NEL VERDE

5 parchi nazionali italiani dove portare i bambini d'estate

Di Alice Dutto
parchinazionali
11 Giugno 2019
Il parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise; il parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano; il parco del Circeo; il parco nazionale Dolomiti Bellunesi e il parco nazionale del Gran Paradiso. Questi ci ha consigliato Paolo Pigliacelli, responsabile Dipartimento Progetti di Federparchi – Europarc Italia, per le vacanze in famiglia della prossima estate
Facebook Twitter More

In Italia i parchi nazionali sono 25 e, insieme alle riserve naturali, occupano ben 1,3 milioni di ettari. Questi spazi verdi protetti sono i primi in Europa in termini di biodiversità e sono amatissimi, tanto da essere la meta preferita di milioni di viaggiatori, famiglie incluse. Sì, perché «tutti i parchi, anche quelli in zone più impervie, sono attrezzati per tutti i tipi di visitatori» segnala Paolo Pigliacelli, responsabile Dipartimento Progetti di Federparchi – Europarc Italia.
 

 

INIZIATIVE PER L'ESTATE  2019


Se volete dare un'occhiata agli eventi che verranno organizzati nelle aree protette d'Italia, potete dare uno sguardo alla sezione “calendario” dell'associazione. Qui troverete tutte le proposte a disposizione, che si andranno ad aggiornare continuamente e che si possono filtrare per giorno e provincia.

 

 

 

PARCHI NAZIONALI ADATTI AI BAMBINI

 

 

Ci sono, però, alcuni parchi più attivi di altri per quanto riguarda l'educazione ambientale, «che rappresenta un oggettivo interesse per i bambini e i ragazzi. In questo senso ci sentiamo di segnalare i parchi più dinamici per le iniziative di educazione ambientale rivolte alle scuole che spesso sono ripetute, in forme diverse, anche nel periodo estivo. Si tratta soprattutto di parchi regionali del Centro-Nord Italia, in particolare quelli del Trentino-Alto Adige, dell'Emilia Romagna, della Lombardia e del Piemonte».

Tra quelli nazionali, invece, Pigliacelli segnala:

 

1. Il parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (www.parcoabruzzo.it)


Famoso per il suo modello di conservazione della natura e difesa dell'ambiente, consente visite controllate e selezionate. Il parco offre tanti eventi e diverse iniziative di educazione ambientale per indurre a riflessioni personali e profonde. Insieme alle associazioni e cooperative del territorio, l'ente organizza sempre nuovi programmi per tutte le fasce d'età con l'obiettivo di raggiungere e sensibilizzare il numero maggiore possibile di visitatori.

 

 

2. Il parco dell'Appennino Tosco-Emiliano (www.parcoappennino.it)

 

 

 

Un parco montano, dove si può salire fino anche a 2000 metri d'altitudine, che offre spettacoli mozzafiato: dalle foreste alle rocce, fino ai laghi e alle praterie d'alta quota. Qui vivono il lupo, ma anche il muflone, il capriolo e l'aquila reale. L'ente organizza molti programmi di educazione ambientale, come “Giovani esploratori a caccia di biodiversità”, per sensibilizzare il pubblico più giovane. Le iniziative sono realizzate grazie alla collaborazione con realtà molto importanti, tra cui Reggio Children.
 

3. Il parco del Circeo (www.parcocirceo.it)


Capire come funziona il riciclo, scoprire le meraviglie del parco e capire come funzionano gli equilibri naturali. Sono questi i programmi di educazione ambientale promossi dal parco per i più piccoli. Non mancano i tanti eventi e le iniziative aperti a tutti per vivere al meglio questo storico parco istituito nel 1934.
 

 

 

4. Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi (www.dolomitipark.it)


Specie rare, varietà di ambienti e bellezze strepitose. Sono questi gli ingredienti di un parco che nasce per tutelare un territorio straordinario. Tanti sono i programmi di educazione ambientale rivolti agli studenti, ma non mancano le iniziative, gli eventi e gli itinerari destinati anche ai semplici visitatori.

 

 

5. Il parco nazionale del Gran Paradiso (www.pngp.it)


È il più vecchio parco nazionale italiano e si estende tra Valle d'Aosta e Piemonte. Il panorama è composto da boschi di larici e abeti, vaste praterie alpine, e meravigliosi ghiacciai. Per i bambini (ma anche per gli adulti) ci sono a disposizione molti programmi educativi; in programma ci sono anche tanti eventi, che si possono filtrare per trovare quelli più adatti alle famiglie.