Aiuti alla famiglia

Piemonte, bonus bebè per il 2012

20 Febbraio 2012
Guarda se hai diritto a bonus, aiuti, finanziamenti.
Facebook Twitter More

Bonus bebè

Per il 2012 il presidente della regione piemonte ha bandito una gara per la riconferma dell'iniziativa del bonus bebè. Per ora non ci sono notizie al riguardo.

Bonus famiglie numerose

Proseguono anche per il 2012 le iniziative per l’abbattimento dei costi dei servizi a favore delle famiglie piemontesi con 4 o più figli. Le iniziative possono riguardare la riduzione delle tariffe della tassa raccolta rifiuti, dell’energia elettrica, del gas, dell’acqua, del trasporto pubblico locale,del servizio di mensa scolastica, dei servizi per la prima infanzia. I beneficiari sono le famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro, e con Isee non superiore a 29.000 €.

Sono da considerarsi compresi nel nucleo familiare i minori accolti in affido familiare, in affido pre-adottivo e a rischio giuridico, nonché i figli maggiorenni, di età non superiore a 25 anni, a carico del nucleo familiare stesso. Le famiglie interessate devono rivolgersi ai Soggetti Gestori delle funzioni socio-assistenziali competenti, che dovranno inviare le istanze di contributo alla Direzione Politiche Sociali e Politiche per la Famiglia, corso Stati Uniti 1 – 10128 Torino, tel. 011.4323804.

CUNEO

Ripartono i contributi del Comune di Cuneo per la frequenza dei baby parking privati: è stata approvata, infatti, l’emissione dei “voucher” rivolti alle famiglie che intendono utilizzare uno dei baby parking accreditati con il Comune. Come negli anni scorsi, attraverso questo sistema le famiglie possono ottenere una riduzione sul costo mensile di frequenza di un baby parking. Ogni “voucher” ha un valore differenziato da 150 a 350 € mensili. Sono rendicontabili le spese sostenute a partire dal mese di settembre. I requisiti sono i seguenti: Isee inferiore a 30.000 €, non titolarità di altre forme analoghe di intervento da parte di Enti pubblici, il bambino non deve già frequentare i nidi comunali, la frequenza ai baby parking deve essere continuativa, deve cioè, rispondere ad effettive esigenze di cura ed assistenza da parte dei genitori, per cui si è stabilito che vi deve essere una frequenza settimanale di almeno 16 ore (il computo è da effettuarsi sulla media delle presenze mensili).

Il voucher ha un valore differenziato a seconda dell'Isee del nucleo famigliare: per esempio con un Isee inferiore a 12.500 € si ha diritto a 350 € mensili per 10 mesi, mentre con un Isee maggiore di 18.500 € si ha diritto a 150 € mensili per 10 mesi.

Le domande per l’assegnazione del voucher possono essere presentate in ogni momento al Comune di Cuneo – Settore Socio Educativo, via Roma, 2 fino al prossimo 31 maggio 2012, allegando copia dell’attestazione Isee.

Il “Baby Parking” è un servizio a carattere socio-educativo-ricreativo che accoglie minori in età compresa tra 13 mesi e 6 anni. Rispetto all’asilo-nido, il baby parking si differenzia per la semplificazione dei requisiti strutturali e gestionali richiesti, senza presenza del servizio di mensa e con orari ridotti di permanenza dei minori e a modalità di funzionamento più flessibili. Il baby parking, in generale, funziona tutto l’anno con un orario di apertura che, di norma, deve essere contenuto in 12 ore giornaliere. Si possono accogliere un numero limitato di bambini, fino ad un massimo di 25 contemporaneamente. La permanenza del bambino non può superare le 5 ore continuative. Le modalità di funzionamento dei baby parking sono disciplinate da una normativa a livello regionale

Il comune di Novara non rinnova il kit neonati.