Aiuti alla famiglia

Bonus bebè 2020, cos'è, importi e domanda

Di Sveva Galassi
mamma-e-bimbo
17 gennaio 2020
Il bonus bebè è stato confermato e potenziato dalla legge di bilancio 2020. Da quest'anno verrà dato a prescindere dall'ISEE. Ecco tutte le informazioni disponibili. 

 

Con la legge di bilancio 2020 il bonus bebè è stato confermato e prorogato. Dal primo gennaio 2020 si chiama Assegno Universale di Natalità, che sarà esteso a tutti a prescindere dall'ISEE. È confermato, inoltre, l'aumento dell'importo del 20% dal secondo figlio successivo al primo.

In questo articolo:

 

Bonus bebè, cos'è

 

Il bonus bebè è il contributo economico per i neonati, per i bambini presi in adozione o in affidamento, che lo Stato eroga mediante l'Inps. Dal 2020 viene dato a prescindere dall'ISEE.

 

La durata del beneficio è di un anno, dalla data di nascita del bebè o dalla data di entrata del piccolo in famiglia. 

 

Bonus bebè, importi

 

Dal primo gennaio 2020, con l'Assegno Universale di Natalità, gli importi sono i seguenti:

  • Bonus da 80 euro al mese per chi ha un reddito alto (al di sopra di 40mila euro); 
  • Bonus da 120 euro al mese per chi ha un reddito medio (tra 7001 e 40mila euro); 
  • Bonus da 160 euro al mese per chi ha un reddito basso (pari o inferiori a 7000 euro).

 

È confermato, inoltre, l'aumento dell'importo del 20% dal secondo figlio successivo al primo:

  • di 96 euro al mese, per chi ha un reddito al di sopra dei 40mila euro;
  • di 104 euro per chi ha un reddito compreso tra 39999 e 7001 euro;
  • di 192 euro per redditi pari o inferiori a 7000 euro.

 

Come fare domanda del bonus bebè

 

La domanda di assegno si presenta online all'INPS, di regola, una sola volta per ogni figlio attraverso il servizio dedicato, che permette di visualizzarne anche l'esito.

 

In alternativa si può fare domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • Enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.