Bonus famiglia

Cremona, esenzioni e riduzioni dalle tariffe scolastiche

Di Centro studi Sintesi
cremona_cattedrale.jpg
13 Maggio 2014
E' un’iniziativa a sostegno di quei nuclei familiari residenti nel Comune di Cremona dove i genitori, a causa della crisi, si sono trovati entrambi senza lavoro. Il Comune di Cremona aiuta queste famiglie tramite l'esenzione dal pagamento della tariffa degli asili nido e del servizio mensa nelle scuola d'infanzia e primarie.
Facebook Twitter More

Esenzioni e riduzioni dalle tariffe scolastiche: che cos’è

Un’iniziativa a sostegno di quei nuclei familiari residenti nel Comune di Cremona dove i genitori, a causa della crisi, si sono trovati entrambi senza lavoro (o solamente il genitore percettore di reddito) e al momento non percepiscono alcun reddito neanche derivante da ammortizzatori sociali. Il Comune di Cremona viene in aiuto di queste famiglie tramite l’esenzione dal pagamento della tariffa degli asili nido e del servizio mensa nelle scuole d’infanzia comunali, statali e nelle scuole primarie statali.

Per coloro che si trovano invece in cassa integrazione è possibile ottenere una riduzione della tariffa per il solo asilo nido.

Condizioni per aver diritto all’esenzione/riduzione

Possono richiedere l’esenzione dalla tariffa degli asili nido e della mensa nelle scuole d’infanzia comunali, statali e nelle scuole primarie statali, le famiglie dove entrambi i genitori o il solo genitore percettore di reddito sia stato, dal 1° gennaio 2010

  • Licenziato;

  • Posto in mobilità non indennizzata;

  • Non gli sia stato rinnovato un contratto di lavoro atipico;

  • Abbia cessato un’attività in proprio.

É necessario che nessun genitore percepisca alcun reddito, neanche derivante da ammortizzatori sociali.

Possono invece richiedere la riduzione della tariffa per l’asilo nido le famiglie dove entrambi i genitori o il solo genitore percettore di reddito sia stato, dal 1° gennaio 2010:

  • Collocato in cassa integrazione.

Quanto vale

L’esenzione dal pagamento della tariffa degli asili nido e del servizio mensa nelle scuole d’infanzia comunali, statali e nelle scuole primarie statali, oppure la riduzione dal pagamento della tariffa dei soli asili nido.

Come richiederla

La richiesta di esenzione o riduzione deve essere presentata, con la documentazione richiesta, all’Ufficio rette asili nido, scuole infanzia e ristorazione scolastica.

Termine per presentare la domanda

Non è previsto un termine. Tuttavia la richiesta deve essere presentata la prima volta e ripresentata per conferma ogni mese, entro il giorno 5.

Link per saperne di più e chiedere informazioni

http://www.comune.cremona.it/bd_ui-viewContent-id_info_form-1076.phtml

tel: 0372 407913

Leggi tutti gli approfondimenti della sezione bonus bebè 2014

LEGGI ANCHE SE HAI DIRITTO A ALTRI AIUTI:

Lombardia, esenzione ticket sanitario

Lombardia, esenzioni per il mutuo della prima casa

Lombardia, Fondo Cresco a sostegno dell'alimentazione di mamme e bambini

Lombardia, Fondo Nasko per le donne che rinunciano a interrompere la gravidanza

Lombardia, dote scuola

Lombardia, fondo di sostegno per separati

DAL FORUM Bonus, agevolazioni e aiuti per le famiglie: Assistenza fiscale, agevolazioni fiscali, bonus, aiuti alle famiglie. Risponde Giuseppe Mastrototaro, responsabile del Centro Raccolta Caf Fenapi Bisceglie