Mete per famiglie

Unesco: 10 luoghi da visitare in Italia con i bambini

agrigentovalledeitempli
27 Gennaio 2017
Una visita al Delta del Po o a uno dei tanti siti Palafitticoli. Perdersi per Firenze o nella reggia di Caserta. Sono solo alcuni dei siti Unesco da visitare in Italia. Perfetti per famiglie. La classifica stilata da bimboinviaggio.com
Facebook Twitter More

Italia, una Paese ricco di storia, cultura, luoghi affascinanti e riserve.

Tra mari e monti, città d'arte, meraviglie del paesaggio, dove andare insieme al proprio bimbo? Da sito Bimboinviaggio.com i consigli sui 10 migliori siti Unesco da visitare in Italia insieme alla propria famiglia.

 

Che cosa è l’UNESCO
L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, è stata istituita a Parigi 4 novembre 1946. E' nata dalla consapevolezza che gli accordi politici ed economici non sono sufficienti per costruire una pace duratura e che essa debba essere fondata sull'educazione, la scienza, la cultura e la collaborazione fra nazioni. Per questo motivo protegge e salvaguarda siti di eccezionale valore e bellezza iscritti nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Per approfondire: introducing Unesco

 

 

1.    Agrigento e la Valle dei Templi

Perché andarci. I bimbi sono affascinati dai templi. Adorano vagare per le rovine, sedersi all'ombra e arrampicarsi dove l'immaginazione li spinge.  E poi il punto di ristoro in cui giocare con un vero tempio della Concordia è il luogo perfetto per nuove amicizie. Se il caldo è davvero troppo, un tuffo nel mare non lo nega nessuno.

Il sito. Gli imponenti templi dorici, le necropoli pagane e cristiane, la rete di acquedotti sotterranei e i resti delle città sono la ricchezza di un sito che racconta una storia millenaria. E il tutto è ancora intatto. Il consiglio? La zona dell’agorà, centro della vita pubblica, per sentirsi come antichi greci.

 

2.    I trulli di Alberobello

Trulli di Alberobello
| Pixabay

Perché andarci. Ad Alberobello, le fiabe diventano realtà: queste case misteriose con il tetto a cono sono perfette per accendere la fantasia dei più piccoli. A suscitare da sempre una forte curiosità sono i simboli di calce disegnati a mano libera sul cono del trullo. Cosa mai saranno?

Il sito. Disseminati qua e là tra mandorli e ulivi, i trulli di Alberobello sono un esempio unico di costruzioni antiche utilizzate ancora oggi. Testimoniano l’ingegno e l’orgoglio dei pugliesi, capaci di esibire tanta bellezza in una rete di vicoli stretti e tortuosi. Un tesoro di inestimabile valore da visitare in punta di piedi come un viaggio senza tempo.  (Leggi anche: in Puglia con i bambini)

 

3.    Castel del Monte e la fortezza dei misteri

Castel del Mont
| Pixabay

Perché andarci. Sono forse proprio i bimbi, prima ancora dei genitori, ad essere bravi a cogliere questo castello che sembra costruito con i mattoncini, perfetto nelle sue forme geometriche.  Tra l’altro sul posto c'è un’area giochi con palafitte, piccoli ponti tibetani, un campo sportivo e perfino un ovile.

Il sito. Considerato universalmente un geniale esempio di architettura medievale, il rigore matematico e astronomico della sua planimetria basata sull’otto come numero guida e le sue simmetrie di luci creano un simbolismo appassionante per studiosi e visitatori. Ancora oggi.


4.    Barumini, i nuraghi

nuraghe
Un nuraghe | Pixabay

Perché andarci. E' una meta sempre presente nei programmi delle gite scolastiche. Il motivo è chiaro: i bambini ne rimangono affascinati. A differenza di insediamenti simili, qui i bambini possono passeggiare tra i resti del millenario villaggio e scoprire da piccoli indizi usi e costumi dell’antica civiltà nuragica.

Il sito. Secondo l’Unesco il sito custodisce l’esemplare meglio conservato di tutti i nuraghi sardi ed è un’importante testimonianza di come le comunità preistoriche organizzavano le loro giornate. Barumini è il simbolo della Sardegna dei grandi monumenti in pietra.

 

5.    Caserta, reggia e parco

caserta
Il Palazzo Vanvitelli a Caserta | Pixabay

Perché andarci. E' come vivere in un posto di re e regine. Testa alta, petto in fuori, è un'emozione visitare gli appartamenti reali e farsi portare in carrozza sui lunghi viali esterni. Una volta sullo Scalone d’Onore, però, i bambini sembrano piccole formiche di un gioco di luci, specchi, sfarzo e splendore più grande di loro. Il punto di attrazione sono senza dubbio quei tre chilometri di lunghezza del parco tra fontane scenografiche, giardini, cascate e giochi d’acqua da ammirare e indicare con i piccoli indici della mano.

