di Roncade, Casale sul Sile, Quarto d'Altino, Cendon di Silea, Lughignano di Casale sul Sile; potrete apprezzarne le meraviglie sia in bicicletta sia a piedi.
  • Anello della Città Sepolta di Altino: L'itinerario è conosciuto anche come percorso della memoria perché si snoda tra i resti della "Città sepolta", sorta prima di Venezia e perduta con il passare dei secoli. Il percorso è lungo 15,3 km e potrete osservare i ritrovamenti degli scavi archeologici a piedi e in bicicletta
  • Anello delle Risorgive del Sile: Ubicato tra Casacorba di Vedelago (TV) e Torreselle di Piombino Dese (PD), l'itinerario è lungo 10,2 km, e si può percorrere in bici o a piedi. Anche qui i punti di interesse non mancano: Gran Bosco dei Fontanassi, Villa Corner e la Grande Quercia sono sono alcune delle perle che questo percorso naturalistico vi regalerà.
  • Dalla Città Murata di Treviso al Cimitero dei Burci di Casier: Un affascinante percorso paesaggistico che vi accompagnerà alla scoperta delle mura trevigiane, verso l'antico Cimitero delle barche da trasporto merci che viaggiavano lungo il Sile e l'antica strada Alzaia. Un'area protetta che ospita l'antico Prato della Fiera, il Cimitero dei Burci e i Mulini Mandelli: 13,6 km da percorrere a piedi o in bici alla scoperta di queste meraviglie.
  • La Via dei Mulini da Quinto di Treviso a Villa Letizia: Tra l'antichissimo borgo molitorio di Quinto di Treviso a Villa Letizia, ornata di stilemi neogotici e liberty, ci sono 6,2 km da percorrere in bicicletta e a piedi. Da visitare anche la Chiesa di Sant'Angelo e Villa Memo – Giordani, che vi trascineranno in un'altra epoca in un batter d'occhio.
  • Per Borghi e Campagne intorno all'Oasi di Cervara: L'itinerario ospita la ricca Oasi di Cervara: 12,5 km tra acque, gufi e cicogne. L'antica ferrovia dismessa Treviso – Ostiglia vi condurrà attraverso borghi caratteristici di Badoere, Santa Cristina di Quinto e Morgano, decidete voi se in bici o a piedi.

Parco Sile: navigare

Un bellissimo punto di vista per vedere il parco Sile è senz'altro l'acqua! Potete navigare le sue acque tranquille in discesa o risalita, approfittando delle variegate offerte proposte da esperti barcari, oggi riconvertiti al turismo, a bordo di splendide motonavi a fondo piatto, oppure noleggiando una piccola imbarcazione ecologica a trazione elettrica o ancora, affittando una houseboat per una escursione in tutta libertà.

La navigazione a motore è consentita unicamente lungo il Sile nel tratto a valle della centrale elettrica ubicata immediatamente a monte del Ponte della Gobba di Treviso e nell'ambito identificato come "Lago di Poppa", ricadente nel territorio del Comune di Silea.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli