Bonus bebè 2019

Decreto crescita: bonus bebé più cospicuo e sconti su latte e pannolini

Di Sveva Galassi
pannolinobambino
15 Maggio 2019
Il ministro Lorenzo Fontana ha annunciato due emendamenti governativi al "decreto crescita": da una parte ci sarà l'ampliamento economico del bonus bebè e, dall'altra, sono previste detrazioni fiscali per l'acquisto di latte in polvere e di pannolini.
 
Facebook Twitter More

Mentre si attende il definitivo decreto crescita annunciato dal ministro Luigi Di Maio, nell'ambito del pacchetto famiglia sono stati già annunciati due emendamenti governativi (non ancora entrati in atto) da parte di Lorenzo Fontana, ministro per la Famiglia e le Disabilità. Sono previsti:

 

  • l'ampliamento del bonus bebè,
  •  detrazioni fiscali per l'acquisto di latte in polvere e di pannolini.

 

Bonus bebè più cospicuo

 

Il Bonus bebè (o assegno di natalità) previsto dall'Inps, ad oggi, comprende un assegno mensile per le famiglie in cui nasce o che adottano un figlio o una figlia fino al compimento di un anno di età (o a un anno dall'adozione). Attualmente è destinato alle famiglie con un ISEE non superiore a 25.000 euro.

 

Invece, l'emendamento di Fontana prevede di alzare da 25 a 35mila euro annui il valore dell'Isee che consente di accedere al bonus affinché si possa «comprendere la pressoché complessiva platea dei nuclei familiari potenzialmente interessati al beneficio», come è scritto nel testo.

 

Inoltre, l'assegno mensile passerebbe da 80 a 110 euro mensili (che divengono 132 euro nel caso dei figli successivi al primo) per gli Isee tra 7 e 35mila euro e rimarrebbe a 160 (e a 192 euro per figli successivi al primo) per quelli con Isee sotto 7mila euro.

 

Il costo di questa misura è stimato in 51 milioni, 315 milioni e 300 milioni per ogni anno del periodo 2019-2021. Le risorse economiche giungono dalla dotazione del Reddito di cittadinanza, ossia dai soldi che sono  "rimasti" per il fatto che il numero delle persone che hanno fatto richiesta è inferiore a quello previsto.

 

LEGGI ANCHE: Bonus bebè e aiuti alla famiglia del 2019

 

Latte in polvere e pannolini

 

Per questo secondo emendamento, che prevede detrazioni per gli acquisti di pannolini e latte in polvere, si attingerà sempre alla dotazione proveniente dal Reddito di cittadinanza.

 

Tale detrazione corrisponderà al 19% delle spese per i prodotti della prima infanzia, dal latte ai pannolini, fino a un tetto di 1.800 euro annui per ciascun minore fiscalmente a carico.

 

In questo caso, il costo della misura è valutato in 288,4 milioni il 2020, 464 milioni per il 2021 e 351,1 milioni a decorrere dall'anno 2022.

 

Il ministro Fontana della Lega ha detto: "Continuiamo la politica seria e concreta per il rilancio della natalità. Noto con piacere che, dopo quasi un anno (dopo il congresso di Verona sulla famiglia), tutti nel governo si sono resi conto che la famiglia è composta da una mamma e un papà e che il rilancio demografico è la sfida per lo sviluppo e il futuro del Paese».

 

LEGGI PURE: Bonus mamma domani, cos'è