News

Bonus bebè raddoppia? Da 80 a 160 euro

soldibambino
16 Maggio 2016
E' una delle proposte di Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute: il raddoppio del bonus bebè alle famiglie. Il governo è pronto ad allungarne la durata fino al 2020. Restano i limiti di reddito. Potrebbero anche essere rafforzate le detrazioni fiscali a partire dal secondo figlio.
Facebook Twitter More

Raddoppio per il bonus bebè. Per contrastare il calo demografico il Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin sta pensando di prevedere maggiori aiuti alla famiglia. Tra questi, appunto, la revisione del bonus bebè. 

 

Come riporta in anteprima Repubblica.it, la proposta di Beatrice Lorenzin è raddoppiare l'assegno mensile del bonus bebè e prevedere ulteriori agevolazioni dal secondo figlio.

 

Il bonus bebè come lo conosciamo

 

Il bonus bebè è un assegno di 80 euro al mese (960 euro all'anno) che può essere richiesto dai neo genitori di bambini nati o adottati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, fino ai tre anni del bambino oppure fino ai tre anni dall'ingresso del figlio adottivo nel nucleo familiare in seguito all'adozione.  Possono richiederlo le famiglie con reddito Isee fino a 25mila euro ed è doppio per chi ha un reddito inferiore ai 7.000 euro l'anno. (Per saperne di più sul bonus bebè e come fare richiesta all'inps, clicca qui)

 

Il bonus bebè, i due progetti della Lorenzin

 

Beatrice Lorenzin, ha in mente due progetti, uno più oneroso dell'altro.

 

Nel primo caso viene raddoppiata la quota mensile del bonus bebè per il primo figlio. Quindi diventerebbe 160 euro al mese o 320 a seconda della propria soglia Isee.

 

Dal secondo figlio in poi, l'aiuto non resterebbe lo stesso, come avviene adesso: alle famiglie andrebbero rispettivamente a 240 e 400 euro. Inoltre nel progetto del ministero c'è l'intenzione di allungare la validità della misura e portarla dal termine del 2017 al 2020.

 

Se entrerà in vigore questo nuovo regime, sempre come riporta Repubblica.it "a coloro che hanno fatto un figlio prima del 2015 e ne hanno un altro nel periodo di validità del contributo viene riconosciuta la cifra mensile più alta."

 

Nella seconda proposta, verrebbe alzata la soglia massima Isee a 30mila euro all'anno. In questo caso verrebbero prese in considerazione circa 60mila coppie in più. Viene anche previsto un contributo più sostanzioso per gli Isee minori di 7mila euro. Verrebbero dati 320 euro al mese per il primo figlio e 480 per il secondo.

 

Bonus bebè, chi ne ha usufruito gli scorsi anni?

 

Lo scorso anno circa 330mila coppie hanno ricevuto il bonus. Di queste, 245mila hanno avuto il contributo da 80 euro al mese.