Aiuti alla famiglia

Bonus bebè per il 2015, via libera al decreto attuativo

f57-1320082
11 Febbraio 2015
Nel consiglio dei ministri "con la firma dei ministri Poletti e Lorenzin il bonus per le neomamme diventa pienamente operativo". Così il ministro Angelino Alfano al termine del consiglio dei ministri di ieri. 
Facebook Twitter Google Plus More

Nel consiglio dei ministri "con la firma dei ministri Poletti e Lorenzin il bonus per le neomamme diventa pienamente operativo". Così il ministro Angelino Alfano al termine del consiglio dei ministri di ieri. 

 

Il decreto dovrà però essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale per diventare operativo. Ma vediamo intanto chi ne avrà diritto e potrà presentare domanda all'Inps.


Il bonus da 80 euro (960 euro l'anno) sarà erogato ogni mese per i bimbi nati o adottati tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, fino al terzo anno del bambino. 

 

Il bonus bebè tiene conto del reddito del nucleo familiare di appartenenza del genitore che richiede l'assegno, determinato utilizzando l'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), secondo quanto stabilito dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 159/2013, non superiore a 25mila euro annui. 

 

Ne potranno beneficiare i cittadini italiani o di uno stato membro dell'Unione europea o cittadini di stati extracomunitari, con permesso di soggiorno di lungo periodo di cui all'articolo 9 del dlgs 286/98 residenti in Italia. 

 

Il bonus bebè non arriverà in modo automatico ma per ottenerlo bisognerà fare domanda all'Inps. Per saperne di più leggi tutto sul Bonus bebè 2015

 

Potrebbe interessarti la galleria fotografica sui primi istanti di vita dei neonati