Home Bimbi in viaggio

Viaggi in auto e all’avventura da fare in famiglia e come organizzarli

di Luisa Perego - 21.02.2024 - Scrivici

mal-d-auto-e-bambini
Fonte: Shutterstock
Vacanze on the road con i bambini: come organizzare una vacanza con molte tappe in auto quando si hanno figli senza che si annoino

In questo articolo

Viaggi on the road con i bambini

Vacanze on the road? Si, grazie! Viaggiare coi bambini può essere complicato, ma se la vacanza è organizzata nel modo giusto può trasformarsi in una bellissima avventura che lascia tanti ricordi da custodire nel tempo. E tra le avventure più emozionanti, come non citare i viaggi on the road con i bambini?

Partire in auto coi figli, una pazzia?

Ci sono genitori che alla sola idea di trascorrere diverse ore in auto coi figli, magari tutti i giorni, hanno la pelle d'oca: in effetti i viaggi on the road con i bambini non sono una scelta per tutti, ma in molti casi - anche inattesi! - possono trasformarsi nella vacanza dei sogni. Non vi convince? Scoprite come organizzare il miglior viaggio on the road coi vostri figli e cambierete idea!

Consigli per organizzare viaggi on the road con i bambini

Come si fa a organizzare una vacanza che prevede tanti spostamenti in auto? Innanzitutto dovete tenere conto dell'età dei vostri figli: 

  • i bambini molto piccoli si adattano all'auto perché dormono spesso
  • i bambini con un'età di mezzo, tra i 2 e i 5-6 anni, sono più difficili da intrattenere
  • potreste viaggiare di notte, di sera o al mattino presto, momenti in cui è più probabile che si addormentino

È importante quindi decidere anche la distanza degli spostamenti, tenendo conto dell'eventuale traffico, in base al grado di tollerabilità dei vostri figli. Evitate di fare tragitti di 10 ore di giorno se i bambini non dormono e sono impossibili da intrattenere, optate per tappe più ravvicinate o viaggiate di notte, dandovi il cambio. 

Un itinerario perfetto con dei bimbi che ancora fanno il pisolino nel primo pomeriggio è con tappe di circa due o tre ore al massimo tra i vari spostamenti, in modo da sfruttare il check out, il pranzo e lo spostamento mentre il bambino dorme (sempre se in auto dorme!) con il relativo successivo check in nel giusto orario.

Scegliere la meta dell'on the road in famiglia

Sulla base della capacità di tollerare o meno l'auto per un tot di tempo, potete scegliere la vostra meta. Se volete visitare più paesi, per esempio, le distanze saranno più lunghe e dovete tenere conto di questo. Se sapete che più di due ore dopo pranzo sono impossibili da sostenere, limitatevi a piccole regioni. 

Intrattenere i bambini in auto

Intrattenere i bambini che non dormono durante i lunghi viaggi in auto è più facile di quanto si creda. No, non significa dare il cellulare o il tablet (che anzi può essere pericoloso in caso di incidente e potrebbe far venire mal d'auto), ma: 

  • cantare canzoncine
  • ascoltare podcast adatti all'età
  • fare dei giochi come cose, nomi, città
  • fare giochi osservando quel che si vede fuori: cartelli stradali, semafori, alberi, ponti, automobili e colori

È ovvio che non potete godervi il silenzio o dormire se i vostri figli sono svegli e si lamentano, ma il senso dell'on the road in famiglia è anche condividere il momento del viaggio per costruire dei ricordi unici. 

Prevedete delle tappe interessanti

Se avete una tratta lunga da fare in auto, scegliete un tragitto che preveda delle pause interessanti: un parco giochi, un lago, un museo, un negozio, un ristorante, insomma qualcosa che possa distrarli e soprattutto una meta a cui pensare nella prima parte del viaggio! 

Il viaggio in auto, durante gli on the road, è parte stessa della vacanza: bisogna che sia condiviso, animato e goduto da tutti i partecipanti!

I migliori on the road con i bambini

Ma quali sono i migliori on the road che potete fare coi vostri figli? Come lasciarsi andare all'avventura e costruire ricordi indelebili attraversando regioni o paesi in auto? Ecco qualche idea.

