Home Bimbi in viaggio Nelle Marche con i bambini

Le Marche medievali: tra i borghi tornando indietro nel tempo

di Penelope Greco - 21.07.2021 - Scrivici

gradara
Fonte: Shutterstock
Se avete pensato di organizzare una vacanza nelle Marche ecco i borghi medievali più belli da vedere per una gita anche in giornata.

Piazze, chiesette, vicoli, strade che si spingono fino in cima, da cui si gode una vista magnifica. Sono i Borghi, quei luoghi nascosti nelle regioni d'Italia, che portano il turista indietro nel tempo. Ecco allora quelli da non perdere nelle Marche. 

In questo articolo

Gradara

Eletta capitale del Medioevo, la Rocca di Gradara è famosa per aver fatto da sfondo alla vicenda amorosa di Paolo e Francesca, una tragedia amorosa narrata anche da Dante Alighieri in uno dei primi canti dell'Inferno della Divina Commedia. 

Superato il ponte levatoio, si entra nel cortile dove si trova un pozzo che serviva per raccogliere l'acqua e ci si trova di fronte al Mastio. Al piano superiore si trovano le stanze principali, tra le quali quella di Francesca. Al piano terra invece potete trovare la sala delle torture, che ai bambini piace sempre tanto.

Proseguite la visita sul camminamento di ronda della Rocca di Gradara, da dove si gode di un panorama splendido. 

Ora è giunto il momento di perdervi tra i vicoli medievali!

Offagna

Offagna è un grazioso borgo medievale che si sviluppa attorno all'imponente e maestosa Rocca, risalente al 1454 e voluta dagli anconetani e rappresenta una delle massime fortificazioni di carattere militare più importanti dell'intera Regione.

Da non perdere all'interno della rocca il Museo della Rocca che oltre a permettervi di esplorare il castello in totale autonomia fino alla sommità della torre, vi offre anche una raccolta di armi antiche, una mostra permanente di strumenti di caccia antichissimi e di costumi dell'epoca suddivisi per rioni

Montefiore dell’Aso – Ascoli Piceno

Montefiore dell'Aso è stato inserito tra i borghi più belli d'Italia ed è in una posizione perfetta come punto di partenza per vivere il meglio delle Marche. Dal Belvedere si entra nel centro storico, dove potrete ammirare gli edifici sei-settecenteschi e l'imponente cinta muraria ben conservata, che proteggeva due castelli "il Castrum Montisfloris et l'Asprementis" datati XI-XII secolo, e le sei torri. Continuando il percorso, che si snoda tra viuzze e vecchi palazzi, si arriva fino alla Porta dell'Aspromonte e alla terrazza, chiamata il "Belvedere Adolfo de Carolis" da dove si scorgono i Monti della Laga, il Gran Sasso, il Monte Vettore e i Monti Sibillini.

Un vero spettacolo!

Sarnano

Interamente realizzato in pietra cotta, Sarnano è un borgo medievale fortificato che è stato inserito nel circuito dei borghi più belli d'Italia ed è anche stato insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Il centro storico ha mantenuto intatto l'impianto medievale, ovvero un borgo fortificato che si snoda in cerchi concentrici dalla Piazza Alta. Sarnano è meta di molti turisti in occasione della Fioritura delle Orchidee dei Sibillini sui Piano di Ragnolo.

Da non perdere è la Via delle Cascate Perdute di Sarnano. Si tratta di un facile itinerario ad anello, lungo circa 6 km con poco dislivello, che si snoda intorno al centro storico di Sarnano e tocca tre suggestive cascate. Una passeggiata adatta anche per i più piccoli!

Sarnano è anche una tappa del Cammino Francescano della Marca, considerato che, secondo la leggenda, fu proprio San Francesco da Assisi a disegnare quello che oggi è lo stemma del Comune. Prendetevi una pausa per andare alle Termedi Sarnano. L'acqua che sgorga dalle sorgenti è chiamata "di San Giacomo", con acque termali e percorsi terapeutici!

Corinaldo

Corinaldo è un borgo situato nell'entroterra di Senigallia e sorge sulla sommità di un colle sulla riva sinistra del fiume Nevola. È inserito tra i Borghi più belli d'Italia e dei Paesi Bandiera Arancione.

Lo scorcio più caratteristico è la Piaggia, detta anche Cento Scale, che sale dritta fino alla Piazza del Terreno, sulla sommità del colle. Tra gli edifici di architettura civile, da visitare:

  • il Palazzo Comunale
  • Teatro Carlo Goldoni, con eleganti decorazioni e un suggestivo soffitto dipinto.

Disclaimer: alcuni luoghi e attrazioni citati nell'articolo potrebbero essere chiusi o aver subito variazione d'orario per l'emergenza Covid-19. Consultare sempre i siti di riferimento per verificare prima di mettersi in viaggio con i bambini. Il nostro intento è quello di svelare luoghi nascosti dell'Italia, borghi e località sconosciute per viaggiare in prossimità quando si potrà farlo con maggiore leggerezza. Per questo continueremo a dare dei consigli in merito alle famiglie che non vedono l'ora di ricominciare!

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli