Aiuti alla famiglia

Marche, bonus bebè per il 2012

Di Marzia Rubega
20 febbraio 2012
Guarda se hai diritto a bonus, aiuti, finanziamenti.

Servizio tagesmutter e famiglie numerose

 

La novità del 2012 per la regione (http://www.regione.marche.it/) è il via alla sperimentazione del servizio, alternativo al classico nido, della Tagesmutter. A questo scopo, sono previste circa 800 ore di formazione per le future operatrici che saranno inserite in un Albo. Organizzazione, condizioni igenico-sanitario delle abitazioni, coordinamento con le province saranno materia di delibera. Nel corso dell'anno saranno definiti tutti gli aspetti di questa nuova formula di cura per i più piccoli, in contatto con i Comuni.

 

Sul versante politiche sociali, considerato il “taglio” dei fondi statali, la Regione ha identificato tra le sue priorità il sostegno finanziario alle famiglie numerose e quello alle ragazze madri (bimbo riconosciuto da un solo genitore) per il 2012. Al momento, è anche in fase di rivalutazione il quoziente familiare per tutte le future iniziative.

 

Per l'accesso al contributo famiglie numerose, il reddito Isee è fissato a 16.000 euro, mentre nel caso delle mamme non coniugate con un figlio, il tetto è di 10.000 euro. I Comuni hanno il compito di rispettare queste indicazioni ma sono anche legittimati a introdurre altri tipi di interventi necessari per il territorio.

 

Continua anche per quest'anno l'offerta di corsi per i genitori, promossi dalla Regione secondo due modalità: un ciclo di lezioni gratuite con un rapporto di scambio tra docente e partecipanti (basato sull'esperienza) e una serie di incontri a pagamento. In questo ultimo caso, non saranno ammessi oltre 35 iscritti in aula e la cifra, comunque contenuta, sarà stabilita da ogni singolo Comune.

 

Ancona

Il comune di Ancona (http://www.comune.ancona.it/) offre servizi e agevolazioni per le famiglie e i bambini (incluso sostegno per tutti i casi più “difficili” e di disagio, allontanamento minore, separazione). Si rivolge ai piccoli studenti che frequentano la scuola dell'obbligo, il sostegno didattico gratuito per aiutarli nei compiti a casa. I corsi di recupero linguistico scolastico - tenuti da insegnanti di diverse discipline - sono organizzati nelle diverse circoscrizioni della città, a cui occorre rivolgersi per informazioni.

 

Pensato per risolvere qualche problema organizzativo con i bimbi, è il progetto “L’aiuto che c’e’”: singoli o famiglie volontari mettono a disposizione il loro tempo per dare una mano ad altri nuclei familiari. L'idea è quella del “buon vicinato”, dove ci offre per accompagnare un bimbo a un'attività sportiva quando i genitori sono impossibilitati, si aiuta a fare i compiti o si passa a prenderli a scuola. Per conoscere tutti i dettagli, si può contattare il Comune di Ancona - U.O. Distretto Sociale sede Piano san Lazzaro (Via Ascoli Piceno 10) al numero 071 222.5140/5151.

 

Per i genitori dei bimbi nella fascia 0-3 anni che vanno al nido è disponibile uno Sportello di ascolto con attività di ascolto e consulenza da parte di esperti (individuati dal consultorio familiare della asur z.t.7), Per ulteriori informazioni, occorre chiamare il Tempo per le famiglie al numero 071 55205 (giovedì ore 10-12).

 

Quanto ai contributi economici, sono previsti interventi temporanei e continuativi sulla base della normativa socio-assistenziale in vigore, disposti dall’U.O. Distretto Sociale Unico (Viale della Vittoria 37- tel. 071 222 5114/5115). Per gli assegni di maternità e quelli per il nucleo familiare, è indispensabile rivolgersi al numero 071 2222129 (U.O. Politiche per la famiglia - Viale della Vittoria 39).

 

Pesaro

Continua nel 2012 l'iniziativa Carta Bimbi promossa dal Comune di Pesaro (http://www.comune.pesaro.pu.it/index.php?id=128): tutti i neonati residenti la ricevono già in ospedale. Le famiglie sono avvisate da una lettera dell'Amministrazione e chi non avesse ottenuto la carta al momento della nascita del bimbo, può per ritirarla presso farmacie.

 

Questa carta dà diritto a un kit che include quattro pannolini lavabili, una confezione di veline, alcuni “grattini” per i parcheggi e un servizio di reperibilità pediatrica e ginecologica al numero verde 800 955 107 (sempre solo per i residenti a Pesaro) che include tre prestazioni. In più, è possibile avere degli sconti sui prodotti per l'infanzia nei negozi convenzionati.

 

Per informazioni, si può contattare l'Assessorato alle Politiche della Famiglia, della Casa e degli Anziani (Piazza del Popolo 1 - 61121 Pesaro) al numero 0721 387551/583 o via mail : cartabimbi@comune.pesaro.ps.it.