Home Bimbi in viaggio

Viaggi "One Child Only": il trend cresce anche in Italia

di Luisa Perego - 01.07.2024 - Scrivici

viaggi-only-one-child
Fonte: shutterstock
Il trend dei viaggi "one child only" è in crescita anche in Italia. Ipro e i contro secondo l'esperto Vittorio Vaccaro e come organizzare vacanze speciali per rafforzare il legame genitore-figlio

In questo articolo

Con la fine della scuola e l'inizio delle vacanze estive, molte famiglie italiane si preparano a viaggiare. Tuttavia, per chi ha più figli, una nuova tendenza offre un'alternativa interessante: viaggiare con un solo bambino alla volta. Questo trend, nato negli Stati Uniti e recentemente evidenziato dalla CNBC, sta prendendo piede anche in Italia. I dati di BWH Hotels Italia & Malta mostrano un aumento del 9% dei viaggi "one child only" nel 2024 rispetto all'anno precedente. Vittorio Vaccaro, attore e scrittore, condivide i vantaggi e i potenziali rischi di questo tipo di vacanza.

Che cosa sono i viaggi "One Child Only"?

Negli Stati Uniti, sempre più famiglie scelgono di viaggiare con un solo figlio alla volta, permettendo così di creare momenti speciali e unici tra genitore e figlio. In Italia, questo trend sta guadagnando popolarità, con un aumento significativo delle prenotazioni di camere per due in hotel durante i weekend di primavera e l'estate. Secondo i dati di BWH Hotels Italia & Malta, aprile e maggio 2024 hanno visto un aumento dell'8% e del 9% rispettivamente, rispetto agli stessi mesi del 2023. Anche la compagnia di viaggi di lusso inglese Scott Dunn conferma la crescita dei viaggi genitore-figlio.

I vantaggi dei viaggi con un solo figlio

  • Rafforzare il legame: viaggiare con un solo figlio può essere un ottimo modo per rafforzare il legame tra genitore e bambino. "Viaggiare con un figlio alla volta può essere un ottimo modo per rafforzare il legame tra genitore e prole," spiega Vittorio Vaccaro.
  • Personalizzazione: questi viaggi permettono di personalizzare le attività in base agli interessi condivisi tra genitore e figlio, creando esperienze su misura che possono includere: avventure all'aria aperta, visite culturali o attività sportive.
  • Qualità del tempo: il tempo trascorso insieme è di qualità superiore, senza le distrazioni e le tensioni che possono derivare dalla presenza di più fratelli. Questo permette al bambino di scoprire nuove cose e al genitore di conoscere meglio il proprio figlio.

I contro dei viaggi con un solo figlio

  • Costi: uno degli svantaggi principali è l'aumento dei costi. Viaggiare con un solo figlio può essere più costoso se fatto regolarmente, ma un weekend speciale può essere sufficiente per creare ricordi indimenticabili.
  • Gelosie: un altro rischio è la possibile gelosia tra fratelli. È importante che i genitori siano equi nel distribuire il tempo e l'attenzione tra tutti i figli. "Gli adulti devono essere, però, attenti ad utilizzare questa strategia nel modo giusto senza rischiare di far ingelosire gli eventuali fratelli," avverte Vaccaro.

Consigli per il viaggio "perfetto" One Child Only

  1. Essere equi: pianificare viaggi con ciascun figlio dello stesso periodo per evitare gelosie e cercare di accontentare i desideri di ognuno.
  2. Pianificare il viaggio: organizzare attività interessanti per il bambino ma lasciare spazio anche per l'improvvisazione e qualche sorpresa.
  3. Coinvolgere tutta la famiglia: anche chi non parteciperà al viaggio può dare un consiglio e una mano nell'organizzazione.
  4. Studiare attività per chi resta a casa: chi non parte può comunque tenersi impegnato con attività altrettanto divertenti con l'altro genitore o con gli amici.
  5. Fare attenzione ai costi: prenotare in anticipo e sfruttare eventuali offerte riservate ai bambini aiuterà a rendere il viaggio meno gravoso per il portafoglio della famiglia.

I migliori articoli a tema "viaggi da soli con i bambini"

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli