Home Bimbi in viaggio

Val Gardena con i bambini: cosa fare

di Niccolò De Rosa - 13.05.2022 - Scrivici

val-gardena-con-i-bambini-cosa-fare
Fonte: Shutterstock
Anche in estate la Val Gardena è una meta perfetta per trascorrere delle vacanze con i bambini e a stretto contatto con la natura. Ecco cosa fare

Vacanze in Val Gardena con la famiglia

Natura, aria buona, tradizioni e scorci meravigliosi da togliere il fiato: la Val Gardena è un vero angolo di paradiso nel cuore delle Dolomiti e se d'inverno rimane una delle mete più ambite per la stagione sciistica, d'estate sono numerose le attrattive a misura di famiglia offerte da questo luogo per trascorrere una bellissima vacanza in montagna.

In questo articolo

I tesori della Val Gardena

La Val Gardena si trova in Alto Adige, all'interno dell gruppo montuoso alpino delle Dolomiti, riconosciuto come Patrimonio mondiale dell'UNESCO. Nota come località per sci e sport invernali, questa località è un autentico tesoro naturalistico, culturale, linguistico (qui si parla italiano, tedesco e ladino) ed enogastronomico.

Qui il sole splende per gran parte dell'anno e ogni momento dell'anno offre opportinità differenti alle tante famiglie che ogni anno decidono di trascorrere qui le proprie ferie. La Val Gardena è infatti una meta perfetta sia per rilassanti soggiorni in mezzo alle montagne, sia per avventurose escursioni in mezzo alla flora e alla fauna locale dove godersi panorami da urlo o praticare ogni tipo di sport montanino. Sagre, festival e manifestazioni folkloristiche completano il quadro di una località da esplorare ed assaporare in ogni sua sfaccettatura.

Cosa fare in Val Gardena

Per trovare relax, svagarsi e scoprire tutte le perle nascoste della Val Gardena esistono molte attività perfette per una vacanza in famiglia.

Passeggiate, bici e sport

Se d'inverno sci e snowboard la fanno da padroni, durante l'estate le Dolomiti offrono attrazioni differenti ma altrettanto allettanti. La Val Gardena infatti è attraversata da circa 600 km di sentieri per escursioni, passegiate o pedalate in mountain-bike da intramezzare con rilassanti (e gustose) soste nelle tante baite dove trovare ristoro e buonissime specialità gastronomiche locali. Per non parlare poi delle pareti rocciosi da arrampicata, anche se non si tratta di esperienze adatte a famiglie con bambini. 

Non solo: durante la bella stagione sono diversi gli eventi organizzati per accompagnare i turisti a godersi appieno le meraviglie del posto. È il caso dei Sellaronda Bike Day, le giornate di biciclettate collettive attraverso tutti i passi dolomitici intorno al Sella, o della Dolomites Saslong Half Marathon, la mezza maratona intorno al Sassolungo.

Il tour dei paesini caratteristici

Se si vuole approfittare delle ferie anche per scoprire di più sulla storia e le tradizioni del luogo, in Val Gardena ci sono bellissimi paesi da visitare. Si può cominciare con Ortisei, la cittadina più importante della valle, dove oltre al famoso centro storico ricco di negozi si possono ammirare le meravigliose chiese di San Giacomo e di Sant'Antonio e la cappella di Sant'Anna, o fare un tuffo nella cultura ladina entrando all'interessantissimo Museo della Val Gardena.

Meritevoli di una tappa anche Santa Caterina, dove tra chiesette ed edifici caratteristici è visitabile il più grande presepe del mondo e Selva di Val Gardena, incastonato a ben1.563 metri di altitudine, ai piedi del già citato Massiccio della Sella, nei dintorni del quale si trovano le rovine del cosiddetto castello di Wolkenstein.

I parchi

I bambini adorano i parchi, soprattutto quelli pieni di animali e attrazioni pensate appositamente per loro. Il primo da citare è ovviamente il Parco naturale Puez-Odle, di cui la Val Gardena occupa il confine meridionale, che per la varietà di paesaggi (laghi di montagna luccicanti, prati alpini e alte vette) è stato nominato Patrimonio dell'UNESCO.

Ma oltre ai parchi naturali (c'è anche il Parco naturale Sciliar-Catinaccio), in Val Gardena si possono trovare anche aree dedicata all'esplorazione e al gioco immerso nella natura. Come il Sentiero Avventura PanaRaida, dove all'interno di un oasi paesaggistica si trovano dieci stazioni di gioco e osservazione naturalistica per arrampicarsi, dondolarsi su altalene extra-large o perdersi in intricati labiranti, o il Parco Avventura Col de Flam, che tra piste di biglie e percorsi nel bosco vanta una fly-line di oltre 600 metri con cui calarsi lungo un cavo per godere di un'adrenalinica vista dall'alto.

Gettonato anche il Val Gardena Kids Active, il programma di animazione estivo con il quali bambini impareranno a conoscere le Dolomiti. Da lunedì a venerdì, infatti i giovani esploratori possono compiere escursioni di gruppo, divertirsi con emozionanti cacce al tesoro nel bosco e scoprire i segreti della valle, il tutto sotto la guida di operatori esperti e preparati.

I punti panoramici

Per riempirsi gli occhi e il cuore di meraviglia eistono infine dei punti panoramici assolutamente imperdibili. Il più celebre è probabilmente il Cinema Unesco, un punto panoramico che si affaccia sulle sagome del Sassolungo e Sassopiatto ed è facilmente raggiungibile in seggiovia, ma anche il belvedere sul Monte Seceda merita senz'altro una visita

L'Alto Adige è una terra da assaporare con calma e da esplorare in ogni angol. Uno dei modi per farlo è avventurarsi lungo i tantissimi percorsi e sentieri che attraversano la regione. Ecco alcuni dei più belli da affrontare insieme alla famiglie.

Alpe Seceda

Iniziamo ovviamente dalla Val Gardena. La magnifica Alpe Seceda è la meta ideale per una passeggiata con i bambini. Un percorso abbastanza semplice, ma di grande impatto paesaggistico, dominato dalle imponenti Odle.

Sentiero d'arte e natura - Troi Unika

In Val Gardena si trova anche un sentiero tematico sul Monte Pana che unisce la bellezza del paesaggio naturale con la tradizione gardenese della scultura in legno. Il sentiero è un vero e proprio "palcoscenico all'aperto", dove si possono ammirare anche le sculture Pultredes di Stephan Perathoner e La piuma di Eric Perathoner.

Giro della Via Crucis

Sempre in val Gardena, partendo dalla Piazza Parrocchiale di Santa Cristina, è possibile ripercorrere le 14 tappe della Via Crucis attraverso un sentiero immerso nel verde.

Val di Funes sotto le Odle

Le Odle catalizzano l'attenzione di chiunque, stagliandosi contro il cielo con la loro poderosa bellezza. Uno dei tratti più suggestivi è certamente il percorso ad anello che conduce da Malga Zannes a Glatschalm e che, attraverso l'Adolf Munkel Weg, permette di arrivare a Geisleralm e a Malga Casnago, per poi rientrare al punto di partenza transitando per Dusleralm.

Malga Foresta e Lago di Braies

È uno dei più bei sentieri dell'Alta Pusteria, in Alto Adige, assolutamente alla portata di tutti e percorribile anche con passeggino. Si parte dal celeberrimo lago di Braies, camminando lungo le sue idilliache sponde e si raggiunge Malga Foresta, all'interno dell'omonima valle.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli