Nostrofiglio

ISEE on line

Calcolo ISEE: come farlo on-line

Di Niccolò De Rosa
eurosoldi

26 Gennaio 2017
L'Inps mette a disposizione un nuovo servizio telematico per conoscere il proprio indicatore della situazione economica. La certificazione vera e propria dovrà comunque essere richiesta e approvata dagli uffici competente

Facebook Twitter Google Plus More

L'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è uno strumento che permette di valutare la condizione economica di un nucleo famigliare ed è spesso un fattore decisivo per l'accesso a molti bonus e sgravi previsti dallo Stato.

 

L'INPS da fine dicembre 2016 ha dunque aperto un nuovo sistema on-line che permetta di calcolare preventivamente l'ISEE in modo da sapere con anticipo se si posseggono i requisiti per usufruire di un certo servizio (es: bonus bebè, scuola materna, riduzione tasse scolastiche ecc...). (Leggi tutte le agevolazioni per famiglie previste per il 2017)

 

Come funziona?

Per calcolare telematicamente il proprio ISEE basta andare alla sezione dei servizi offerti da "www.inps.it" e cercare "Isee Post-Riforma 2015". Una volta entrati nella pagina di calcolo, l'utente deve semplicemente rispondere a tutte le voci presenti nel questionario e in poco tempo potrà ricevere la sua previsione ISEE.

 

ATTENZIONE!
Il calcolo on-line è una semplice simulazione. Per ottenere un ISEE riconosciuto e certificato bisogna comunque presentare tutta la documentazione necessaria (con documento di identità valido allegato) presso i CAF, gli enti territoriali competenti o le sedi locali dell'INPS.

 

Documenti richiesti

  • Dichiarazione Unica Sostitutiva
  • Composizione del nucleo familiare, dati anagrafici e codici fiscali dei famigliari
  • Codice dell’Asl di appartenenza
  • Ultima dichiarazione dei redditi presentata oppure ultimo Cud dei componenti del nucleo familiare
  • Importo dell’eventuale affitto pagato nell’anno precedente alla presentazione della dichiarazione sostitutiva per la propria abitazione principale ed estremi di registrazione del contratto di locazione
  • Situazione patrimoniale mobiliare (conti correnti, buoni postali, Bot, azioni, premi assicurativi, ecc...) al 31 dicembre dell'anno precedente alla presentazione della dichiarazione sostitutiva
  • Situazione patrimoniale immobiliare (case di proprietà, terreni agricoli, fabbricati eccc...) definito entro il 31 dicembre dell'anno precedente alla presentazione della dichiarazione sostitutiva.

 

La Dichiarazione Sostitutiva Unica, il modulo che fornisce un quadro patrimoniale sul nucleo famigliare, può anche essere compilata on-line se l'utente è in possesso del codice pin assegnato dall'Inps o dell'identità unica digitale Spid.