On the road in Italia

  • attraversare l'Italia: che abitiate a nord o a sud, scegliete alcune mete e costruite un itinerario, in due settimane potete toccare tantissimi punti
  • Campania e Costa Amalfitana: un viaggio memorabile lungo la splendida costa amalfitana, con soste nelle pittoresche città costiere come Positano, Amalfi e Ravello. Cercate la caletta più nascosta, godetevi il sole sulle spiagge e assaggiate la deliziosa cucina locale. Spingetevi anche fino ad Maiori e Minori, Cetara con le sue acciughe vale la fermata e a Vietri sul mare scoprirete le ceramiche. L'unico consiglio è di evitare luglio e agosto per non finire inglobati dal traffico turistico: le stradine costiere sono strette e tortuose, gli ingressi nei paesi e i parcheggi da trovare complicati.
  • Toscana: esplorate la campagna toscana con i suoi pittoreschi borghi, vigneti e colline verdi. Visitate città d'arte come Firenze, Siena e Pisa, e fate una sosta nelle fattorie per assaggiare i formaggi locali e il vino Chianti. Sulla costa, meritano una visita Castiglione della Pescaia, Polulonia. Nell'entroterra c'è solo l'imbarazzo della scelta. Pitigliano e Semproniano vi resteranno nel cuore.
  • Lago di Garda: trascorrete del tempo sulle rive del Lago di Garda, il più grande lago italiano, con le sue acque cristalline e le affascinanti città circostanti come Sirmione, Desenzano e Malcesine. Vale la pena visitare anche i famosi parchi della zona!
  • Liguria e Cinque Terre: è un itinerario consigliato in treno, ma perché non farlo (se in bassa stagione) anche con l'auto? Le Cinque Terre sono una serie di cinque villaggi costieri sulla costa ligure, caratterizzati da case colorate aggrappate alle scogliere, sentieri panoramici e deliziosi piatti di cucina locale. Monterosso al Mare è il più grande dei cinque paesi, con splendide spiagge e un'atmosfera vivace. Vernazza è un pittoresco borgo di pescatori con un porticciolo incantevole e strette stradine acciottolate. Corniglia è un affascinante villaggio collinare circondato da terrazzamenti di vigneti. Manarola è celebre per i suoi panorami mozzafiato al tramonto e per le sue famose scogliere rocciose, mentre Riomaggiore è noto per i suoi colori vivaci e i tradizionali edifici in pietra che si affacciano sul mare.
  • Dolomiti: esplorate le maestose Dolomiti con i loro imponenti picchi, laghi alpini e sentieri escursionistici. A seconda della stagione, scegliete le mete che valgono la visita come Cortina d'Ampezzo, Madonna di Campiglio e Ortisei.
  • Sardegna: sabbia bianca, acque cristalline e affascinanti siti archeologici. Questa è la Sardegna. Un tour potrebbe comprendere Olbia e il Golfo Aranci, Santa Teresa di Gallura, Castel Sardo, la zona della Pelosa, Alghero per poi rientrare su Olbia.
  • Umbria: l'Umbria, con le sue città medievali, colline ondulate e campi di girasoli è un vero gioiello. Visitate città come Perugia, Assisi e Orvieto, e scoprite i tesori artistici e culturali della regione.
  • Puglia: visitate città come Lecce, Ostuni e Alberobello, spingetevi più a sud che potete, fino a Santa Maria di Leuca, per poi ritornare a nord passando da Gallipoli e le sue spiagge bianchissime. Alternate il sole sulle spiagge della costa adriatica e ionica.
  • Sicilia: se arrivate in traghetto su Messina avete due direzioni possibili. Verso ovest troverete le Madonie, Cefalù, Palermo, San Vito lo Capo con la meravigliosa Riserva dello Zingaro e Trapani (con la possibilità di una gita sulle Eolie appena arrivati a Messina o sulle Egadi partendo da Trapani). Verso sud, Taormina e i Giardini Naxos, Acireale, Aci Castello e Catania, Siracusa, Avola, Noto e Capo Passero, dove le correnti si incontrano. Se avete tempo, l'Etna, le gole dell'Alcantara con le sue acque gelide e la necropoli di Pantalica meritano una visita.

