Agevolazioni 2013

Bonus bebè: prestiti agevolati alle famiglie

salvadanaio_maialino
21 Febbraio 2013
Le famiglie con bambini nati o adottati nel 2012, 2013 e 2013 possono chiedere finanziamenti agevolati. E' ammesso un finanziamento per ogni figlio
Facebook Twitter More

La legge di stabilità 2012 ha prorogato per tre anni, 2012, 2013 e 2014, il Fondo di credito per i nuovi nati. Questo fondo è stato creato per il rilascio di garanzie (anche fideiussorie) alle banche e alle finanziare che concedono prestiti agevolati alle famiglie con un figlio nato o adottato in quei tre anni. Leggi anche Bonus bebè 2013 alle neo mamme, come ottenerlo

Che tipo di finanziamenti vengono concessi e chi li può richiedere? I dettagli, fissati dal decreto attuativo del 10/9/2009, al quale è seguita la firma di un protocollo tra Ministero e ABI, sono ben spiegati in una guida sulle agevolazioni alla famiglia per il 2013 dell'associazione dei consumatori Aduc. Eccoli in sintesi.

Può presentare la domanda chi ha un figlio nato nel 2012, 2013, 2014

Possono accedere ai finanziamenti agevolati le famiglie con bambini nati o adottati nel triennio 2012/2013/2014. E' ammesso un finanziamento per ogni figlio.

E' un prestito fino a 5mila euro in cinque anni a tasso fisso

Il prestito può essere fino a 5mila euro, di durata fino a cinque anni e a tasso fisso. Le garanzie "di Stato" potranno arrivare al 50% della quota capitale del finanziamento e sono incondizionate e irrevocabili. Se il richiedente ha un ISEE inferiore a 15mila euro la garanzia potrà salire fino al 75% del prestito. La garanzia interviene in caso di mancato pagamento delle rate. In prima fase la banca/finanziaria si rivolgerà direttamente al debitore (beneficiario del finanziamento) con invio di un sollecito. Se a questo non seguirà il pagamento entro 60 giorni, la banca/finanziaria potrà chiedere l'intervento al fondo. Per la parte non coperta dal fondo (interessi, spese, etc) la banca/finanziaria dovrà agire direttamente verso il debitore.

La domanda si presenta alla banca/finanziaria convenzionata

La domanda di finanziamento a una delle banche o finanziarie convenzionate, compilando presso di loro un modulo di richiesta (con autocertificazione dei requisiti richiesti), Il finanziamento viene concesso previa verifica della disponibilità del fondo e previo ricevimento, da parte della banca, di un'autorizzazione di accesso.

La domanda va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello di nascita o adozione del figlio.

Per le adozioni nazionali si fa riferimento alla sentenza di affidamento preadottivo o a quella di adozione definitiva. Per quelle internazionali ci si riferisce al provvedimento di autorizzazione all'ingresso e alla residenza permanente rilasciato dalla Commissione per le adozioni internazionali. L'Aduc precisa che la banca o la finanziaria non sono obbligate ad accettare la domanda e a concedere il finanziamento. Considerata comunque l'adesione volontaria alla convenzione e la presenza di una garanzia "di Stato" , è prevedibile che le banche siano maggiormente disponibili. Altre info sono sul sito www.fondonuovinati.it

Leggi anche Bonus bebè 2013, come ottenerlo Le leggi che regolano il Fondo nuovi nati: Decreto anticrisi (D.l.185/08), convertito nella legge 2/09, art.4 e DPCM 10/9/2009 (G.U. del 27/10/2009) - istituzione del fondo per il triennio 2009, 2010 e 2011; Legge 183/2011 "legge di stabilità 2012", art. 12 - proroga del fondo per il triennio 2012, 2013 e 2014; Protocollo di intesa ABI/Presidenza del Consiglio dei Ministri del 5/11/2009 (figli nati o adottati nel triennio 2009/2010/2011); Protocollo di intesa ABI/Presidenza del Consiglio dei Ministri del 31/7/2012 (figli nati o adottati nel triennio 2012/2013/2014).

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. Bonus bebè 2013 : come ottenerlo