Il sito. I visitatori restano incantati dalla bellezza degli interni e dalle magnificenze dell’esterno. Curatissima nei dettagli, la Reggia di Caserta si presenta come un vero e proprio complesso monumentale di cinque piani. Sulla facciata principale si aprono 143 finestre e nel palazzo e ci sono ben 1.200 stanze e 34 scalinate. 


6.    Ferrara e il Delta del Po

Delta Po
Delta del Po | Pixabay

Perché andarci. E' un posto immerso tra la natura e luoghi fantastici.  Il Parco del Delta del Po è un richiamo per tutte le età. Magnifico da visitare in primavera. Ritmi lenti, paesaggio colorato, animali e piante che si risvegliano dopo il lungo inverno. Allora, allacciamo il caschetto, facciamo un giro in bici? Si possono anche noleggiare.  

Il sito. Opere umane e natura si fondono nel Delta del Po con rara armonia, rendendo la visita un piacere per la vista e per lo spirito. C’è il Parco con il suo panorama e ci sono le Delizie Estensi, un insieme di circa trenta ville, ritiri di caccia ed estivi a testimonianza dell’influenza del Rinascimento sulla natura. 

L’Hotel consigliato da Bimboinviaggio.com. Il Club Village & Hotel Spiaggia Romea, 4 stelle a Lido delle Nazioni, proprio nel cuore del Parco del Delta.


7.    Il centro storico di Firenze

Firenze
Firenze | Pixabay

Perché andarci. Il centro storico di Firenze per i bambini è come essere immersi in una caccia al tesoro fatta di piazze, fontane, portoni e monumenti. Il tutto in una zona a traffico limitato, perfetta per famiglie. Il consiglio? Camminare senza una meta, magari con il naso all’insù, lasciandosi guidare dal proprio istinto.

Il sito.  Arte e cultura, storia e tradizione. Passeggiare per i vicoli del centro storico di Firenze significa immaginare la vita intensa dei commercianti e i segreti e gli intrighi del potere politico e civile. Come a Piazza della Signoria, dove torreggia in copia la figura maestosa del David di Michelangelo. (Leggi anche: alla scoperta di Firenze insieme ai bambini)

 

8.    I Siti Palafitticoli

palafitta
Palafitta sul lago di Costanza, Svizzera | Pixabay

Perché andarci. Scoprire come vivevano i primi bambini è una esperienza divertente e utile. Anche passeggiare e scoprire resti faunistici e botanici, delle capanne di paglia e legno e delle palafitte. Ascoltare la storia degli uomini primitivi e toccarla con le manine ammirando le affascinanti collezioni di reperti, suscita sempre stupore. A differenza di quelli tradizionali, i musei dei Siti Palafitticoli coinvolgono emotivamente. 

I siti. Sono ben 19 i Siti Palafitticoli in Italia, distribuiti in cinque regioni: Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige. Nell’area del lago di Garda si trova la maggiore concentrazione di palafitte con più di 30 abitati sulle sue sponde. Forse vivere a quei tempi non era così male.


9.    Padova, l’Orto Botanico

padova
Padova, Basilica di San Antonio | Pixabay

Perché  andarci. Ci sono delle piante a forma di sasso che si camuffano alla perfezione, piante medicinali ma anche velenose. Passeggiare nella sterminata area dell’Orto Botanico o, meglio ancora, partecipare a un laboratorio didattico significa scoprire nuove forme di vita. 

Il sito. In quello che è ritenuto il più antico orto botanico del mondo sono stati ricostruiti cinque ambienti naturali: la macchia mediterranea, la roccera alpina, quello d’acqua dolce in cui le vasche sono alimentate da una sorgente termale, le piante succulente e la serra tropicale delle orchidee.


10.    Porto Venere e le Cinque Terre

Porto Venere
Porto Venere | Pixabay

Perché andarci. Panorami incantevoli a picco sul mare, percorsi panoramici, antichi borghi: un patrimonio prezioso perfetto per piccoli camminatori, con tante aree per riposarsi e rifocillarsi. Con parco giochi!  Una gita in battello è forse il ricordo più vivo da portare a casa.

Il sito. Elegante meta di villeggiatura e perfetto connubio tra natura e architettura, Porto Venere come gli altri paesi della costa ligure presenta un delizioso porticciolo turistico, avvolto dall’infinita gamma di colori delle case, dalle ripide scalinate e dagli stretti vicoli. (Leggi anche: Cinque Terre e bambini)

 

Bimboinviaggio.com, portale leader nella prenotazione di Hotel per famiglie con oltre 300 strutture recensite in Italia e nel mondo, da hotel indipendenti a catene alberghiere fino a sistemazioni in villaggi, campeggi, residence e agriturismi, propone consigli, esperienze e informazioni per organizzare un soggiorno perfetto. 
Bimboinviaggio.com è composto da persone innamorate degli Hotel di qualità. Delle loro storie, delle tradizioni, delle donne e degli uomini che li organizzano, dei posti in cui questi nascono e si rinnovano, dei bambini che in quei luoghi si divertono.