Nostrofiglio

Bonus

Bonus asilo nido su INPS mobile: come allegare la ricevuta nell'app

asilonido

29 Novembre 2018
L'INPS ha appena reso noto di aver attivato nella propria App "INPS Mobile" il servizio che consente di allegare la documentazione di spesa per la quale si usufruisce del Bonus asilo nido.

Facebook Twitter Google Plus More

Un nuovo servizio INPS implementato nell'App INPS Mobile che consente ai genitori di inviare i giustificativi di spesa grazie a una semplice foto.

 

Con il messaggio 4464/2018 l'INPS, l'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, ha comunicato di aver ampliato la propria App mobile per venire incontro ai genitori e agevolare la trasmissione della ricevuta di pagamento necessaria all'erogazione del Bonus asilo nido.

Grazie a questa implementazione è ora possibile allegare l'attestazione di pagamento all'asilo tramite smartphone e tablet grazie a una semplice fotografia.

 

Per poter usufruire delle agevolazioni previste per asili pubblici e privati è obbligatorio infatti trasmettere mensilmente la ricevuta di pagamento. In questo modo, sarà più facile la comunicazione.

 

Che cosa è il Bonus asilo nido?
E' stato previsto dalla Legge di Stabilità firmata il 7 dicembre 2016 dal Senato. Lo scopo è contribuire al pagamento delle rette dell'asilo nido. Il contributo massimo che spetta è di 1.000 euro su 11 mensilità (importo massimo di 90,91 euro), per pagare le rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. E' un aiuto diverso dal bonus baby sitter e asilo nido, perché spetta a tutte le famiglie che iscrivono il proprio figlio all'asilo nido pubblico o privato a prescindere dal reddito e viene corrisposto direttamente dall'INPS su domanda del genitore.

 

Come si allega la fotografia della ricevuta

Per allegare la foto della ricevuta, occorre accedere all'App INPS Mobile, tramite codice PIN o SPID e quindi al servizio "Bonus nido".

Come specifica il comunicato dell'INPS, "l’app consente anche di inserire i dati del soggetto che emette l’attestazione di pagamento, qualora diverso dalla struttura indicata nella domanda, e di modificare, per ciascun allegato, i dati aziendali dell’asilo nido nel caso in cui abbiano subito variazioni."

 

Come presentare prova dell'avvenuto pagamento senza App?

"Tramite: ricevuta, fattura quietanzata, bollettino bancario o postale e, per i nidi aziendali, tramite attestazione del datore di lavoro o dell’asilo nido, dell’avvenuto pagamento della retta o trattenuta in busta paga.

Nel caso in cui una delle suddette ricevute sia relativa al pagamento di più mesi di frequenza, il file dovrà essere allegato rispetto ogni mese a cui si riferisce".

Ogni mese il richiedente deve confermare che i requisiti rimangono invariati, pena decadenza del bonus.

 

 

Leggi anche: i dettagli sul sito INPS