On the road in Europa

  • visitare i laghi di Plitvice: la Croazia è vicina, soprattutto per chi abita nel nord Italia
  • un on the road magico tra Bavaria e Austria, alla scoperta di Sissi e dei castelli incantati come Neuschwanstein.
  • conoscete la Romantische Strasse? E' una delle strade panoramiche più famose della Germania, che attraversa la regione della Baviera e il Baden-Württemberg. I paesi lungo questa strada includono: Würzburg, con la sua imponente Residenza Barocca e il suggestivo panorama sul fiume Meno. Rothenburg ob der Tauber: Un incantevole borgo medievale con case a graticcio e una cinta muraria ben conservata. Nördlingen: circondata da mura medievali e con un cratere meteorico al centro della città. Landsberg am Lech: un affascinante villaggio con un bel centro storico e una vista panoramica sul fiume Lech. Füssen: vicino ai famosi castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau, è un luogo ideale per gli amanti della natura e dei paesaggi alpini. Schwangau: un altro pittoresco villaggio vicino ai castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau, immerso in uno scenario montano mozzafiato.
  • in auto in Alsazia e Lorena, a due passi dal famoso Europa Park. In Alsazia, si possono visitare le città di Strasburgo e Colmar, con le loro pittoresche case a graticcio e i mercatini di Natale. Nella Lorena, da non perdere la magnifica città di Nancy, con la sua splendida Place Stanislas e l'imponente cattedrale di Saint-Étienne, insieme a Metz, con la sua sontuosa cattedrale e il suggestivo centro storico. Entrambe le regioni offrono anche paesaggi incantevoli, con vigneti, foreste e pittoreschi villaggi da esplorare.
  • in auto in Svizzera. Iniziate il tour da Interlaken, ammirando il maestoso scenario delle Alpi Bernesi e dirigetevi verso il pittoresco Lago Thun per una rilassante crociera in battello. Proseguite verso Lauterbrunnen per esplorare le spettacolari cascate di Staubbach e quindi prendete la funicolare per Jungfraujoch, la stazione ferroviaria più alta d'Europa.
  • in auto tra i campi di fiori in Olanda durante la stagione (marzo-maggio)
  • in auto tra i campi di lavanda in Provenza durante la fioritura (giugno-luglio)
  • in Romania, tra la bella Bucarest e i castelli del Conte Dracula in Transilvania. Da non perdere le miniere di sale di Turda.
  • in Norvegia, alla scoperta dei fiordi
  • in Islanda, per fare il mitico anello che percorre tutta l'isola
  • In Gran Bretagna, alla scoperta di Loch Ness e della Scozia. Un itinerario possibile parte da Glasgow per arrivare a Fort Augustus, a due passi dal famoso lago e dal suo mostro. Si può passare poi da Inverness e ritorno da Edinburgo.

On the road nel mondo

  • il più classico degli on the road: il grande Ovest Usa, tra parchi e California
  • per i più avventurosi, un on the road in Messico, nella penisola dello Yucatan alla scoperta delle rovine Maya e delle spiagge incontaminate. E' un tour fattibile anche con gli autobus locali (notturni e non). Da vedere, Cancùn e le sue spiagge, Tulùm e le vicine piramidi di Coba e la famosa Chichén-Itzá. A Ekbalam si può fare il bagno nel Cenote Xcanche.
  • in Australia un tour on the road è da fare almeno con un van, vista la lunghezza del viaggio. Proponiamo il Queensland, con partenza Brisbane e arrivo a Cairns. Nel mezzo da non perdere, Fraser Island e le Whitsunday Island.

Ovviamente, potete fare un on the road partendo da casa oppure noleggiando un'auto sul posto.

Fate attenzione, però, sia al costo del noleggio auto che potrebbe impattare in maniera notevole sul budget, e a quello della benzina, che in alcuni paesi è una voce di spesa importante. Controllate anche se necessitate di una cosiddetta vignetta per le autostrade o se dovete pagare i pedaggi, e quali sono le regole per viaggiare in auto coi bambini. Preferite una copertura assicurativa totale e prevedete anche la possibilità di un secondo autista, per non affaticare troppo l'unico. 

Fare viaggi on the road con i bambini è l'occasione per partire all'avventura, in Italia come all'estero, per visitare più località e divertirsi a scoprire sempre posti nuovi ammirando i paesaggi che cambiano. Il viaggio in auto stesso è avventura, ma bisogna partire col piede giusto! 

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli